Anteprima di Sakura Wars: So Long, My Love

Copertina Videogioco Sakura Wars
  • Piattaforme:

     WII
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Data uscita:

     Disponibile
ASPETTATIVE
- Struttura originale e ben congeniata
- Comparto tecnico ispirato agli anime
- Battaglie ricche di scelte e possibilità
Loading the player ...
A cura di (AP) del
I giochi ambientati nel passato permettono spesso di rivivere momenti storici attraverso gli occhi di oggi. In alcuni casi gli sviluppatori si affidano ad essi cercando di immergerci in quegli anni, in altri ci viene proposto un passato alternativo, ossia un momento storico che si è sviluppato in modo diverso da quello che conosciamo. Sakura Wars: So Long, My Love si occupa proprio di proporre al giocatore un 1928 ben lontano da quello che si può leggere sui libri di storia, in cui New York funge da base segreta per una squadra di difesa di stampo decisamente giapponese che i nasconde dal resto del mondo tramite una copertura assolutamente insospettabile: Broadway! Se siete amanti degli strategici a turni e delle avventure grafiche, fareste bene a continuare a leggere.

Un giapponese a New York
Il vostro alter ego sarà Shinjiro Taiga, Sergente della Marina che grazie alla sua determinazione nel combattere per la giustizia, viene scelto per far parte della Star Division. Qui incontrerà le tante protagoniste che già lavorano sotto la copertura di star di Broadway e che all’inizio si dimostreranno molto scettiche. Da questo punto in avanti saranno principalmente due le parti in cui si dividerà il titolo: la prima e più prevedibile vi vedrà impegnati nel combattere le battaglie che vi verranno proposte andando avanti con la storia. I combattimenti si svolgeranno sopra a ben equipaggiati Mech e avverranno tramite turni in cui dovrete collaborare strategicamente con le vostre compagne d’armi per ottenere la supremazia sul nemico. Avrete una barra Mobility che sarà necessaria per compiere ogni tipo di azione. Ogni attività necessiterà di un quantitativo variabile di barra che una volta svuotata impedirà all’unità di muoversi fino al turno successivo. Presente ovviamente la barra dell'energia e quella dello spirito, utile per usare abilità di recupero, supermosse, mosse combinate e altre abilità avanzate. Al vostro comando troverete non solo Shinjiro, ma anche le altre unità che si uniranno con voi allo scontro. Esso sarà però perduto nel caso non si rispettino determinate condizioni proprie di quello stage o se il nostro eroe dovesse vedrà scendere a zero la propria barra della salute.
La possibilità di combattere anche scontri aerei, uniti alla possibilità di collegare attacchi multipli tra più di due alleati, riuscendo a organizzare tutti in una posizione d’attacco favorevole, sembra rendere davvero appassionanti le battaglie a cui potremo prendere parte.

Appuntamenti con la Star Division?
Come dicevamo precedentemente il titolo è suddiviso in due parti ben distinte. Se nel paragrafo precedente abbiamo trattato la componente a turni che permetterà lo svolgimento delle battaglie, è giunta l’ora di raccontarvi quello che potrete fare nei tempi che precedono e susseguono gli scontri.
In questa sessione potrete andare in giro per il teatro che fa da copertura alle vostre attività e per New York, città che vi proporrà incontri con personaggi più o meno caratterizzati oltre alle ragazze della Star Division stessa. La vostra interazione con questi personaggi porterà vantaggi o svantaggi in battaglia, andando a diversificarsi in base all’approccio che avrete usato, facendo assomigliare questa parte ai giochi d’appuntamento famosi nel paese del Sol Levante. Far felice una collega aiutandola o condividendo le sue idee porterà una maggiore affinità, mentre scontrarsi verbalmente vorrà dire far scendere la fiducia e l’efficacia in battaglia. I dialoghi potranno avvenire in vari modi, sia andando a scegliere una possibile risposta tra quelle mostrate, sia andando ad agire tramite Wii Remote alzando o abbassando il tono della voce, o andando ad effettuare particolari movimenti per portare a termine un dialogo. Tutte queste possibilità sembrano riuscire a rendere varia e divertente anche una parte che solitamente potrebbe essere vista come accessoria, ma che grazie alle risposte più o meno corrette può portare a finali differenti oltre che ad andare ad influire sul gameplay stesso delle battaglie.
Sul versante tecnico si può contare su una buona resa poligonale dei vari Mech durante le fasi di combattimento, mentre durante le sezioni di esplorazione e dialogo ci si imbatterà in un design tipicamente giapponese che accompagnerà la narrazione anche grazie a filmati che andranno a dipanare la storia narrata. Le musiche, anche grazie al plot narrativo che vi vedrà nascondere la vostra identità dietro ad uno staff di Broadway, sembra essere particolarmente curato e a tema, andando a cambiare durante le fasi di combattimento ma risultando sempre piacevoli e mai invadenti o fuoriluogo.
Recensione Videogioco SAKURA WARS: SO LONG, MY LOVE scritta da AP Quanto mostrato in Sakura Wars: So Long, My Love farà felici i possessori di Wii e di PS2 che aspettavano l’occasione per assaporare un gioco tipicamente giapponese e all’apparenza di qualità. L’ambientazione nel passato e la divisione del gioco in due parti tanto distinte all’apparenza quanto legate all’atto pratico, rendono questo titolo sviluppato da RED Entertaiment un qualcosa di unico ed originale per l’utenza europea più aperta a nuove esperienze e incapace di vivere di soli sparatutto. Se vi sentite chiamati in causa da quest’affermazione vi consigliamo di tenere d’occhio le nostre pagine e gli scaffali dei negozi che dovrebbero veder apparire il gioco il 26 marzo prossimo.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.