Anteprima di Zack & Wiki: Quest for Barbaros' Treasure

Copertina Videogioco Z&W:QfBT
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Avventura
  • Sviluppatore:

     Capcom
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Italiana
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     Disponibile
Loading the player ...
A cura di (Mauro.Cat) del
Quindici uomini… quindici uomini… beh forse i pirati protagonisti dell’avventura non sono proprio cupi come noi li immaginiamo ma questo alla fine non è così importante.
Zack & Wiki: Quest for Barbaros’ Treasure è il titolo Capcom prodotto in esclusiva per Nintendo Wii che richiama in maniera piuttosto evidente le ormai quasi dimenticate avventure grafiche. Il titolo dovrebbe approdare in terra europea nella prima settimana di dicembre proprio al momento giusto per finire sotto l’albero di Natale.

Al Tokio Games Show 2007 è stato mostrato qualche nuovo interessante filmato. Il titolo appare fin da subito interessante grazie soprattutto ad un aspetto grafico gradevole e molto colorato. Lo stile ed il tratto utilizzato mi hanno ricordato i vecchi titoli della mediocre serie Megaman Legends (ovviamente evoluti al meglio). La trama è piuttosto semplice. Il nostro eroe deve ricomporre lo scheletro del pirata Barbaros allo scopo di trovare dei tesori di inestimabile valore. Quando il teschio di Barbaros coi suoi appuntiti baffi e quelle sopracciglia aggrottate parla ai due amici strappa qualche giustificato sorriso. Lo stile è scanzonato, ironico, fantasioso e molto giapponese.

La scelta di produrre il gioco in esclusiva per Wii è dovuta prevalentemente al particolare sistema di controllo della console Nintendo che potrebbe rilanciare il genere avventura punta e clicca. L’immediatezza del gioco appare un punto di forza indiscutibile del titolo. Muovendo un cursore che appare sullo schermo si muove indirettamente Zack. Le altre azioni mostrate, aprire porte, tirare oggetti etc., vengono riprodotte con naturalezza dal giocatore. L’immediatezza è proprio il punto di forza su cui si basa la strategia di Capcom per rendere il gioco appetibile anche ai non giocatori. La speranza è che Capcom offra comunque una sfida adeguata anche agli appassionati più esperti.

Zack è un giovane e temerario... apprendista pirata (i pirati sono tornati molto di moda in questi anni grazie all’imprevedibile Jack Sparrow ed alla serie One Piece) accompagnato da una scimmietta gialla, Wiki, che vola utilizzando la sua coda come un’elica.
Osservando il filmato di presentazione vengono mostrate varie ambientazioni differenti. Si osservano, tra le altre, un vascello fantasma, una zona ghiacciata, una sottomarina ed una sorta di vulcano. Tutte appaiono molto curate.
L’inizio del gioco vero e proprio avviene in una sorta di giungla. Scopo dei due eroi è aprire una porta chiusa a chiave. Come nelle vecchie avventure si punta il cursore del telecomando Wii, a forma di stellina, verso la porta. Zack si avvicina ed osserva come questa sia chiusa a chiave. A questo punto il giocatore può muovere la visuale e toccare i vari oggetti presenti nell’ambientazione. Tutto immediato grazie a Wii. Il giocatore osserva come la chiave sia nascosta tra le fauci di una statua mostruosa e grazie ad un particolare oggetto, una sorta di mano estendibile, la raggiunge facilmente e ritorna ad aprire la porta serrata.
Molto coinvolgente è proprio la fase di estrazione della chiave dalla statua. Il giocatore deve tirare dando dei piccoli colpi col telecomando lasciandosi trasportare immediatamente nello splendido gioco. Anche aprire la porta non è altro che una semplice rotazione del polso.
Le insidie sono comunque dietro l’angolo ed il povero Zack potrebbe finire contro pericoli inimmaginabili alla prima disattenzione.

Il gioco è una sorta di titolo di avventura legato in prevalenza alla risoluzione di piccoli enigmi spesso in stile puzzle. L’uso del telecomando potrebbe coinvolgere il giocatore e rendere semplici tutte le operazioni più fastidiose (come ad esempio guardarsi intorno). Al momento la casa giapponese non ha rilasciato informazioni sull’eventuale utilizzo del nunchuk ma su questo non ci sono informazioni precise.

Dicembre è vicino
Capcom non vuole svelare tutte le sue carte, e questo è giusto, ma ogni piccolo cenno a quello che sarà il gioco nella sua versione finale, tra l’altro piuttosto vicina, invoglia il giocatore. Per attraversare un burrone la soluzione migliore è tagliare un albero con una sega. E anche il semplice abbassare una leva non farà più lo stesso effetto di prima. Scordatevi di dover aprire una finestra su schermo per dover esaminare il retro di un oggetto che avete in mano o semplicemente per girarlo. Wii nasce per questo ed il successo della “consolina” Nintendo è proprio dovuto alla straordinaria semplicità che presto permetterà a tutti di diventare videogiocatori. Zack & Wiki appare essere un gran gioco e forse sarà una vera rivelazione. La speranza è che Capcom abbia curato longevità e giocabilità e che tutto sia così fluido e funzionale come sembra. Credo proprio che i futuri quattro mesi saranno per i possessori di Nintendo Wii straordinari grazie ai molti interessanti prodotti in arrivo (Super Mario Galaxy, Metroid Prime 3, Resident Evil UC, Nights) tra i quali certamente farà la sua bella figura anche questa divertente avventura di stampo piratesco.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.