Recensione di Rayman Raving Rabbids

Copertina Videogioco RRR
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     Ubisoft
  • Distributore:

     Ubisoft
  • Data uscita:

     Disponibile
- Tantissimi minigiochi
- Molto divertente
- Ottimo multiplayer
- A volte difficile
- Non tutti i minigiochi supportano il multiplayer
A cura di (rspecial1) del
E’ uno dei personaggi più amati del mondo ludico, nonché il simbolo stesso della società francese e non poteva certo mancare al debutto di una delle console più attese dal panorama ludico con un nuovo episodio. Sebbene possa sembrare scontato che Rayman sia un semplice platform od un avventura con la quale cercare di salvare il mondo utilizzando la melanzana di Ubisoft, questa volta i programmatori ci hanno stupito, portando l’eroe ad affrontare un altro genere, quello dei party games. Ebbene si, in questo Rayman Raving Rabbids dovremo cercare di aiutare il nostro eroe a sopravvivere ad una serie di “torture” a cui dei terribili coniglietti bianchi lo sottoporranno per vendicarsi dei torti subiti; un nuovo sistema di gioco che sfrutterà in molti modi il wiimote della Nintendo, andiamo a vedere come.

Conigli Diabolici!!
I piccoli conigli continuamente maltrattati dagli altri animali della terra decidono un bel giorno di riunirsi e vendicarsi, arrivando con una tecnologia aliena ad invadere il pianeta e farla pagare cara a tutti. Inutili sottolineare che il più sfigato della situazione è risultato essere il povero Rayman ed i suoi amici, che trattati come dei gladiatori romani, verranno messi alla prova con numerosi mini-giochi. Questa è la storia di fondo, non brillante ma non è la caratteristica più importante del titolo, ad una serie di 75 giochini da affrontare con gli amici o da soli impugnando il wiimote. Il titolo ci pone ai comandi della melanzana viola come se fossimo realmente dei prigionieri, avendo la possibilità di consultare delle statistiche, ascoltare le musiche sbloccate o cambiare il proprio vestiario; ogni giorno invece verremo condotti nell’arena di combattimento, dove dovremo affrontare quattro diversi mini-giochi, che ci verranno spiegati in modo molto umoristico dal coniglio di turno, di cui dovremo superarne almeno tre per avanzare nel gioco ed accedere alla prova finale della giornata. Lo scopo di tutta la modalità storia è molto semplice, accaparrarsi la fiducia e stima delle piccole creature pelose e convincerle a non distruggere il nostro amato pianeta. Passando al succo del gioco, il gameplay insomma, non possiamo che definirlo molto vario e divisibile in varie categorie; i mini-giochi sono infatti tantissimi, ma i programmatori hanno ben pensato di non inserire uno specifico sistema di controllo per tutti, ma di crearne alcuni che si potessero adattare un po’ a tutti. Ci ritroveremo cosi ad affrontare gare di abilità nelle quali cercare di effettuare grandi salti, battere determinati record od ancora cercare di vincere delle vere e proprie gare, ad altre in puro stile FPS in cui bisognerà dare la caccia a dei conigli molto cattivi, utilizzando la combo wiimote+nunchuk. Ogni titolo sfrutterà comunque le capacità del controller Nintendo, non sempre in modo appropriato, visto che spesso sarà utilizzato come semplice puntatore laser, mentre altre in maniera estremamente divertente.

I mini giochi, poco mini!
Analizzando i mini-giochi presenti all’interno di questo party game non possiamo di certo evitare la menzione ai migliori, visto che essendo oltre la settantina citarli tutti renderebbe l’articolo noioso. Partiamo dal più divertente a nostro parere, la sezione di caccia; in questa modalità avremo a disposizione degli sturalavandini da lanciare con il wiimote, mentre un gancio per catturare da usare tramite il nunchuk.
Una menzione speciale va fatta anche alle numerose prove musicali che dovremmo affrontare, molto originali e che non hanno nulla a che fare con i titoli usciti sino ad oggi (anche se adesso attendiamo un Samba de Amigo da Sega per forza viste le potenzialità della console).
Ma vogliamo parlare di quando dovremo chiudere le porte a quattro coniglietti seduti sul water intenti a fare i loro bisogni? C’ anche la mungitura della mucca, nella quale dovremo ricavare più latte possibile. Anche la parte del dentista, nella quale ad un povero coniglio usciranno vermi da tutte le parti e noi dovremo ripulirlo per bene prima che gli esplodano i denti, è molto divertente e simpatica da giocare.
In generale è proprio l’intero titolo ad essere caratterizzato da un estremo senso dell’umorismo e piccoli tocchi di classe che lo rendono molto divertente. Ovviamente un titolo simile non può che dare il meglio di se nella modalità multigiocatore, dove non solo potrete sfidare quattro vostri amici ma passerete intere serate a divertirvi come non mai.
Di certo il titolo non è esente da piccoli difetti, il più evidente e lo sbilanciamento della curva di difficoltà che tende a portarci alla risoluzione dei primi giochi in modo abbastanza semplice, per poi impennarsi immediatamente a livelli di quasi frustrazione. Infine alcuni dei mini-giochi inseriti potevano essere anche tralasciati vista la loro inutilità, ma resta nel complesso un ottimo titolo di lancio che grazie alla possibilità di giocare con altri amici lo rende tra i migliori party game degli ultimi tempi, senza dubbio il più divertente e spassoso da giocare.

Guarda il bian coniglio…
…e renditi conto che stai osservando una Playstation 2. Il comparto grafico è infatti al di sotto di quello che abbiamo visto in altri titolo per Nintendo Wii e di sicuro la somiglianza, quasi due gocce d’acqua, con la controparte per la console Sony non è un aspetto positivo. Ci saremmo attesi almeno una pulizia migliore od una cura degli effetti speciali degni della console, invece nulla. Ma pazienza, resta da elogiare il comparto audio, fatto di esaltanti musiche che si adeguano all’atmosfera goliardica del titolo e che vengono accompagnati da effetti sonori adeguati e cartoneschi che non guastano mai.
Recensione Videogioco RAYMAN RAVING RABBIDS scritta da RSPECIAL1 Non ci saremmo di certi attesi che il grande ritorno di Rayman sarebbe avvenuto cambiando genere, di certo mai ci saremmo immaginati questa simpatica melanzana inserita in un party game. La scelta di Ubisoft è senza dubbio azzecca, non solo perché in questo modo è riuscita ad imporsi su un genere che vedeva ormai da secoli il sempre meno brillante Mario Party, ma perché ha ridato una dimensione allo stesso Rayman, che con i conigli pazzi e fuori di testa riesce ad essere divertente e spensierato come pochi. Resta da considerare che il comparto tecnico lascia a desiderare per ciò che riguarda la grafica, ma nonostante questo, non essendo fondamentale in questo titolo, ci troviamo di fronte ad uno dei migliori motivi per comprare un Nintendo Wii e passare giornate intere davanti alla televisore ed i nostri wiimote.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.