Recensione di Bangai-o Spirits

Copertina Videogioco Bangai-o Ds
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Sparatutto
  • Sviluppatore:

     Treasure
  • Distributore:

     D3 publisher
  • Data uscita:

     JAP: 19 Marzo - USA: Q2 2008 Europa Agosto 2008
- Longevità alle stelle
- Nemici agguerritissimi
- Gameplay straordinario
-E' Action-Shooter e Puzzle-Strategico. Due giochi in uno
- Manca uno Story Mode
- Le informazioni sullo schermo dell'azione, il secondo, potevano tranquillamente stare sul primo.
A cura di (Jack Right) del
I ragazzi di Treasure vantano una fantasia incredibile e, seppur specializzati su produzioni a basso costo, hanno sempre proposto gameplay con una carica innovativa al di sopra della media. Ora ci occuperemo della versione per NDS di questo titolo (uscito a suo tempo anche per N64) e, insieme, scopriremo quali novità essa avrà da proporci per il portatile Nintendo. Non indugiamo oltre e iniziamo annunciando però, al contempo, che questo titolo mira prepotentemente al posto di uno tra i migliori giochi per la nostra amata console.

Spara e pensa che ti passa
Non crediamo di esagerare affermando che il numero di nemici e di proiettili che vedrete venirvi addosso in questo titolo è da guinness dei primati. La dinamica di gioco che caratterizza il titolo è tanto semplice quanto efficace: controllerete un piccolissimo mech attraverso il quale poter distruggere anche decine di nemici contemporaneamente. Un pratico tutorial, diviso in 17 parti, vi preparerà convenientemente agli scontri che avrete da sostenere. In pratica funzioneranno in questo modo: avrete a disposizione 5 pulsanti attraverso cui interagire col gioco, 4 dei quali personalizzabili prima di ogni schema e ciò rappresenta già una novità rispetto alle vecchie edizioni del titolo. I dorsali superiori saranno assegnati ai colpi speciali (davvero speciali), i pulsanti Y e B ai colpi normali col fucile ed A alla spinta (che avrà la funzione di velocizzarvi e di attaccare gli ignari nemici). Ogni livello (che potrà configurarsi in una shermata o, tramite scorrimento orizzontale e verticale, in una più ampia zona) conterrà elementi da distruggere e barriere di vario tipo. Le prime, rappresentate da pallini blu (il titolo è altamente schematico e matematico) serviranno semplicemente a distanziarvi dai nemici e saranno facilmente distruggibili. Altre, grigie, avranno il potere di proteggervi e proteggere gli avversari poiché resisteranno a qualche colpo. Le rosse poi, se colpite, scoppieranno infliggendo danni ai malcapitati nemici che stazioneranno lì intorno. In ogni quadro potrete scorgere anche centinaia di nemici che potrebbero teoricamente spararvi addosso migliaia di colpi contemporaneamente e, allora, come potrete salvarvi? Come sarà possibile, attraverso il vostro piccolissimo mech, contrastare enormi robot pronti a tutto pur di distruggervi? E cosa farete quando l'intero schermo sarà stracolmo di proiettili, centinaia di altri staranno per raggiungervi e una decina di robot armati di spade vi attaccheranno corpo a corpo? Una soluzione ci sarà sempre.

Tante feature per una longevità quasi infinita
Gli stage saranno divisi in quattro categorie. Treasure Best è una raccolta di 27 schemi particolarmente dinamici ed inventivi, Puzzle Stage proporrà 18 schemi verso i quali dovrete avere un approccio molto cerebrale (e contemporaneamente distruttivo), Other Stage vi metterà davanti a 122 schemi supplementari, quasi sempre molto belli e orribilmente difficili (la difficoltà generale di Bangai-o Spirits è alta) e, infine, attraverso l'opzione Custom Stage giocherete con i livelli creati da voi attraverso un editor semplicissimo e divertentissimo. Allora: prima di ogni scontro deciderete quali armi assegnare ai 4 pulsanti customizzabili. Vi sono missili, spade per l'attacco corpo a corpo, scudi, proiettili rimbalzanti e, attraverso varie combinazioni, esse saranno altresì mixabili. Ma la parte più importante del vostro arsenale bellico è rappresentata dalle super-mosse effettuabili attraverso i dorsali. Potrete sceglierne due e varieranno dal Freeze al Direct fino al Reflect. Il nostro preferito è proprio il Reflect. Immaginate una situazione come quella che ho cercato di descrivere sopra: centinaia e centinaia di colpi vi stanno raggiungendo, altre centinaia non li vedete, lo schermo è troppo piccolo per visualizzarli tutti, ma sapete che stanno arrivando. Un mech enorme respinge con la spada i colpi normali che state sparandogli ed anche quelli tornano indietro per colpirvi. Nel frattempo una decina di piccoli mech (comunque il doppio di voi) vi attaccano corpo a corpo con la spada e con la mazza da baseball (!!). In qualsiasi altro gioco sareste più che spacciati, ma qui in realtà la vittoria è maggiormente vicina a voi. Caricate velocemente il Reflect con uno dei dorsali (se l'avete equipaggiato) e TUTTI i colpi torneranno indietro colpendo i nemici che li hanno sparati. Subito dopo caricate il Direct ed indirizzatelo, attraverso la croce direzionale, dove vi è la maggior parte dei nemici (se non lo indirizzerete esso si dirigerà a cerchio in ogni direzione) ed ecco che, da topi, siete divenuti improvvisamente gatti. Centinaia di missili partiranno dal vostro umile mech e colpiranno i nemici che i loro stessi colpi, tornando indietro, hanno reso per qualche secondo vulnerabili. Ma descrivere la dinamica ludica di questo gioco è davvero difficile, troppe sono le varianti e le possibilità offerte. Certo, non si tratta di un gioco immediato e vi occorrerà almeno un'ora di pratica prima di applicarvi in distruzioni degne di nota ma, siamo certi, una volta acquisita padronanza del sistema di gioco non lo mollerete presto. Purtroppo manca uno Story mode e i vari livelli sono presentati in modalità Free Play. Sarete voi insomma a decidere quali stage affrontare ed in che ordine. Alcuni quadri non potranno essere finiti se non attraverso una determinata strategia di gioco ed è qui che entra in scena la componente puzzle del titolo. Immaginate un piccolo schema in cui avrete di fronte una decina di enormi mech. Se sparate rimandano indietro i vostri colpi, se usate il freeze essi si bloccheranno per pochi secondi ma, pur se effettuerete poi un direct, non li scalfirete neppure, se scappate prima o poi vi distruggeranno con le spade o i missili... come agire? Scendendo verso il basso noterete dei palloni da calcio. Colpendo i palloni da calcio essi rimbalzeranno addosso ai nemici. Continuando con attenzione tale strategia (e unendola alle vostre potenzialità belliche) forse riuscirete, dopo svariati tentativi, a distruggerli tutti. Un altro quadro sarà in pratica un labirinto. Non solo dovrete trovare la strada per uscirne ma, nel frattempo, sconfiggerete pure centinaia di nemici. E guai a lasciarne uno! Ogni volta che userete una supermossa consumerete un livello della vostra barra dei colpi speciali (saranno al massimo tre). Essa potrà essere riempita attraverso i frutti (banane, mele, albicocche, etc...) che i nemici sconfitti lasceranno sullo schermo. Anche quando verrete colpiti essa si riempirà. Ciò donerà una prospettiva strategica supplementare (quasi ce ne fosse bisogno) al titolo. Lo sparo normale potrà essere fissato attraverso la pressione contemporanea del tasto preposto alla funzione di cui sopra assieme alla direzione sul D-pad in cui vorremo sparare. Questa funzionalità si rivelerà utile in molti frangenti di gioco che scoprirete solo giocando. Il multiplayer è garantito fino ad un massimo di 4 giocatori. Disponibili modalità cooperative e vs Battle.

Tecnicamente Bangai-o
Il motore grafico del gioco è semplicissimo. Sembra davvero di trovarsi di fronte ad un titolo Super Nes ma la quantità di sprite capace di gestire è davvero alta. Graficamente, dobbiamo ammetterlo insomma, il titolo non è un granché ma, siamo convinti, la grafica è perfettamente funzionale allo scopo che i ragazzi di Treasure si sono imposti. Noterete molti rallentamenti, alcuni davvero pesanti ma, personalmente, definisco tali tipi di rallentamento “galvanizzanti”. Una sensazione simile l'ho avuta attraverso gli episodi di Metal Slug dove i tanto criticati rallentamenti non mi davano fastidio ma, anzi, aumentavano il senso di distruzione. Il doppio schermo viene sfruttato poco: il primo visualizzerà la mappa dello schema in corso, il secondo l'azione di gioco. Alcune informazioni contenute nel secondo avrebbero potuto essere inserite nel primo in modo da lasciare libera la parte alta dello schermo che, comunque, è in generale ben comprensibile. Il sonoro è discreto ed è offerta anche la possibilità di esportare e importare dati da pc attraverso una connessione audio.
Recensione Videogioco BANGAI-O SPIRITS scritta da JACK RIGHT Bangai-o Spirits è assolutamente da provare. Si tratta di uno dei migliori titoli disponibili per NDS e, per qualcuno, forse addirittura il migliore. La sensazione unica di uscire vincitori da uno scontro perso in partenza è galvanizzante, il vostro umile e piccolo mech può contare su delle potenzialità belliche uniche e, quando vedrete arrivarvi addosso decine di nemici, centinaia di proiettili ed un Mech enorme dotato di spada e missili e, nonostante tutto, la spunterete, garantisco che la soddisfazione che avrete non avrà rivali. Forte dunque di un gameplay semplice ma articolatissimo, il gioco unisce le migliori caratteristiche dell'action-shooter a quelle del puzzle-strategico. La grafica è semplice ma funzionale all'impianto ludico cui si accompagna e i frequenti rallentamenti a cui assisterete non saranno fastidiosi ma galvanizzanti, poiché aumenteranno le sensazioni di distruzione (e vi daranno più tempo per riflettere). Unico nel suo genere ed unico in generale, lo consigliamo apertamente e caldamente ma, lo sottolineamo, NON è un gioco immediato. Per apprezzarlo completamente si dovrà entrare nello spirito (tra l'altro sottilmente ironico) che esso propone e abbandonarsi all'equazione che i talentuosi ragazzi di Treasure hanno pazientemente calcolato. Il titolo, seppur non a prima vista, fa della matematica pura la base su cui si costruisce e, spesso, superare un livello sarà come risolvere una mediamente complicata operazione algebrica. Non si può definire meglio Bangai-o. Il mio personale consiglio è di giocarci e rigiocarci e, se non vi piacerà, di continuare a giocarci. Prima o poi ne coglierete il senso. Lode a Treasure.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.