Recensione di Skate it

Copertina Videogioco Skate it
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Sportivo
  • Data uscita:

     19 Nov. Usa, 20 Nov. Europa
- Sistema di controllo dei tricks geniale
- Personalizzazione di skater e tavola.
- Editor dello Spot completo
- Poche tracce musicali, si rendono ripetitive
- Alcune richieste di tricks, nella carriera, sono poco chiare
- Può essere scomodo usare d-pad, tasti dorsali e pennino contemporaneamente
Loading the player ...
A cura di (Shiryo) del
C’è qualcosa che ha contraddistinto la serie Skate di EA già dal suo esordio su console, ovvero l’impegno profuso dagli sviluppatori di EA Black Box nel proporre dinamiche prettamente realistiche ed un sistema di controllo decisamente ottimizzato.
Dopo esserci riuscito nel 2007 con Xbox 360 e Playstation 3, ed aver confermato il trend positivo con l’ultima incarnazione Skate It su Nintendo Wii, il brand approda su Nintendo DS con il medesimo obiettivo: riproporre l’apprezzato realismo ed offrire un sistema di controllo che sfrutti al meglio le peculiarità della piattaforma che lo ospita.

Disegna il tuo trick
Il sistema di controllo propone una meccanica che EA ha rinominato Flickit, grazie alla quale potrete realizzare numerosi tricks senza impazzire nella realizzazione di combinazioni di tasti improbabili: mentre sullo schermo superiore vedrete il vostro skater in terza persona, in quello inferiore avrete una rappresentazione stilizzata dello skate, sulla quale disegnerete i tricks tramite pennino. L’idea è tanto originale quanto funzionale: lasciando i controlli di default utilizzerete il D-Pad per curvare a sinistra e destra, frenare oppure abbassarsi, mentre lo spostamento si effettuerà posizionando il pennino a destra o sinistra rispetto alla tavola. Intuitivamente, per compiere un Ollie, ovvero un salto, si disegnerà una linea che va dalla coda dello skate alla punta. Viceversa, per saltare alzando prima il posteriore dello skate, si traccerà una linea dalla punta alla coda, realizzando quindi un Nollie. Differenti tipi di linee tracciate sulla stilizzazione dello skate permetteranno figure sempre più complesse e articolate.
L’ampio tutorial spiegherà efficacemente come gestire anche i trick più avanzati e presto riuscirete a realizzare delle serie di alto livello attraverso l’utilizzo del pennino, aggiungendo ulteriore varietà alla posa realizzando dei grabs, ovvero prese della tavola, tramite la pressione dei tasti L o R, spettacolarizzando il tutto tramite gli spin, effettuati con il D-Pad una volta in volo.
Se da una parte il sistema di controllo appare semplice ed intuitivo, c’è da dire che per le tecniche più complesse, che prevedono di concatenare spin, grab e tricks contemporaneamente, è preferibile avere avere un piano di appoggio per il DS, senza il quale può risultare difficile la gestione contemporanea del D-Pad e del pennino.
Per una prova in prima persona del sistema di controllo, vi consigliamo di testare la demo WEB sul sito ufficiale, della quale vi forniamo link diretto.

Tricks, cameraman e sponsor
Parallelamente a quanto avviene per la versione su Nintendo Wii, la carriera vi vedrà viaggiare in diverse locazioni differenti, seguiti da un amico cameraman che riprenderà i trick migliori per spedirli agli sponsor nella speranza di rendervi famoso. Una volta scelto l’aspetto del nostro personaggio - e merita una nota la possibilità di disegnare tramite stilo il logo della maglietta e i decori del fondo dello Skate - vi troverete nella prima mappa disponibile da cui inizierete ad apprendere i controlli e a vincere le prime facili sfide. Completata la prima zona vi verranno proposte ulteriori aree da esplorare.
Ogni parco che visiterete presenta delle sfide differenti da realizzare che vanno da semplici gare di velocità 1 vs 1 con i personaggi di contorno della storia (e che in caso di vittoria sbloccherete per l'utilizzo nella modalità di gioco libera), sino alla realizzazione di trick particolari che permetteranno al cameraman di immortalarvi. In linea generale la difficoltà è media, dato che le sfide 1 vs 1 sono piuttosto semplici, mentre quelle che si basano su trick, seppur a volte complesse, si rivelano abbordabili se si è fatta la giusta pratica con i controlli. L’unico difetto riscontrato nella carriera è che determinate sfide richiedono l’esecuzione di uno o più trick particolari che purtroppo, talvolta, non sapremo come fare, dato che anche nella bibbia dei trick, ovvero il menù che vi illustra il “disegno” da fare sulla tavola per realizzare una determinata acrobazia, a volte non è riportata l’esatta dicitura di quello che ci viene richiesto di fare ed il gioco, non dando consigli in merito, ci obbliga praticamente ad intuire che tipo di concatenazione di mosse eseguire.

Il paradiso dello skater
Gradita la presenza della modalità “Lo Spot”. Seppur inizialmente possa far pensare ad un editor di clip dove realizzare filmati o replay, in realtà questa funzione permette di creare da zero sino a tre differenti aree personalizzate, che saranno composte da panchine, rampe, corrimano, scalinate, funbox e quant’altro deciderete di inserire. Vi troverete all’interno di una sorta di magazzino completamente vuoto che potremo quindi arricchire con moltissimi elementi, per poi utilizzarlo come uno qualsiasi dei parchi in-game. Se all’inizio potrete inserire solamente pochi componenti sbloccati, giocando la modalità carriera verrete lentamente abilitati all’inserimento di un numero sempre maggiore di elementi che vi permetteranno di realizzare il vostro parco ideale. L’utilizzo dell’editor è piuttosto semplice; nello schermo superiore vedrete in tempo reale il “render” degli oggetti che state posizionando, mentre in quello inferiore avrete una visuale aerea del campo e un essenziale barra opzioni. Cliccando sul simbolo + selezioneremo i vari elementi da inserire, e potreme rotearli/spostarli attraverso il trascinamento via stilo. Una barra si riempirà man mano che aggiungerete componenti, indicando il limite massimo raggiungibile.
I livelli creati possono essere utilizzati a piacimento e condivisi online o via Wireless.
Recensione Videogioco SKATE IT scritta da SHIRYO Skate It per Nintendo DS concretizza il buon andamento del trend e conferma quanto di positivo s'è visto sulle altre piattaforme.
Tecnicamente buono per quanto riguarda il comparto video e sufficiente per quello audio, con tracce musicali gradevoli ma non numerose e troppo ripetitive, Skate It sfrutta le potenzialità del DS al meglio nella gestione dei controlli, seppur sia necessaria un po’ di pratica per padroneggiarli in maniera ottimale.
La possibilità di personalizzare l’aspetto del proprio skater, disegnandone maglietta e tavola è apprezzabile, cosi come lo è quella di realizzare sino a 3 parchi personalizzati, inserendo le piattaforme e gli ostacoli preferiti, per poi condividere tutto online.
Il consiglio di acquisto va a qualsiasi fan dello Skate che desideri portare ovunque un'esperienza originale e divertente, e a chiunque voglia un titolo che sia da una parte impegnativo grazie alla divertente carriera, ma dall’altra ottimo anche in quei particolari momenti del giorno in cui il fascino della "partita veloce" ne risolleva le sorti, magari entrando in una delle aree e realizzando triks su triks senza particolari obiettivi.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.