Recensione di Fatal Fury: King of Fighters

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Picchiaduro
  • Sviluppatore:

     SNK
  • Lingua:

     Inglese, Giapponese
  • Giocatori:

     1-2
  • Costo:

     900 Wii Points
- Il capostipite di quella che sarà un'ottima serie - Inferiore a Street Fighter II già ai tempi dell'uscita
- Annoia presto
- Sente molto il peso degli anni
A cura di (Mauro.Cat) del
Il Neo Geo diciassette anni dopo
Era il 1990 quando SNK pubblicò una console divenuta famosa sia per le impressionanti capacità grafiche che essa garantiva che per l’elevato costo. Erano gli anni della lotta tra i 16-bit di Sega e Nintendo ed il Neo Geo, mai giunto ufficialmente in Italia, risultava un giocattolo davvero troppo costoso ed una sorta di console d’elite. Molti dei titoli per Neo Geo pubblicati originariamente in sala giochi e successivamente in versione domestica risultavano assai validi tecnicamente, ma scarsi a livello di longevità e talvolta pure di idee. Il Neo Geo è ricordato specialmente per una serie di pregevoli picchiaduro a incontri.
Il costo delle mega cartucce della nera console di SNK era a dir poco eccessivo. Alcuni titoli raggiungevano cifre vicine al mezzo milione di lire (circa duecento cinquanta euro… come un Nintendo Wii oggi). La Virtual Console permette da pochi giorni di riscoprire questa particolare console acquistando i titoli a soli 900 Wii Points (9 euro). Il titolo d’esordio in Europa appartiene ad una delle saghe più famose prodotte da SNK. Fatal Fury: King of Fighters viene pubblicato nel 1991 e da il via ad una delle poche serie che nel corso degli anni siano riuscite a tenere lontanamente testa al mito di Street Fighter II di Capcom.

Furiosi!
Nei panni di uno dei fratelli Bogard o di Joe Higashi dobbiamo affrontare una serie di tizi assurdi nel torneo dei migliori lottatori del mondo. I nemici sono vari e ben animati. Tutto il cast di personaggi risulta però un po’ troppo anonimo e paragonato allo straordinario gruppo di combattenti selezionabili in Street Fighter II (Vega, M.Bison, Blanka e soci) appare trascurabile.
Il primo episodio della serie risente di una struttura che ai giorni nostri appare assolutamente limitata. La possibilità di scegliere tra tre soli personaggi giocabili ed un gruppo di avversari appunto poco affascinanti limitano in parte il gioco.
Fatal Fury tecnicamente è molto valido. I colori su schermo, le buone ambientazioni e gli scenari ben colorati ed animati fanno del titolo SNK un prodotto ineccepibile a livello tecnico (e vorrei ben vedere visto il costo dell’epoca).
Il titolo a distanza di parecchi anni risente purtroppo del peso degli anni. Spesso il tutto risulta un po’ troppo confusionario, specie per chi è abituato a titoli più moderni, per essere ancora gradevole. L’esecuzione delle mosse e l’implementazione dei comandi è a mio parere meno intuitiva di quella vista nel titolo Capcom e tutto è rivolto a giocatori dotati di maggiore esperienza ed abilità. Il consiglio è quello di utilizzare un Classic Controller.

Due contro uno… non è giusto
Originale è la possibilità di combattere in compagnia di un amico in partita cooperativa. Questa originale opzione di gioco, un po’ tralasciata nel corso degli anni in titoli del genere, rende il tutto un più divertente. Combattere al fianco di un amico garantisce un minimo di profondità. L’ambientazione di gioco permette di muoversi su due diversi livelli di scenario rendendo le sfide un pizzico più complesse.
Fatal Fury: King of Fighters è l’inevitabile esordio del Neo Geo su Wii. Il titolo era certamente tra i più famosi prodotti per la nera console. Purtroppo il gioco risente di una struttura che è a dir poco superata. I titoli per Neo Geo erano in buona parte resi famosi e desiderabili per l’impianto tecnico strabiliante all’epoca, che oggi fa sorridere, e per l’irraggiungibilità della preziosa (è il caso di dirlo) console SNK. Per questo motivo titoli del genere rivisti oggi finiscono col fare una modesta figura. Gli episodi successivi sono certamente superiori in ogni aspetto (specie il secondo episodio). Attendiamo quelli ed i titoli migliori che hanno visto la luce su Neo Geo
Recensione Videogioco FATAL FURY: KING OF FIGHTERS scritta da MAURO.CAT Il primo episodio della serie di Fatal Fury è stato forse un titolo troppo sopravvalutato all’epoca dell’uscita ma al tempo stesso umiliato dal suo più diretto concorrente Street Fighter II. Il gioco è piuttosto divertente ma anche troppo limitato per poter durare più di qualche giorno ai nostri tempi. Il prezzo non proprio economico (nove euro) e la quasi necessità di acquistare un Classic Controller, per godere di una esperienza migliore di gioco, sono ulteriori aspetti che mi fanno sconsigliare il titolo ai più. Neo Geo è la console dei picchiaduro ed attendendo un po’ si possono trovare molti prodotti migliori. Se siete degli amanti della serie scaricate questo primo episodio, ma i ricordi a volte ingannano e potreste rimanere delusi.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.