Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Okami

Okami

Pronti a dipingere il destino di un lupo?

WII

Azione

Inglese

Halifax

9 Febbraio 2007 PS2 - 1 Giugno 2008 Wii - 31 ottobre 2012 (PS3)

A cura di del
L’annuncio di Okami per Wii è stato solo in parte una sorpresa, in quanto per molti appassionati di videogames le atmosfere cariche di fascino del gioco avrebbero trovato naturale collocazione proprio sulla bianca console Nintendo che, nemmeno a farlo apposta, nei prossimi mesi potrà contare su di un’avventura di elevato spessore, con l’arduo compito di bissare il successo della versione PS2 fornendo quel qualcosa in più in grado di conquistare tutti gli scettici. Ma procediamo con ordine e vediamo di capire di che cosa si tratta.

Gli spiriti sono tornati…
La leggenda narra che il demone Orochi fu sconfitto dal coraggio di un lupo bianco come la neve, e dalla purezza di due innamorati.
Sono passati cento anni da quell'eroica impresa, e adesso la minaccia è pronta a tornare. Il male è stato accidentalmente risvegliato. L'oscurità che avanza sulla terra è viva e pronta a cibarsi dei colori del mondo.
Se Okami fosse un quadro sarebbe un'opera concettualmente semplice, fatta di poche linee morbide e tinte cangianti, povera di messaggi particolarmente complessi, ma ricca di poetica delle immagini. Un perfetto equilibrio che costituisce la cornice magica di una fiaba antica.
Si perchè è proprio nell'originale legame tra immagini, ambiente e gameplay che emerge il fascino di cui il gioco è intriso. Il protagonista della storia sarà un lupo in cui si è incarnata la dea del sole Amaterasu. La dualità dei due esseri riuniti nello stesso corpo si esprimerà totalmente all'interno delle meccaniche di gioco, proponendo quindi due approcci diversi all'azione.

Il colore della speranza
Se da una parte il giocatore controllerà le movenze del lupo all'interno degli scenari, dall'altra avrà anche la possibilità di vestire direttamente i panni della divinità. Ed è qui che entrerà in gioco l'elemento che sta alla base dell'unicità di Okami. Con la pressione dell'apposito pulsante designato all'intervento della dea, tutto intorno a noi si bloccherà di colpo, e sullo schermo apparirà il “Celestial Brush”, ovvero il pennello con cui Amaterasu può plasmare la realtà circostante. L'obiettivo principale sarà quello di restituire, usando questo magico strumento, il colore ad un mondo che lentamente sta scivolando nelle tenebre. Ma da qui partono anche una moltitudine di idee e soluzioni per superare i vari nemici e enigmi che ci ritroveremo ad affrontare nel corso dell'avventura. Con un semplice spostamento in orizzontale del pennello, sarà possibile tagliare il tronco di un albero che ostacola il nostro passaggio, dare il colpo di grazia ad un avversario con cui si sta lottando, oppure disegnare oggetti da aggiungere allo sfondo, come ponti per raggiungere nuove aree e molto altro ancora.

Tocchi d’artista
L'interattività con il gioco assume un nuovo significato se pensiamo che in questa versione per Wii, gestiremo i poteri per mezzo del Wii Remote. Già perchè anche a detta degli sviluppatori, l'utilizzo del puntatore del peculiare controller, renderà l'esperienza ancora più viva e divertente che in passato. Questa caratteristica andrà a snellire le fasi in cui si dovrà impiegare il pennello, assicurando una maggiore naturalezza nell'eseguire i disegni e lasciando possibili nuovi modi d’interagire con l’ambiente, non più vincolati a movimenti netti e precisi ma in grado di gestire e assimilare gesti che saranno personali e immediati, in relazione alle capacità “artistiche” di ogni giocatore. Assieme quindi ad un'avventura visibilmente ispirata ai viaggi di Link in The Legend of Zelda, per componente esplorativa, combattimenti, struttura e apprendimento di nuove abilità, troveremo scelte stilistiche e introduzioni più uniche che rare. Come accennato, gli oggetti messi a disposizione e il grado d’interattività implementato dovrebbe incrementare ulteriormente il ritmo di gioco, già molto coinvolgente e ricco di fascino, lasciando sbalorditi anche coloro che ne hanno potuto ammirare la qualità su PS2.

Per quanto per un giudizio definitivo occorra ancora tempo, non si può negare che il gioco in questione si rivelerà ancora una volta un’esperienza videoludica speciale, sperando che le innovazioni possano portare a qualche sorpresa interessante. I ragazzi di Clover sono gli artefici di un intero universo ispirato alle leggende e ai miti orientali, dove una realtà sognante, trascina il giocatore in un vortice di emozioni delicate tipicamente giapponesi. Nei prossimi mesi questa meravigliosa avventura raggiungerà anche i lidi Nintendo, con una Wii Edition pronta a fare la differenza grazie al Wii Remote e non solo. Okami si prepara a trovare la sua definitiva e migliore incarnazione su console, restate sintonizzati su Spaziogames per conoscerne il futuro.
0 COMMENTI