Recensione di MLB Power Pros

- Gameplay molto divertente
- Graficamente accattivante
- Numerose modalità presenti
- Possibilità di utilizzare i Mii
- Manca il supporto online
- Perchè nessuno lo pubblica in Europa?
A cura di (Star Platinum) del
Scarsamente considerato dalle grandi etichette di distribuzione europee, MLB Power Pros da diversi mesi imperversa allegramente nella ludoteca del Wii per la gioia di tutti gli utenti statunitensi e nipponici (da loro conosciuto come Jikkyou Powerful Major League 2 Wii), riscuotendo un successo più che apprezzabile grazie alle non poche analogie con l’ormai celebre Wii Sports. Pubblicando sull’ammiraglia Nintendo l’ennesimo capitolo di una serie ormai storica, saranno riusciti gli sviluppatori a colmare un evidente gap tecnico a livello di realismo grazie ad un concept in grado di estremizzare ed unire insieme i concetti di sport e divertimento? Per conoscere la risposta a questa domanda non dovete fare altro che continuare a leggere.

I campionissimi del baseball
Senza voler partire subito con una piccola nota polemica, siamo rimasti un po’ delusi dopo aver appreso che a distanza di tempo nessuno aveva ancora deciso di proporre MLB Power Pros in Europa, in quanto se è vero che alcuni sport d’oltreoceano hanno sempre fatto fatica a ritagliarsi un proprio spazio a discapito di altri ben più blasonati, è assai probabile che il titolo Konami avrebbe potuto ottenere parecchi consensi grazie ai molteplici aspetti interessanti e originali di cui esso dispone, ben distinguibili fin dalla presentazione iniziale. Sperando che la situazione possa in un prossimo futuro sbloccarsi, ci avviciniamo al coloratissimo mondo di MLBPP senza farci ingannare dall’aspetto allegro e scanzonato del gioco, ma notando già nella schermata principale una serie di modalità così numerosa che potrebbe far impallidire il più tecnico dei simulatori sportivi di ultima generazione. Questa scelta di proporre tante alternative all’utente, da sempre caposaldo della serie, risulta quindi inequivocabilmente legata ad un gameplay che, come avremo modo di analizzare in seguito, si rivela ben strutturato e adatto a tutti. Ma procediamo con ordine, andando a vedere quali scelte è possibile effettuare.

Exhibition - Si tratta della classica sfida veloce, in cui dopo aver selezionato i rispettivi team e lo stadio in cui volete disputare la partita potrete iniziare a familiarizzare con il gioco.

Season - Per tutti coloro che hanno già una discreta conoscenza del baseball questa è sicuramente la scelta da prendere in considerazione più di ogni altra. La particolarità di questa modalità, in grado di accrescere notevolmente il grado di coinvolgimento, farà sicuramente felice tutti gli appassionati di titoli manageriali, in quanto oltre a disputare le partite dovrete seguire a livello organizzativo tutto ciò che ruota attorno alla vostra squadra come “business”, con allenamenti, campagna acquisti/cessioni, merchandising e molto altro ancora, dovendo quindi rispondere non solo a risultati sul campo ma completando anche obiettivi a livello societario.

Success - In poche parole è una sorta di carriera in cui, creando un giocatore da zero dovrete seguirlo e aiutarlo a muovere i primi passi nel mondo dello sport partendo da un livello scolastico e cercando di ottenere un contratto da professionista. Molto interessante il fatto che per certi versi sarete calati in una sorta di gioco di ruolo, in cui dovrete gestire diverse situazioni a livello personale, sempre tenendo ben presente il vostro scopo ultimo.

Arrange - Una delle modalità più interessanti, a nostro modo di vedere. Utilizzando un’interfaccia molto simile a quella utilizzata per la creazione dei Mii, potrete editare interamente nuove squadre agendo su numerosi parametri non solo inerenti l’aspetto dei singoli atleti, ma anche per quel che riguarda colori delle divise e stemma ufficiale.

League - Per gli amanti del multiplayer che intendono trascorrere una piacevole serata in compagnia, potrebbe risultare piacevole creare questo piccolo torneo personalizzato, in cui fino a sei giocatori umani potranno competere, alternandosi, per vedere chi è il migliore.

In aggiunta a quanto descritto esistono poi possibilità di modificare numerose opzioni, oltre alla classica modalità allenamento che risulta ben strutturata e in grado di fornire in breve tempo tutti i consigli e le regole da seguire per ottenere il massimo da questo sport.

Allenate i vostri Mii
Arrivati a questo punto, dopo aver visionato le principali modalità a vostra disposizione, non potevamo esimerci dal presentarvi quella più coinvolgente e pensata in esclusiva per la versione Wii del gioco, denominata per la precisione Wii Remote. A differenza di tutte le altre, in questa potrete utilizzare unicamente i Mii presenti sulla vostra console, le cui sembianze saranno “applicate” ai normali modelli poligonali dei giocatori e che potrete portare sempre con voi se sceglierete di salvare la vostra squadra preferita all’interno del telecomando. A differenza di quanto accade normalmente nella corrispettiva disciplina presente in Wii Sports, le azioni effettuabili e il livello d’intelligenza artificiale appaiono notevolmente migliorati, garantendo non solo un elevato grado di divertimento ma anche un coinvolgimento molto elevato, grazie soprattutto al fatto di poter comporre un team interamente con i vostri “volti noti”.
Il sistema di controllo che potete utilizzare in questa modalità è molto semplice e immediato. Tutti i lanci difensivi volti ad eliminare i giocatori avversari si possono effettuare utilizzando il D Pad o i pulsanti – e + presenti sul Wii Remote, accompagnandoli poi dal corrispondente movimento del lancio. Durante le fasi in cui si deve cercare di colpire la palla, è possibile invece utilizzare colpi potenti o scegliere di smorzare l’impatto con il lancio, ottenendo quindi una traiettoria breve e di difficile intercettazione da parte dell’avversario. I vostri compagni di squadra saranno gestiti interamente in modo automatico, ma potrete aiutarli ad aumentare il proprio scatto attraverso rapidi movimenti del telecomando che richiederanno una certa vigorosità da parte vostra.
Restando sempre sul sistema di controllo, il gioco supporta tutte le possibili configurazioni presenti (joypad del Gamecube, Classic Controller e Nunchuk – Wii Remote) proponendo per ognuna un’ottima risposta ai comandi e una precisione decisamente convincente. In base a ciò che sceglierete di collegare sarà automaticamente rilevato il sistema di controllo utilizzato, senza pericoli di tilt nel riconoscimento dei comandi. Interessante notare, in modo fedele a quanto accadeva con i primi storici episodi a 16-bit, che le espressioni dei giocatori potranno variare in conseguenza ad un punto assegnato o ad un’eliminazione dubbia, con una nota di umorismo tipica delle origini nipponiche di questo prodotto, che riesce a rendere ancor più divertente ogni partita.

Un piccolo gioiello
MLBPP rappresenta uno di quei prodotti che, incuranti delle richieste del mercato, persegue un suo obiettivo concentrando tutto sul divertimento puro a discapito di una cosmesi a tratti molto più che old generation, che risulta necessario approfondire con le dovute spiegazioni del caso.
La saga di Baseball creata da Konami non pare aver subito in alcun modo il passaggio del tempo e nonostante questa edizione Wii non abbia subito alcun cambiamento dal punto di vista tecnico rispetto ai primi episodi del passato, paradossalmente riesce a convincere proprio perché abbina ad un character design umoristico e spassoso una giocabilità ed un livello simulativo decisamente ottimo. Per quanto riguarda la realizzazione di personaggi, stadi, menu ed ogni altro elemento grafico si potrebbe parlare di un trionfo di colori e grafica dal marcato spirito nipponico, in cui tutto si muove bene perfettamente all’interno di un contesto pregevole. Se il realismo è quindi un optional a livello di rappresentazione poligonale pura e semplice, altrettanto vera è la sensazione di coinvolgimento generata dalla possibilità di utilizzare i Mii, che mai come adesso appaiono ben calati in una vera atmosfera di sport di gruppo. Discreto il sonoro, con effetti visti milioni di volte ed alcune musiche di sottofondo orecchiabili e piacevoli.
La struttura di gioco riesce a coniugare un gameplay immediato con una vasta scelta di modalità, in grado di rappresentare più di una soluzione per qualsiasi appassionato sportivo in cerca di emozioni.
Il livello di sfida è ben bilanciato e la longevità è ottima grazie ai numerosi team a disposizione e ad alcune scelte, quali ad esempio la Season, che riescono a tenere impegnati per lungo tempo. Dal punto di vista della giocabilità siamo ai livelli del già citato Wii Sports, con alcune piccole riserve legate solo al fatto che il baseball potrebbe risultare meno avvincente –almeno in apparenza- rispetto al tennis, ma il grado di divertimento risulta sempre elevato e ben supportato da un sistema di controllo convincente. Peccato per l’impossibilità di potersi sfidare online, ma soprattutto per la mancanza di una versione europea, che speriamo possa arrivare come gradita sorpresa in un prossimo futuro.
Recensione Videogioco MLB POWER PROS scritta da STAR PLATINUM MLB Power Pros risulta un titolo sportivo in grado di coinvolgere subito grazie ad un gameplay immediato ma al tempo stesso profondo. Nonostante un aspetto grafico davvero poco realistico, almeno per quanto riguarda il character design degli atleti, a livello simulativo c’è da meravigliarsi per l’ottimo lavoro svolto non solo per le numerose opzioni presenti, ma per quanto riguarda la precisione del sistema di controllo, che risulta molto convincente in ogni sua configurazione. Le molte modalità presenti garantiscono a ogni giocatore di potersi sbizzarrire in sia se intende lanciarsi in sfide singole, sia se voglia giocare con un amico. Peccato per l’assenza del gioco online, ma soprattutto per la mancanza di una versione europea, che nonostante la tipologia di sport trattato, siamo certi avrebbe divertito non poco tutti i possessori di Wii.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.