Recensione di Super Mario Galaxy 2
WII

Copertina Videogioco Super Mario
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     Nintendo
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1 - 2
  • Data uscita:

     11 Giugno 2010
9.7
Voto lettori:
9.7
- Gameplay perfetto
- Corregge tutti i difetti del primo Galaxy
- Tecnicamente e stilisticamente divino
- Longevità elevata
- La battaglia finale poteva essere realizzata in modo migliore
Loading the player ...
A cura di Marco Pellini (Dr. Frank N Furter) del
L'annuncio di Super Mario Galaxy 2 allo scorso E3 suscitò molta curiosità tra la stampa specializzata e il pubblico dei videogiocatori. Dopo oltre venti anni Nintendo rilascia sulla stessa console due episodi della saga principale mariesca in modo analogo a quanto successe tanti anni fa, quando Super Mario Bros. e Super Mario Bros.3 approdarono sul glorioso NES. Ecco dunque le due pesanti eredità con le quali Galaxy 2 deve confrontarsi: la prima è spiegata poco sopra, mentre la seconda si chiama Super Mario 64 metro di paragone insuperabile per ogni capitolo della saga 3D uscito fino ad oggi. Scoprite con noi se Super Mario Galaxy 2 ha superato entrambe le prove.

The Cake is a Lie
Ogni capitolo della saga si apre immancabilmente con il rapimento della principessa Peach, una sorta di rituale al quale tutti sono ormai abituati. Il perfido Bowser non perde un'occasione per portarsi via la sovrana del Regno dei Funghi e sparire nell'infinito spazio, sotto gli occhi increduli di Mario. Questo escamotage ormai consolidato farà viaggiare il nostro idraulico attraverso decine e decine di nuove galassie, ognuna caratterizzata da un design unico capace di riprendere e rinnovare il decennale immaginario della serie. E' proprio quest'ultimo elemento a impreziosire la seconda avventura mariesca, proponendo scenari e ambienti diversi da quanto apprezzato nel precedente lavoro senza perdere di vista l'obiettivo principale: divertire.
Ampliare ed espandere un mondo composto da numerose galassie non è stato facile, ma Nintendo c'è riuscita proponendo pianeti generalmente più grandi ed incrementando di otto unità il numero complessivo di livelli rispetto all'originale, mantenendo un design sempre fresco ed interessante. Il grande merito di Galaxy 2 è quello di stupire il giocatore con le sue ambientazioni nonostante siano passati ben quattordici anni dal primo episodio 3D e centinaia di livelli sperimentati nel corso della serie.

A scuola di gameplay
Potremmo definire Galaxy 2 un manuale d'istruzioni per creare il platform perfetto. Un'affermazione altisonante, ma quanto mai veritiera. Il suo predecessore soffriva di alcuni difetti non del tutto trascurabili, ad esempio era estremamente lineare, aveva un livello di difficoltà piuttosto basso e power-up legati esclusivamente a dei livelli specifici. Tutte queste imperfezioni sparivano comunque di fronte ad un prodotto assolutamente eccellente nel suo genere.
In Super Mario Galaxy 2 il gameplay è stato invece portato su un altro livello grazie anche ai nuovi potenziamenti come Mario Nuvola, Mario Trivella e Mario Roccia; il primo in particolare riesce a liberare le potenzialità esplorative dei livelli più grandi per raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili. Fanno il loro ritorno il costume da ape, da fantasma e da molla, mentre non ha trovato spazio quello di ghiaccio, probabilmente considerato "di troppo".
La novità più importante è ovviamente il ritorno di Yoshi, il piccolo dinosauro verde cambia radicalmente il modo di approcciarsi ad un livello. Non solo vi permetterà di mangiare qualsiasi tipo di nemico e in alcuni casi di usarli come armi da lancio, ma grazie a tre diversi tipi di frutto acquisirà uno speciale potere temporaneo, grazie al quale aprire nuove strade o raggiungere pianeti altrimenti inaccessibili. Mangiando un frutto azzurro il nostro fedele amico può gonfiarsi d'aria come un pallone e trasportare Mario verso l'alto, con una specie di peperoncino può diventare arancione e correre a tutta velocità, persino su pareti verticali, e infine grazie ad una melanzana luminescente può illuminarsi come una lampadina e rivelare una strada altrimenti invisibile. Una spalla perfetta per il panzuto idraulico, grazie alla quale avere un approccio al gioco sempre differente, da scoprire ogni volta che entrerete in una nuova galassia. L'esperienza videoludica offerta non si limita comunque al rapporto tra Mario e i suoi power-up, anzi, si basa principalmente sul "semplice" platforming arricchito da situazioni sempre nuove e interessanti. Il level design del titolo raggiunge picchi di qualità assoluta. Rimarrete stupiti nel vedere come gli sviluppatori siano riusciti a racchiudere in un solo quadro diverse scuole di platform; passerete dal 2D al 3D nello stesso livello per poi affrontare una sezione con la telecamera a volo d'uccello e a terminare in una visuale panoramica a tutto schermo per raggiungere l'agognata stella. Durante la raccolta delle stelle vi accorgerete che esistono più modi per raggiungerne una, il titolo lascia completa libertà al giocatore di escogitare un metodo personale per completare la sfida. Mentre si gioca a Galaxy 2 vi sentirete tutt'uno con Mario, la fluidità, la ricerca costante della prossima piattaforma, il controllo totale sull'azione è senza pari. Ogni elemento posto all'interno dei livelli è stato pensato e studiato per rendere l'esperienza videoludica sempre vibrante e senza momenti morti, intuitivamente capirete subito dove andare e come fare. Raccontare ogni singolo momento di meraviglia regalato da Galaxy 2 è impossibile, non solo per un problema strettamente numerico, ma perché quel secondo in cui si torna bambini dentro e il resto non conta più nulla va vissuto in prima persona.

Lunga vita al Re
Longevo. In una sola parola si può esprimere la durata del titolo Nintendo. Oltre le canoniche settanta stelle per finire il gioco e le centoventi per completare il titolo definitivamente, ce ne saranno altrettante centoventi verdi ma, a differenza del primo Galaxy, queste non sono destinate a Luigi, sono totalmente nascoste all'interno delle galassie appena visitate. Inoltre collezionare le stelle non sarà facile come in precedenza: se è vero che i giocatori più esperti non faranno molta fatica a guadagnare più della metà di esse, il livello di sfida s'innalzerà notevolmente quando vorrete invece completare la vostra collezione. Tornano anche le famigerate comete, chi non ha giocato il primo Galaxy deve sapere che questi corpi celesti permettevano di ottenere una stella extra a patto di completare il suddetto livello secondo precise regole, definite da un colore specifico in base alla sfida. In passato comparivano casualmente col proseguire del gioco, ora invece appariranno solamente se collezionerete le Monete Cometa, dei gettoni nascosti, indispensabili per completare il gioco al 100%. In Super Mario Galaxy 2 le comete perdono i loro colori originali, ma aumenteranno considerevolmente il numero di attività extra: oltre alla raccolta di cento monete viola o battere un boss senza subire danni, si aggiungono nuove sfide, per questo motivo avere un colore per ognuno di essi avrebbe probabilmente generato molta confusione. Le Monete Cometa e le stelle verdi metteranno a dura prova la vostra pazienza in più di un'occasione poiché anche se a volte saranno ben visibili, saranno sempre ben lungi dall’essere facilmente accessibili. In diverse situazioni vi ritroverete a sfruttare elementi del livello che non avreste mai pensato d'usare o a violare aree apparentemente inaccessibili pur di prendere tutte le stelle verdi. A premiare la vostra costanza e abilità vi attenderà una bella sorpresa, che ovviamente non vogliamo rovinarvi.
in definitiva, portare a termine l'avventura con tutte le stelle disponibili vi richiederà un numero cospicuo di ore, quantificabili tra le trenta e le quaranta complessive.

A beautiful galaxy
Il motore grafico dietro Galaxy 2 è lo stesso utilizzato nel primo capitolo. Proprio nel 2007 fu mostrato cosa poteva fare il Wii in termini di potenza bruta stabilendo un nuovo standard grafico per la console Nintendo. Tale traguardo sembra inarrivabile, visto che Galaxy 2 è semplicemente il risultato dell'ottimizzazione dell'engine utilizzato tre anni fa. Questo si traduce in una pulizia dell'immagine migliore, aliasing ridotto, framerate sempre stabile e texture ambientali ancora più dettagliate. Il resto è lasciato alla maestria degli sviluppatori che hanno creato mondi incredibilmente belli da vedere, pieni di colori, vivi e vivaci in ogni frangente. La colonna sonora raggiunge un alto punto d'eccellenza utilizzando vecchi brani degli episodi 2D remixati per l'occasione, assieme ad alcuni temi del primo Galaxy e materiale completamente inedito. Per quanto concerne il sistema di controllo questo è rimasto il medesimo del predecessore: preciso e di facile assimilazione permette a tutti i giocatori di compiere ogni tipo d'acrobazia di cui è capace Mario. I salti sono la componente essenziale del genere platform, una calibrazione sbagliata tra la distanza e il momento in cui si spicca il volo può risultare fatale, a meno che non siate abili ad usare la piroetta per prolungare il salto stesso. Sarà indispensabile padroneggiare le varie tecniche come il wall jump o il salto lungo per poter esplorare ogni singolo anfratto del gioco e recuperare tutti i segreti. Ottima la fisica che gestisce il corpo di Mario mentre si trova sospeso nello spazio profondo o quando è nel mezzo di due gravità differenti. La bontà del lavoro Nintendo si può riscontrare anche nei livelli acquatici oppure nelle sessioni da equilibrista sulla palla gigante. In conclusione troviamo la modalità a due giocatori, anch'essa è stata rivista e ampliata per permettere a chi fa da supporto di interagire maggiormente con l'azione, nonostante Super Mario Galaxy 2 rimanga un prodotto fortemente orientato al singolo giocatore.
Recensione Videogioco SUPER MARIO GALAXY 2 scritta da DR. FRANK N FURTER Super Mario Galaxy 2 è senza dubbio il miglior platform mai creato da Nintendo. È il perfetto seguito dove gli errori del predecessore vengono limati e corretti, ma non si limita a questo. L'ultima fatica di Mario è l'esperienza platform definitiva, dopo quattordici lunghi anni Nintendo è riuscita a superare se stessa offrendo ai videogiocatori un prodotto di altissima qualità, longevo come non mai, ricco di creatività, baciato da un gameplay sempre vario e pronto al mutamento anche più di una volta in un singolo livello di gioco, grazie ad un perfetto level design. Super Mario Galaxy 2 è uno di quei giochi che appaiono ogni decade se si è fortunati, un capolavoro assoluto, un acquisto obbligato per ogni videogiocatore che si rispetti. Goodbye to the Galaxy..
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967