Recensione di Lylat Wars

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     WII
  • Costo:

     1000 Wii Points
- Giocabilità invariata - Manca la vibrazione
A cura di (Mugo) del
Nel 1997 uscì un titolo che mi fece passare diverse ore davanti al mio Nintendo 64, era un gioco immediato e divertente, che portava nella sua confezione il gradito regalo di un rumble-pack.
Protagonisti erano una volpe, una rana, un falco ed un coniglio. Tutti e quattro erano abili piloti che, in un'era spaziale dominata da animaletti antropomorfi, difendevano il loro sistema solare dalle mire del malvagio Andross.
Per chi si è perso questa perla dei tempi andati Nintendo ha deciso di pubblicarne una versione per la Virtual Console del Wii, forse Andross non ne ha avuto abbastanza!

Una volpe sull'Arwing
La struttura del gioco è abbastanza semplice: a bordo del vostro fido caccia spaziale, l'Arwing, dovrete attraversare tutto il sistema di pianeti nei panni di Fox McCloud (la volpe che molti di voi avranno anche potuto utilizzare in Super Smash Bros. Melee) fino ad arrivare al vostro antagonista e sparacchiarlo ben bene.
I livelli sono strutturati in maniera abbastanza semplice, continuerete ad avanzare sparando alle orde di navi spaziali/meteoriti che vi si pareranno davanti, fino ad arrivare al boss. In presenza di questi ultimi poi il livello cambierà struttura, e potrete volare liberamente in un'area ristretta. In alcuni stage però, la struttura non sarà così lineare, infatti ci saranno più possibili uscite e potreste capitare in un paio di casi a guidare un carro armato ed un sottomarino.
Da quanto appena letto vi sarete fatti l’idea di trovarvi di fronte a uno sparatutto a scorrimento, ed in effetti è innegabile che questo titolo debba molto ai vecchi coin-op di qualche anno prima, però è importante non semplificare visto che grazie alla grafica 3D e ad un level design mai noioso il gioco non si ridurrà ad un muovi muovi spara spara!
L'immediatezza dei controlli risulta molto più evidente nei livelli dove abbiamo maggiore libertà d'azione, la battaglia contro la squadra di caccia nemica è emozionante oggi come dieci anni fa, anche se non fa più scalpore una simulazione di volo di questi livelli.
Una delle caratteristiche che avevano decretato il successo di Lylat Wars (o Starfox 64 nella versione USA) era la possibilità di attaccare al pad del Nintendo 64 il rumble-pack che introduceva per la prima volta la vibrazione nei pad, assicurando un'immersione maggiore nell'avventura. Purtroppo nella versione per Virtual Console del Wii non sarà attivabile nessun tipo di vibrazione. Certo, questo non minerà il gameplay che rimane solido oggi come allora, ma risulta comunque una fastidiosa assenza.
Vi dimenticherete in fretta che il titolo che state giocando è di due generazioni fa, la grafica conta poco quando il livello di divertimento è così alto! Inoltre sarà possibile con altri tre giocatori affrontare delle divertenti sfide in mappe pensate per il multiplayer, a bordo degli Arwing o del carro armato.
Dal punto di vista audio la conversione è perfetta: questo è uno dei pochi titoli Nintendo dove ogni linea di dialogo è parlata dai personaggi, dalle sequenze video di presentazione alle frasi che i vostri compagni vi diranno durante le missioni, sono sicuro che chi di voi ha già affrontato Andross si lascerà sfuggire un sorriso malinconico a sentire il simpatico Slippy urlare terrorizzato. Menzione particolare va alle musiche di Koji Kondo, il compositore dei temi di Mario e Zelda ci regala un sottofondo personale e carismatico, perfetto per sottolineare l'atmosfera del titolo.
Recensione Videogioco LYLAT WARS scritta da MUGO Lylat Wars è un gioco che ha portato con se innovazioni tecniche e di gameplay. Se le novità tecniche ora le diamo per scontate (la vibrazione ed il sistema di controllo immediato e preciso) il gameplay risulta attuale ed ancora divertente. Se possedete un Nintendo 64 e la cartuccia di Lylat Wars forse non vale l'acquisto. Se invece non avete mai giocato a questa perla, o non avete più modo di farlo, i mille punti di spesa sono quasi del tutto giustificati. Dico quasi perché manca il rumble, ma non ci farete caso più di tanto.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.