Anteprima di Monster Hunter Tri

Copertina Videogioco Monster Hunter
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Capcom
  • Distributore:

     Nintendo
  • Data uscita:

     23 Aprile 2010
ASPETTATIVE
- Ottima IA
- Caratterizzazione maniacale
- Modalità on-line fino a quattro giocatori
Loading the player ...
A cura di (Melkor) del
Quando, durante il TGS 2008, Capcom annunciò di voler sviluppare il terzo episodio di Monster Hunter in esclusiva per Nintendo Wii, molti furono i dubbi e le perplessità, soprattutto da parte dei tanti fan sparsi in giro per il mondo.
A pochi mesi dall'uscita europea, prevista per questo aprile, possiamo anticiparvi che ogni timore può tranquillamente essere allontanato e che ben presto ci troveremo ad affrontare dure missioni insieme ad i nostri amici. Grazie infatti alla Wi-Fi Connection ed ad alcune interessanti novità implementate per la versione occidentale del gioco, Monster Hunter Tri si presenta in piena forma, finalmente con tutte le carte in regola per conquistare anche il nostro mercato.
Facendo un piccolo passo indietro la serie di Monster Hunter, vi farà vestire i panni di un giovane cacciatore di mostri che, grazie al tempo e soprattutto all'esperienza, riuscirà a crescere e diventare sempre più temibile, capace di affrontare anche i nemici più coriacei.
Caratteristica fondamentale di questo prodotto è da sempre stata la strabiliante accuratezza con la quale gli sviluppatori si sono concentrati su ogni singolo nemico e sulla possibilità di attuare diverse tattiche in base al proprio equipaggiamento. Anche la grande varierà di armi ed armature dona alla visione globale un aspetto molto hardcore che, soprattutto per quanto riguarda le ultime versioni per PSP, hanno allontanato non poco l'utenza casual o comunque coloro che non conoscevano a fondo le caratteristiche di questi giochi.
Analizzando la versione giapponese già disponibile da tempo e grazie ad un evento organizzato da Nintendo Italia tenutosi di recente siamo pronti ad anticiparvi se le promesse fatte siano state mantenute ed in che modo il Wii sia riuscito a rivoluzionare un prodotto di per sé già buono.
Pronti alla caccia?

Le prime scelte
Pur non entrando ancora nei particolari, possiamo dirvi che fin dai primi minuti di gioco vi troverete immersi in un'atmosfera degna di un film nella quale ogni singola scelta potrà risultare decisiva o meno, a partire dalla scelta del vostro personaggio principale.
Dovrete infatti accuratamente scegliere le caratteristiche fisiche che più vi aggradano anche perché tutto ciò determinerà anche l'equipaggiamento iniziale a vostra disposizione.
Fortunatamente uno dei primi tagli netti che Monster Hunter Tri compie rispetto al passato è l'approccio iniziale che il prodotto fornisce alla nuova utenza. Se ad esempio coloro che hanno provato per la prima volta Monter Hunter Freedom United per PSP sono restati a dir poco scoraggiati dalle centinaia di impostazioni da conoscere in partenza, questa volta il team di sviluppo ha optato per una linea che definiremo più "soft" in quanto, attraverso training ed un completo tutorial, vi sarà svelata gradualmente l'arte del combattimento, a partire dalle sfide iniziali molto più abbordabili rispetto al passato. Ovviamente gli esperti della serie potranno facilmente saltare l’addestramento e dedicarsi totalmente alla caccia pura in modo da evitare tutti quegli aspetti da loro considerati "superflui".
Oltre alla caccia saranno inoltre presenti elementi strutturali aggiuntivi che spazieranno dalla possibilità di costruire ed arredare la propria abitazione fino alla sana e fortificante pesca, senza tralasciare l'esplorazione di apposite aree "sicure" al fine di ottenere preziosi materiali per costruire le proprie armi. Tutto questo potrà essere svolto singolarmente oppure insieme ad amici (fino a quattro per la precisione) sfruttando la WiFi Connection. A differenza del gioco in single player, dove per comprare l’equipaggiamento, gli oggetti o ricevere le missioni ci muoveremo tra le strade del villaggio di Moga, per il gioco online si è scelto di cambiare ambientazione e fare in modo che l’hub principale sia rappresentato dal villaggio di Loc Lac. Per il mercato europeo si è pensato infatti di strutturare in maniera specifica le funzionalità online del gioco, in modo da agevolare la formazione di un party e sfruttare la modalità cooperativa di Monster Hunter Tri. Sembra infatti che il villaggio di Loc Lac sarà liberamente accessibile a tutti i possessori del gioco, che qui potranno incontrarsi, parlare, unirsi in party e decidere di partire per una nuova missione. Il tutto senza dover scambiare lunghissimi codici amico o impazzire dietro registrazioni di qualche tipo. Inoltre il gioco sarà pienamente compatibile con Wii Speak, la periferica che abilità la chat vocale all’interno dei giochi per la console Nintendo. Tutte queste novità per la versione europea stanno ad indicare una forte volontà da parte del colosso giapponese di lanciare questo brand finora troppo legato ai gusti e alle esigenze nipponiche per attecchire anche da noi. Sforzo confermatoci da Kaname Fujioka e Ryozo Tsujimoto, rispettivamente il direttore ed il produttore del progetto, che vedono in questo episodio il primo vero tentativo da parte di Capcom di ascoltare e comprendere le esigenze del giocatore occidentale e di conseguenza provare a fornire una soluzione che sorpassi queste problematiche.
Aspetto ancora da delineare sarà la presenza o meno di un canone di pagamento, sembra che la questione sia ancora in fase di discussione. Ovviamente la nostra speranza risiede totalmente nella seconda opzione, anche perché consci che un abbonamento limiterebbe fortemente l’appeal di questo prodotto.

Un mondo ricco di scoperte
Molte sono le domande che i fan della serie si sono poste durante l'intera fase di sviluppo e finalmente possiamo rispondere ad alcune di queste.
Innanzitutto bisogna fare il punto della questione sull'intelligenza artificiale dei nemici che incontrerete. Sembra infatti che Capcom abbia fatto veramente le cose in grande questa volta ed ogni singolo essere vivente che incontrerete sarà caratterizzato non solo da particolari caratteristiche fisiche, ma addirittura da uno stile di gioco unico. Studiare la tattica migliore al fine di avere la meglio sul drago di turno sarà una impresa più ardua del solito in quanto non saprete di preciso a cosa andiate in contro se non durante lo scontro stesso. Ognuno dei mostri presenti, ispirati a creature fantastiche ibridate con animali esistenti o estinti, avrà un complesso rapporto con il mondo circostante. Capiterà infatti che due razze di mostri diversi comincino a lottare tra di loro e starà al cacciatore esperto il riuscire a sfruttare l’insperato aiuto, o ancora altri che potranno chiamare alleati capovolgendo improvvisamente il rapporto numerico tra le forze in campo. L'arma migliore ed il supporto più adatto vi saranno concessi solamente grazie alla dura esperienza e di conseguenza alle decine di ore di gioco.
Altre differenze rispetto alla versione giapponese sono tutta una serie di armi, armature inedite, scaturite dalla fervida immaginazione dei fan, che tramite un contest hanno potuto vedere inserite le proprie creazioni nel gioco finale.
Altre novità rispetto al passato sarà la possibilità di combattere sott'acqua. Questa possibilità amplia ulteriormente lo spettro di prede cacciabili, oltre che le dinamiche di combattimento, che vedranno i mostri muoversi differentemente sulla terra o in acqua. Infine citiamo il simpatico Cha Cha, questo strano esserino vi accompagnerà nell’avventura in singolo e vi aiuterà in diversi frangenti di gioco. Grazie a maschere intercambiabili sarà possibile variare le sue abilità, a seconda delle esigenze. In una buia caverna vi rischiarerà il cammino, mentre contro un mostro agirà da comodo diversivo. Più si utilizzeranno queste maschere e più Cha Cha diventerà abile in quelle operazioni. Nulla di trascendentale, ma l’ennesimo dettaglio che rende questa esperienza sempre più completa.

La parola all'hardware
La paura maggiore di coloro che attendevano con ansia un nuovo episodio next gen era sicuramente dettata dai limiti hardware che pongono il Wii al di sotto delle altre due console rivali. Fortunatamente abbiamo avuto la fortuna di osservare come l'hardware della console casalinga di casa Nintendo sia stato portato ai propri limiti attuali, offrendo un prodotto molto valido dal punto di vista tecnico, che riesce a ben figurare anche sui moderni pannelli lcd.
Ogni paesaggio è caratterizzato infatti da ambientazioni ricche di particolari e da texture molto curate, raramente intraviste sulla piccola console bianca. Avventurarsi verso l'orizzonte non è mai stato più divertente, soprattutto se dietro l'angolo potrebbe nascondersi una insidia degna di un esperto cacciatore.
Passando al sistema di controllo, molto si potrebbe dire sull'utilizzo quasi inevitabile del Classic Controller Pro, venduto addirittura in bundle con il gioco. La mancata implementazione di tutte quelle caratteristiche che hanno reso famoso il Wii rappresenta l'ennesima sfida della Capcom all’utenza più hardcore della console Nintendo. Il controllo riesce comunque ad essere confortevole e raramente vi troverete in difficoltà grazie alla semplice interfaccia di gioco ed alla velocità di risposta dei vari personaggi.
Un gioco che sembra una grande scommessa, che speriamo verrà vinta. A presto per la recensione definitiva.
Recensione Videogioco MONSTER HUNTER TRI scritta da MELKOR Aprile sembra ancora lontano e la voglia di provare la versione europea di Monster Hunter Tri è molta. La possibilità di scegliere di affrontare l'avventura con un approccio più casual ed allo stesso tempo la possibilità di giocare come avviene negli episodi precedenti sicuramente accontenterà sia i fan più assidui sia coloro che per la prima volta si avvicineranno a questo brand.
L'hardware del Wii riesce, nonostante i dubbi iniziali, a fare la sua bella figura grazie e texture ed effetti di luce degni di nota e che difficilmente avremmo creduto di poter vedere sulla console Nintendo. Le novità annunciate all’ultimo completano l’offerta, sperando in un gioco online senza costi aggiuntivi.
Non ci resta che iniziare a reclutare quattro amici e studiare le migliori tattiche di attacco e difesa possibili in quanto il tempo scorre veloce e ben presto ci troveremo ancora una volta a lottare per la sopravvivenza.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.