Recensione di Naruto Shippuden: Ninja Council 3

- Una fedele ricostruzione dell'universo di Naruto
- Cinque personaggi da controllare
- Gameplay noioso e mal strutturato
- Controlli imprecisi
- Level design mal costruito
- Livello di sfida esageratamente basso
- Sonoro inascoltabile
A cura di (Zartas) del
Risale all’Ottobre 2006 l’uscita del primo albo di Naruto nel nostro continente: il manga di Kishimoto ha rapidamente conquistato una grandissima fetta del pubblico occidentale, arrivando a comparire anche in televisione e garantendosi così visibilità anche per un'audience meno interessata a un settore come quello dei fumetti giapponesi. Seguendo le orme di Dragon Ball, che da fumetto divenne anime e poi videogioco, anche Naruto è comparso da ormai alcuni anni su tutte le console, che contano oggi ormai decine di titoli ispirati all’universo creato da Kishimoto. Nello specifico, grande fortuna hanno avuto le console portatili, che contano ormai su di un vastissimo numero di giochi di Naruto: una delle ultime new entries per Nintendo DS è Naruto Shippuden: Ninja Council 3 (d’ora in avanti NC 3). Un titolo valido oppure l’ennesimo gioco che sfrutta un nome di successo per proporsi sul mercato videoludico? Scopriamolo insieme.

Naruto contro Alba
Tutti coloro che sono lettori del manga di Naruto o che ne abbiano seguito le vicende tramite l’anime si ritroveranno immediatamente a loro agio con NC 3: il gioco infatti inaugura la saga di Alba -dopo il ritorno di Naruto al Villaggio della Foglia in seguito agli allenamenti con Jirayia-, durante cui l’Akatsuki va a caccia delle forze portanti per estrarne i cercoteri. Se da un lato gli appassionati si caleranno immediatamente nel gioco, dall’altro chi non conosce Naruto si troverà inevitabilmente spaesato, e a poco serviranno i brevi dialoghi introduttivi di ogni capitolo.

Good’Ol’2D
A conti fatti però, la storia non è altro che una cornice da poco per NC3, che si presenta a tutti gli effetti come un picchiaduro a scorrimento in cui si alternano combattimenti elementari a fasi platform mal costruite. Entrambe le componenti chiave del titolo sono infatti sviluppate in maniera semplicistica e approssimativa: per quanto riguarda i combattimenti avrete a disposizione il solo tasto Y per attaccare, potendo concatenare fino a tre attacchi in sequenza che alternerete ai canonici attacchi con salto e in corsa. In più, potrete utilizzare le tecniche segrete più celebri (dal Rasengan al Loto Frontale passando per il Taglio del Fulmine) del manga di Kishimoto, tramite l’utilizzo dello stilo: questi minigiochi saranno le uniche occasioni che avrete per sfruttare le funzionalità touch del DS, ridotte al minimo nel titolo Tomy. Come avrete intuito, avrete la possibilità di utilizzare differenti personaggi: il titolo vi propone, livello dopo livello, la possibilità di scegliere fra Naruto, Kakashi, Neji, Rock Lee e Sakura. Ciascuno dei cinque ninja sarà caratterizzato da 3 tecniche segrete acquisibili tramite un sistema di punti esperienza e un’abilità speciale innata utilizzabile in diverse parti dei 20 livelli che vi troverete ad affrontare: i vantaggi di utilizzare l’abilità giusta al momento giusto si tradurranno nell’apertura di un passaggio segreto, oppure di una scorciatoia verso la fine dello stage. A questo proposito, NC3 offre un level design dal concept semplice, in quanto vi si richiederà unicamente di spostarvi dal lato sinistro dello schermo verso il destro: per evitare un’eccessiva linearità, gli sviluppatori hanno pensato di garantire una struttura multilivello che vi costringerà a navigare attraverso gli stages anche in verticale, per raggiungere il classico boss finale. Purtroppo il level design è mal strutturato, e il sistema di controllo impreciso rende le fasi di platforming esageratamente ostiche; nonostante lo schermo inferiore del DS visualizzi una minimappa, essa spesso sarà troppo piccola per permettervi di capire dove atterrerete, e la struttura verticale dei livelli sovente vi porterà a un game over per esser caduti nell’abisso senza fondo di turno. Si aggiunge a questa irritante pecca l’inspiegabile assenza di checkpoint: una morte durante il livello comporterà l’obbligo di ricominciare lo stesso. A chiudere il cerchio di una meccanica di gameplay davvero mal strutturata troviamo l’implementazione a dir poco oscena del salto sui muri: ogni buon ninja ha la possibilità di camminare sui muri e di utilizzarli come piattaforme per spiccare salti. NC 3 offre questa opportunità, ma l’imprecisione dei controlli è tale da renderla un obbligo frustrante: i salti che spiccherete saranno di altezza fissa e non controllabili se non per la direzione, per cui vi ritroverete a tentare più e più volte alcune di queste sezioni perché spesso andrete a sbattere su ostacoli o banalmente sul soffitto, essendo così costretti a riscalare le pareti dall’inizio.

Biondi capelli a punta
Se c’è un aspetto su cui NC 3 si difende bene, è sicuramente quello grafico. I personaggi sono colorati e le animazioni piacevoli a vedersi, come pure le tecniche segrete: vedere Naruto lanciare un Rasengan Superiore contro degli indifesi nemici vi darà una certa soddisfazione. D’altro canto la realizzazione dei nemici pecca in varietà e qualità: non incontrerete più di una decina di avversari differenti, che risulteranno goffi e prevedibili nelle loro mosse, non offrendo così alcun grado di sfida. Il registro cambia per quanto riguarda i boss, ben realizzati nelle loro animazioni e capaci di offrire un po’ di brividi al giocatore: purtroppo è stato inserito un fastidioso effetto di invincibilità dopo i vostri colpi, che preclude ovviamente ogni possibilità di concatenare combo. Gli scontri coi boss si risolveranno quindi con un po’ di abilità nella schivata e con l’utilizzo delle tecniche segrete più potenti. Purtroppo il level design non spicca certo per varietà né tanto meno per originalità, ma i fondali sono dipinti con colori vivaci che fanno da buona cornice all’azione su schermo.
Una scelta inspiegabile degli sviluppatori sta nel sonoro: le musiche scelte per NC 3 tentano di riprodurre tramite percussioni e strumenti a fiato delle atmosfere orientaleggianti, ma l’unico risultato che effettivamente ottengono è quello di costruire delle nenie insopportabili all’orecchio. Non meravigliatevi se vi ritroverete ad azzerare il volume del vostro DS.

Longevità
La modalità principale di NC 3 si può completare agilmente in 3-4 ore di gioco: gli sviluppatori hanno tentato di garantire un fattore di rigiocabilità offrendo cinque personaggi con cui affrontare i livelli, ma la qualità del titolo non sarà certo un incoraggiamento a rigiocarlo solo per ottenere delle minime variazioni nei percorsi di ciascuno stage.
Più interessante risulta essere la modalità multiplayer: potrete connettere fino a 4 DS e sfidare i vostri amici in battaglie multigiocatore. Divisi in due squadre, i giocatori avranno la possibilità di sfidarsi in un deathmatch: nessuna regola oltre a quella di picchiare più forte degli altri. Interessante inoltre la possibilità di sbloccare, durante lo story mode, dei personaggi extra per questa modalità.
Recensione Videogioco NARUTO SHIPPUDEN: NINJA COUNCIL 3 scritta da ZARTAS Naruto Shippuden: Ninja Council 3 è un titolo che fa poco per rendere onore al grande nome che porta. Il titolo risulta infatti talmente semplice e poco vario da non incentivare assolutamente il giocatore all’acquisto; a ciò si aggiungono grosse pecche nel sistema di controllo e nel level design mal ideato, che spesso rendono il gioco più irritante che divertente. Possiamo consigliare il titolo solo ai più piccoli fan del manga di Kishimoto: essi potranno sicuramente apprezzare la fedeltà verso il fumetto del titolo e la possibilità di controllare cinque degli eroi della saga di Naruto.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.