Recensione di Blazing Angels Squadrons of WWII

Copertina Videogioco Blazing Angels
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Ubisoft
  • Distributore:

     Ubisoft
  • Data uscita:

     Disponibile/ 29 Marzo 2007 Wii
- Molte modalità disponibili
- Oltre quaranta aeroplani da utilizzare
- Metodo di controllo preciso
- Ambientazioni suggestive
- Grafica inferiore alle possibilità del Wii
- Manca l'online
- Alcuni obiettivi risultano difficili da localizzare
A cura di (Star Platinum) del
Gli scenari in cui ha avuto luogo la Seconda Guerra Mondiale sono da sempre stati contraddistinti da un certo fascino, permettendo la realizzazione di giochi che usufruivano di questa coinvolgente ambientazione e riuscivano a far rivivere i momenti cruciali del conflitto attraverso operazioni belliche imponenti e molto spettacolari. Dopo essere approdati su altre piattaforme, gli eroi di Blazing Angels arrivano anche su Wii, decisi più che mai a compiere ancora una volta il proprio dovere e intenzionati a raccontarci quegli eventi da un punto di vista molto diretto.

Un eroe venuto dal cielo
Il gioco vi permetterà d’impersonare un pilota americano trasferito alla RAF (Royal Air Force), l’aeronautica militare del Regno Unito, divenuta molto famosa grazie all’importante contributo fornito ai tempi della Battaglia d’Inghilterra, durante la seconda guerra mondiale. Avrete modo di visitare venti interessanti ambientazioni, quali ad esempio Londra, Parigi, Berlino e numerose altre ancora, tutte divenute sedi di operazioni storicamente importanti. Prima di ogni missione uno spettacolare filmato vi spiegherà cosa sta accadendo e quali saranno i vostri compiti, sviluppando la trama in modo interessante e con uno stile narrativo sicuramente apprezzabile. La modalità principale, denominata Campagna, vi spiegherà nei dettagli tutti i principali comandi di gioco attraverso un utile tutorial che nel giro di breve tempo farà di voi un esperto pilota in grado di riuscire a pilotare qualsiasi tipo di aereo da combattimento anche nelle condizioni più difficili. Le missioni che sarete chiamati a svolgere non vi vedranno quasi mai da soli a lottare contro un intero esercito, ma sarete accompagnati da una squadriglia composta di tre validi piloti, ognuno dotato di caratteristiche specifiche che lo renderanno utile per il gruppo ed in grado di fornire un contributo importante al buon esito delle battaglie. Tom è molto abile nell’elaborare strategie difensive e di scorta ad altri velivoli, risultando decisivo nel fornire utili indicazioni sugli attacchi del nemico e assicurandosi in prima persona che la squadriglia abbia un’adeguata copertura, affrontando tutti i velivoli che cercheranno di mettersi sulle vostre tracce. Frank rappresenta invece l’opposto della medaglia, un vero asso dei cieli in grado di portare attacchi precisi e diretti anche nelle situazioni più caotiche, affrontando ogni nemico a viso aperto e consigliando la miglior strategia d’attacco. Joe è il più giovane del gruppo, tuttavia grazie alla sua estrema precisione risulta utilissimo nelle missioni in cui l’obiettivo è bombardare, oltre che a fornire un prezioso aiuto quando occorre riparare i danni o ispezionare zone particolarmente insidiose attraverso il radar.
Rispetto ad altri titoli del genere, dove l’intelligenza artificiale delle truppe di supporto e la loro utilità appaiono davvero limitate, in Blazing Angels la squadriglia si rivela davvero importante in quanto non solo potrete assegnare loro dei semplici comandi offensivi o difensivi, ma i risultati che i vostri compagni riusciranno ad ottenere autonomamente saranno sempre estremamente positivi, permettendovi di poter contare su questo prezioso supporto e trasmettendovi quella piacevole sensazione di comando che renderà le missioni ancor più piacevoli da affrontare, calandovi perfettamente nell’importanza del vostro ruolo.

Orizzonti di gloria
Il metodo di controllo vi permetterà di scegliere tra cinque diverse configurazioni, selezionando in aggiunta se privilegiare uno stile arcade o leggermente più vicino alla simulazione. Le principali differenze risiedono nel fatto di poter utilizzare il solo Wii Remote in orizzontale (come accade per Sonic ed Excite Truck), effettuando le virate attraverso delle inclinazioni orizzontali, oppure affidandosi all’accoppiata Nunchuk –Wii Remote e avendo quindi a disposizione i comandi distribuiti su più pulsanti. Bisogna considerare, prima di adoperare le proprie scelte, che la prima configurazione è apparentemente più semplice, tuttavia la seconda è quella che riuscirà a farvi vivere l’esperienza in modo ottimale, trasmettendovi quel pizzico di simulazione in più che non fa mai male. In ogni caso, qualsiasi strada decidiate d’intraprendere, la risposta ai comandi sarà sempre precisa e immediata, senza la minima sbavatura.
Le modalità che avrete modo di selezionare sono in tutto tre, vediamole nel dettaglio.

Campagna: come accennato rappresenta una sorta di storia, in cui dovrete condurre decine di missioni da soli o in compagnia dei vostri alleati, all’interno delle cruente battaglie della Seconda Guerra Mondiale.

Modalità Libera: suddivisa a sua volta in mini campagna, scontro aereo arcade e asso dei cieli, permette a chiunque non se la senta d’intraprendere un’intera serie di missioni di cimentarsi con lo spirito del gioco, attraverso prove ad alto rischio e duelli aerei spettacolari.

Multigiocatore: niente di particolarmente originale, ma potrete sfidare un avversario umano in split screen.

Avrete anche modo di gestire i dati che vi riguardano, quali ad esempio le statistiche di gioco, i punteggi, i velivoli a disposizione e le ricompense ottenute e modificare tutte le impostazioni che riterrete necessario adattare alle vostre esigenze.

Attacco in picchiata
Trattandosi di un titolo che si colloca all’interno di un periodo bellico ben definito, tra i cinquantadue aerei da combattimento a disposizione (sei in più appositamente inseriti in questa versione Wii) troverete modelli famosi come gli Hawker Hurricane, i celebri Supermarine Spitfire e molti altri ancora, che se nel nome non rappresenteranno per voi nulla di conosciuto, dopo averli visti in azione vi ricorderete sicuramente di cosa sanno fare. Ogni velivolo si diversifica dagli altri per caratteristiche come armamento, velocità, capacità di subire danni ad esempio. Se di fatto, per via della natura arcade, non cambierà nulla in modo radicale, sarà comunque necessario un piccolo periodo d’adattamento nel passaggio da un tipo d’aereo ad un altro, così come non tutti rappresenteranno la scelta migliore per portare a termine diversi obiettivi.
La realizzazione tecnica purtroppo non risulta all’altezza delle aspettative. Nonostante le immagini appaiono di discreta fattura e le strutture poligonali sono tutte valide, la qualità delle texture –soprattutto alla presenza di zone non edificate- è al limite della sufficienza e non la ricorderete certo come una delle migliori che i vostri occhi avranno mai visto. Questo aspetto è però compensato da una palette di colori azzeccata ed in grado di rendere le ambientazioni evocative e coinvolgenti, come ad esempio le città di Londra e Berlino, giusto per citare alcune delle più rappresentative.
Il frame rate non è molto veloce, ma riesce a garantire una fluidità costante che ben si adatta alla necessità di mantenere il controllo dei velivoli anche con lo schermo affollato di nemici.
Curato il comparto sonoro –con la possibilità di poter usufruire del Dolby pro Logic II- grazie a musiche epiche che ben si abbinano ad una serie di effetti sonori più che discreti, ma soprattutto ad un doppiaggio convincente che in più di un’occasione, secondo la vostra conoscenza della lingua inglese, riuscirà a strapparvi un sorriso per via delle battute che i piloti si scambieranno durante ogni missione.
Il principale difetto di questo titolo è rappresentato dalla longevità. Nonostante la campagna richieda al singolo giocatore un discreto numero di ore per poter essere completata interamente, le altre modalità riusciranno a divertirvi solo per breve tempo, pertanto lascia molto amaro in bocca la mancanza di un’opzione che avrebbe consentito il gioco online, rendendolo più coinvolgente e interessante. Per il resto, ci troviamo sicuramente di fronte ad un prodotto che per via del buon gameplay riuscirà a non far pensare troppo agli aspetti negativi.
Recensione Videogioco BLAZING ANGELS SQUADRONS OF WWII  scritta da STAR PLATINUM Blazing Angels: Squadrons of WWII tecnicamente non è un gioco che sorprende tuttavia le aree di gioco sono di generose dimensioni e l’elevato numero di velivoli che potrete controllare rappresentano un aspetto sicuramente positivo. La mancanza di una modalità online limita fortemente la longevità di questo titolo, che risulta comunque divertente e molto giocabile, senza avere alcuna pretesa di rappresentare una simulazione ma risultando immediato e facile da padroneggiare, grazie al preciso sistema di controllo. Non si tratta di un gioco indimenticabile, ma credo riuscirà a divertire gli appasisonati di questo genere in attesa di titoli di maggior spessore.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.