Recensione di Scimmie nello Spazio
NDS

Copertina Videogioco SNS
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     Brash Entertainment
  • Distributore:

     WBIE
  • Data uscita:

     18 Luglio 2008 USA - 18 Ottobre PAL
6.2
Voto lettori:
N.P.
- In italiano
- Adatto ai più giovani
- Molto breve
- Struttura poco originale
Loading the player ...
A cura di Mauro Cattaneo (Mauro.Cat) del
Scimmie nello Spazio è la versione videoludica, per Nintendo DS, del film di animazione intitolato Space Chimps: Missione Spaziale. Vanguard Animation, gia responsabile di Valiant, un cartone animato di alcuni anni fa avente come protagonista un piccione viaggiatore, ha questa volta dedicato la propria attenzione ad un simpatico manipolo di scimmie astronaute. Le buffe avventure spaziali non hanno goduto di uno strepitoso successo negli Stati Uniti, ma hanno comunque portato allo sviluppo di una conversione videoludica “tratta dal film” per tutte le principali piattaforme di gioco. La versione per Nintendo DS si configura essenzialmente come un classico platform, con alcuni elementi di azione a cui vanno aggiunte brevi fasi di guida.

Quella scimmia sa parlare!
Scimmie nello Spazio è un titolo che fin dalle prime battute mostra poche idee, ma che al tempo stesso è costruito su schemi solidi ed ampiamente collaudati. L’avventura si apre con un viaggio a bordo di uno shuttle.
In una sorta di primordiale citazione di Star Fox, il nostro compito consiste nel raggiungere la fine del livello raccogliendo monete ed al tempo stesso evitando gli asteroidi. La buona risposta dei comandi ed una certa pulizia grafica non possono mascherare alcune imperfezioni nell’effetto di prospettiva. In alcune occasioni risulta assai difficoltoso capire il reale posizionamento degli oggetti nello spazio. La facilità e la rapidità della missione iniziale, che sembra un semplice omaggio al genere viaggio spaziale, rendono secondarie le varie imprecisioni nella percezione della profondità.
La modalità di gioco principale è, invece, un vero e proprio omaggio a due mostri sacri del genere platform: Mario e Sonic.
Meccaniche di gioco fin troppo note fanno da contorno all’esplorazione di alcuni pianeti sparsi per la galassia. La nostra scimmietta salta da una piattaforma all’altra eliminando nemici in maniera simile al porcospino di Sega, cioè colpendoli dopo aver compiuto una piroetta ed eseguendo acrobazie degne del miglior idraulico di casa Nintendo.
Ci ritroviamo pertanto a sfruttare le pareti per raggiungere vette troppo elevate, a saltare da una liana all’altra dopo esserci dondolati a sufficienza ed a raccogliere i vari bonus sparsi per i livelli. Proprio i bonus extra possono invogliare il giocatore a ripercorrere alcuni stage allo scopo di completare il gioco al cento per cento. Simpatica è anche la citazione del classico Nebulus in una porzione di livello costruita intorno ad una struttura di forma cilindrica.
Il risultato è discreto e certamente Scimmie nello Spazio, pur risultando povero di idee, mostra una struttura generale nel complesso gradevole.

Indietro nel tempo
Tutto l’impianto grafico di Space Chimps è in grafica tridimensionale, mentre l’azione di gioco vera e propria è basata essenzialmente su meccaniche di gioco che si svilkuppano lungo due dimensioni. I colori e le animazioni sono su standard medio bassi. Se da un lato non possiamo che apprezzare la pulizia grafica, dall’altro si resta in un certo qual modo delusi dalla monotonia dei colori e dei fondali. L’esplorazione di pianeti sconosciuti poteva essere resa con tonalità più vive e fantasiose, ma alcune scelte sono state probabilmente influenzate dalle ambientazioni viste nel film. Le animazioni degli sprite principali e dei nemici, piuttosto ripetitivi per quanto riguarda l'estetica, sono comunque ben curate.
Il sonoro è davvero interessante. Le melodie non si limitano a scimmiottare le troppo sfruttate colonne sonore “spaziali”, ma cercano di esplorare anche uno stile leggermente più originale. Positiva è anche la presenza di effetti sonori tipici degli scimpanzé che ci accompagnano nelle nostre acrobazie tra una piattaforma e l’altra.

La longevità è il punto debole di Scimmie nello Spazio. I livelli sono numericamente esigui e, nonostante una difficoltà ben calibrato, un giocatore mediamente esperto potrebbe portare a termine il titolo in una manciata di sessioni di gioco. Il completamento del titolo con tutti gli oggetti e quindi il ritorno in determinati stage, potrebbe non risultare una prospettiva molto allettante.
La giocabilità è globalmente discreta. Le novità, come già accennato, sono praticamente inesistenti e l’avventura, che sfrutta solo in minima parte le caratteristiche del Nintendo DS, si sviluppa in maniera piuttosto lineare. Space Chimps sembra il classico onesto tie-in trasformato in platform con uno stile molto in voga nei primi anni Novanta. La buona traduzione italiana ed una struttura di gioco piuttosto lineare potrebbero rendere Scimmie nello Spazio un titolo adatto specialmente ai più piccoli, mentre gli altri farebbero meglio a cercare platform ben più profondi nel ricco catalogo del portatile Nintendo.
Recensione Videogioco SCIMMIE NELLO SPAZIO scritta da MAURO.CAT Scimmie nello Spazio è la versione per Nintendo DS del film di animazione Space Chimps: Missione Spaziale, allegro cartoon firmato Vanguard Animation. Il titolo è un platform con elementi di azione che deve molto a classici del genere come Mario Bros e Sonic. Una struttura poco innovativa, ma che al tempo stesso si sforza di essere varia, rende discretamente piacevole un titolo molto breve ed adatto specialmente ai più giovani.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967