Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Tales of Symphonia: Knight of Ratatosk

Tales of Symphonia: Knight of Ratatosk

Una nuova magia fantasy su Wii!

WII

Gioco di ruolo

Inglese (testi a schermo in italiano)

Disponibile

A cura di del
Ogni possessore di Wii ha potuto apprezzare le qualità di una ludoteca che, pur non esprimendo sempre il massimo potenziale disponibile, ha avuto il merito di riuscire a convogliare l’attenzione su alcuni titoli davvero eccellenti, accompagnandoli con tutta una serie di giochi in grado di non lasciare scoperto quasi nessun genere. Finora però non erano stati presentati ancora dei giochi di ruolo in grado di potersi vantare di tale nome e così, dopo essersi lasciata molto apprezzare su Gamecube non troppo tempo addietro, fa davvero piacere sapere che Tales of Symphonia: Knight of Ratatosk arriverà presto anche sull’ammiraglia Nintendo, promettendo di eguagliare il successo del capitolo precedente, possibilmente con tante interessanti novità.

Avventura senza fine
Il team di sviluppo di Namco Bandai questa volta pare aver fatto le cose in grande, tanto è vero che nonostante il gioco sia già ad uno stadio di sviluppo piuttosto avanzato, sono davvero poche le informazioni che sono state confermate in via ufficiale dalla software house nipponica. Poche ma buone, verrebbe comunque da dire. Per prima cosa è stato chiarito che il mondo in cui si svolgerà l’avventura sarà il medesimo dell’episodio passato, con tutti i mutamenti sociali e morfologici che nel frattempo sono accaduti. Anche i personaggi presenti, nonostante l’introduzione di numerosi volti nuovi, avranno ben più di un piccolo legame con il passato, in quanto ogni appassionato che si rispetti non potrà non apprezzare il fatto di ritrovare in forma più adulta vecchie conoscenze della serie, che non mancheranno di affascinarvi come e più di un tempo. Avrete inoltre modo di conoscere numerosi retroscena circa le loro vite e capire cosa ha portato loro a divenire ciò che sono adesso, nel bene o nel male, mentre il mondo intorno a loro cambiava mettendo a dura prova tutto ciò che erano riusciti a conquistare e a difendere.

La profezia
Non avrete molto tempo per mettere a fuoco la situazione e godervi i vostri ritrovati beniamini, in quanto a distanza di qualche anno la pace sembra legata ad un sottile filo del destino prossimo allo spezzarsi. La terra che li ospita è infatti divisa in due a causa di una malvagia e oscura divinità un tempo confinata affinché non potesse nuocere a nessun essere vivente ed ora pronta a seminare distruzione ovunque. Solo il potere celato all’interno dell’eterno albero magico attorno a cui tutto nasce, muore e si trasforma sembra essere l’unica via di salvezza e unione, verso un mondo che racchiuderà insieme al proprio anche l’ingombrante fardello dell’universo stesso, che ne rifletterà le sorti. Un elemento sicuramente interessante che siamo curiosi di scoprire al più presto, poiché riproposto già in passato in quello che a tutti gli effetti corrisponderebbe idealmente al seguito cronologico, Tales of Phantasia, i cui avvenimenti avvengono in seguito a quelli narrati da Symphonia. Sarà inoltre importante osservare l’evoluzione di un prodotto che fin dalle sue origini ha sempre saputo abbinare ad una grande giocabilità anche un coinvolgimento a tratti perfetto, risultando forte proprio come storia e forza narrativa.

Un mondo in pugno
Per rappresentare al meglio il salto generazionale da Gamecube a Wii, gli sviluppatori non si stanno concentrando solo e unicamente dal punto di vista tecnico, ma stanno lavorando affinché il Wii Remote possa essere sfruttato a dovere, rendendo possibile al giocatore l’emulazione delle movenze dei protagonisti, se non in modo totale, almeno per quel che riguarderà l'evocare degli incantesimi o alcune tipologie di attacco, seppur con le dovute modifiche del caso. Interessante pare anche essere la possibilità di fare dei prigionieri durante gli scontri, e utilizzare poi i nemici catturati nel corso dell'avventura usufruendo del loro ausilio nei combattimenti a venire. Sempre attraverso i comandi sarà possibile analizzare tutte le informazioni principali della mappa, riassunte e rese più comode grazie ad un’interattività che si annuncia molto comoda, permettendo di raggiungere una locazione già nota con un semplice puntamento su schermo. Anche il sistema di combattimento, già ben studiato in passato, dovrebbe risultare come un evoluto e perfetto mix tra azione e strategia, grazie al quale sarà possibile attaccare, difendere, muoversi sul campo di battaglia, invocando abilità ed incantesimi in modo estremamente intuitivo. Non appare ancora chiaro se ci saranno possibilità di poter giocare insieme ad un compagno umano o sfruttando la WiFi Connection, ma nei prossimi mesi saranno rivelati nuovi dettagli a riguardo.

A livello tecnico il gioco pare fortemente orientato a non stravolgere ma a perfezionare l’ottimo stile della serie, il che potrebbe renderlo molto accattivante e sicuramente gradevole pur con qualche lecita speranza di vedere anche più di un normale upgrade grafico. A circa quattro anni di distanza dal suo predecessore, l’annuncio di un seguito di Tales of Symphonia rappresenta una di quelle notizie da assaporare con pazienza nei mesi a venire, sperando che gli sviluppatori riescano ad inserire qualche succosa novità mantenendo la freschezza, la simpatia e la profondità tipiche della serie.
Nel caso le aspettative fossero soddisfatte potrebbe davvero uscirne un ottimo concorrente per i più blasonati e discussi Final Fantasy o Dragon Quest e, soprattutto, si confermerà come esclusiva Wii. Dotato di un fascino unico e inimitabile, non ci resta che aspettare e sperare che questo gioiello venga distribuito non soltanto nel mercato nipponico. Solo il tempo potrà dirlo.
0 COMMENTI