Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Sports Island

Sports Island

Wii Sports all'ennesima potenza!

A cura di del
Quando nell’ormai lontano dicembre 2006 noi europei finalmente posammo le mani sul Nintendo Wii, avemmo la grande fortuna di poter ottenere assieme alla console il gioco Wii Sports, cosa che ad esempio in territorio nipponico non è accaduta. Anche se molti hanno visto tale titolo come una sorta di “demo” e niente di più, nel resto del mondo e soprattutto in Giappone l'uscita fu caratterizzata da un enorme successo di vendite, confermandolo ancora oggi come uno dei titoli più apprezzati per questa console.
Sembrava quindi strano che Nintendo non avesse ancora premiato tali vendite con un sequel, ma fortunatamente la Hudson è corsa ai ripari anticipando la stessa casa di Super Mario e proponendoci un gioco che sembra avere tutte le caratteristiche per essere il nuovo Wii Sports. Stiamo parlando di Deca Sports, che in Europa dovrebbe arrivare con il titolo di Sports Island.

Chi ha detto che esiste solo il tennis?
Quando acquisterete Sports Island, vi troverete davanti all’imbarazzo della scelta in quanto a varietà di situazioni, in quanto potrete scegliere fra dieci differenti discipline, ognuna delle quali con un proprio sistema di controllo e dalle caratteristiche ben differenti. L’elenco completo comprenderà: Beach Volley, Snowboard, Badminton, Basket, Curling, Pattinaggio artistico, Tiro con l’arco, Motocross, Kart e soprattutto il tanto amato Calcio, ma partiamo con ordine.
Ad oggi non sono stati mostrati ancora tutti gli sport nel dettaglio quindi non possiamo elencare in modo preciso i sistemi di controllo che saranno sviluppati, tuttavia per quello che si è visto la realizzazione dovrebbe permettere un approccio adatto a tutti impiegando in maniera ottimale per alcuni giochi il solo Wii Remote mentre per altri anche il Nunchuk. Mentre per le gare di kart e motocross dovrete ad esempio utilizzare il Wii Remote in posizione orizzontale per inclinarlo in modo da indicare la direzione e l’accelerazione, per altri come il calcio (o forse dovremmo parlare di calcetto?) o il basket, presumibilmente si dovrà utilizzare l’accoppiata Wii Remote - Nunchuk in modo da poter muovere il personaggio ed allo stesso tempo effettuare i tiri, che siano in porta o a canestro. Il Badminton risulterà essere all’incirca identico al tennis visto in Wii Sports ed i controlli saranno limitati alle racchette in quanto anche in questo caso i personaggi si muoveranno autonomamente. Lo snowboard utilizzerà anch’esso il solo telecomando e la gara consisterà nell’arrivare al traguardo inclinando opportunamente il controller purtroppo senza permettere al giocatore di effettuare evoluzioni, mentre il pattinaggio artistico vi vedrà impegnati a muovere il vostro atleta in maniera ritmata, facendolo passare per determinati punti di controllo.
Grande interesse sembra aver suscitato il gioco del tiro con l’arco, che vi richiederà di dover colpire vari bersagli dando comunque notevole importanza al fattore vento e soprattutto alla gravità.
Una considerazione a parte spetta al curling, sport che in Italia è quantomeno sconosciuto, ma che divertirà non meno degli altri in quanto è caratterizzato da divertenti movimenti del controller, i quali vi faranno dimenticare il fatto che il 90% della nazione non conosce assolutamente le regole di questo sport. Le modalità di gioco saranno numerose e potrete scegliere ad esempio se effettuare una singola gara o partecipare ad un torneo, inoltre quasi tutte le discipline supporteranno la modalità fino a quattro giocatori, la longevità quindi non sarà sicuramente un problema.

Che fine hanno fatto i Mii?
Ovviamente il fatto che non vi troviate dinanzi ad un prodotto Nintendo potrebbe essere evidenziato dall’impossibilità di utilizzare i vostri Mii come atleti nei vari sport ma ciò nonostante la caratterizzazione dei personaggi richiama notevolmente le simpatiche caricature nintendose, come del resto la grafica nel complessivo. A quanto sembra infatti tutto il gioco è basato sullo stile di Wii Sports, a partire dai menu fino al controllo semplice ed intuitivo dei personaggi, che sembrano muoversi perfettamente all'interno di ogni disciplina e con una fluidità di tutto rispetto. Fattore negativo potrebbe essere la mancata funzionalità on-line del gioco, che fino a questo momento è stata totalmente esclusa. Non abbiamo inoltre alcuna informazione riguardante un possibile avanzamento di livello della difficoltà agonistica come in Wii Sports ma crediamo che sicuramente qualche cosa di molto simile verrà implementata nel corso dello sviluppo. Speriamo in un qualche ulteriore novità prima del rilascio del titolo, che dovrebbe comunque avvenire in Europa per la fine del 2008.

Analizzando ciò che fino a ora è stato mostrato, sembra che ben presto Wii Sports avrà un degno successore. Tutto sembra essere perfetto, anche se molti storceranno nuovamente il naso per il mancato, speriamo momentaneo, utilizzo della WiFi Connection, a quanto pare anche per l'invio dei propri punteggi. Non vediamo comunque l’ora di poter avere a disposizione altro materiale in modo da constatare quanto di buono si stia facendo. Ovviamente il tutto nell’attesa di poter presto recensire il gioco. Continuate a seguirci.
0 COMMENTI