Recensione di Evolution GT

Copertina Videogioco Evolution GT
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     Milestone
  • Data uscita:

     Disponibile/23 giugno DS
- Licenze ufficiali
- Buon numero di auto
- Modello di guida troppo semplificato
- Totale mancanza di opzioni e personalizzazione
- Carriera in singolo piattissima
- Graficamente povero
A cura di (ViKtor) del
Volete sapere cosa ho pensato quando il buon Darkzibo mi ha consegnato la confezione di Evolution GT? Ho sperato per un istante che finalmente potevamo esserci, che dopo anni anche il Nintendo DS aveva la sua simulazione automobilistica appagante e divertente, che la falla era stata definitivamente coperta.
Era solo un'illusione? Ahimè sì, ma cerchiamo di capirne i motivi.

Involution GT
La primissima cosa da segnalare, per identificare il genere di prodotto di cui stiamo parlando, è che di simulativo qui non c’è proprio nulla. Basta farsi un giro di pista in modalità “Gara Veloce” per rendersi conto di come il modello di guida sia estremamente semplificato, rendendo chiunque in grado di dominare da subito anche il bolide più potente.
Le cattive sensazioni sul gioco iniziano dal menu principale, molto scarno e povero. Gara Veloce, Carriera, Multiplayer ed Opzioni: queste le voci disponibili, il minimo indispensabile. E' sconsigliabile, peraltro, buttarsi in una singolo evento prima di aver affrontato buona parte della carriera, considerando che solo così si otterranno diversi livelli di difficoltà, nuove auto e nuovi tracciati.
Il gioco, infatti, inizialmente non offre praticamente nulla. Tutto è mestamente bloccato e possiamo scegliere tra una sola vettura, un circuito e, cosa drammatica, esclusivamente la difficoltà “Amatore”. Ciò rende la prima carriera altamente soporifera, un noioso procedere tra le gare senza il minimo livello di sfida. Se non altro è corta, quindi la vostra resistenza verrà messa alla prova per poco tempo e il garage ben presto si riempirà di nuove auto.
Il parterre è diviso in tre categorie: tre porte, coupé e berline. Per ogni “classe” l'offerta di auto è ampia e troviamo alcune tra le maggiori case come Chevrolet, Pontiac, Mercedes, Opel e Audi, presenti con i loro modelli di riferimento come la Golf GTi, la TT e la Corvette.
Pronti per scendere in pista? Direi di sì, considerando che la differenza tra guidare una Corvette e una Golf è praticamente... nulla. Certo hanno velocità differenti, ma è l'unica caratteristica che distingue i modelli comportamentali sull'asfalto. Una gara in Evolution GT non richiederà mai di imparare a memoria il tracciato o ricercare il mezzo che ci da le migliori sensazioni, perché la giocabilità è immediata e banale. Tutte le auto hanno una stabilità eccezionale, i testacoda non esistono, di danni meccanici nemmeno l'ombra ed il potentissimo freno risolve qualunque errore occorso in curva. Aggiungiamo pure che le collisioni contro i muri sono ridicole e basate sull'effetto “rimbalzo in pista” (chi ha detto GT?).
A salvarsi, in questo approssimativo modello di guida, è la fluidità con cui il tutto si muove e la sfida offerta da un paio di avversari affrontati ai livelli di difficoltà più alti. Stop, queste sono le uniche note positive.
Un'altra mancanza che si percepisce in continuazione procedendo con gli eventi è quella dell'editing. Le auto non possono essere modificate o elaborate in alcun modo, fattore diventato ormai fondamentale in tutte le produzioni del genere. Per ovvi motivi è la carriera a sentire di più questo peso, di fatto uno dei tanti motivi che la rendono scialba e ripetitiva.
Giusto per la cronaca, visto che stiamo parlando di Nintendo DS, accenniamo all'utilizzo del pennino ed a come è stato implementato. Perché davvero è stato implementato? No, rimarrà nel suo alloggio questa volta, perché tutto si gestisce solo con la croce direzionale ed i pulsanti.
Alla luce di tutte queste considerazioni la conclusione più logica è che questo prodotto sia stato partorito con un budget ridotto, a causa del quale gli sviluppatori non hanno potuto approfondire e lavorare doverosamente sull'ottima base di partenza, lasciandoci in bocca una gusto davvero amaro.

Involution... tecnica
Devo ammettere che, tecnicamente, a primo impatto questo Evolution GT non mi sembrava per nulla male: colori vivi, qualche dettaglio interessante e ottima fluidità. Ma era solo un'impressione perché. dopo pochi giri di pista. vengono fuori le magagne: le collisioni non sono sempre perfette e in qualche occasione le auto, povere di personalità, si incastrano in una compenetrazione di poligoni davvero inguardabile. Sporadicamente, poi, appaiono dal nulla oggetti a bordo tracciato in un effetto pop-up che, nel 2008, onestamente è inammissibile anche su Nintendo DS.
Il sonoro alterna buoni spunti, come i rumori delle auto, con cadute di stile nella colonna sonora. Non che la canzoncina metal sia brutta, intendiamoci, però quando vi accorgerete che è ripetuta all'infinito sia nei menu sia nelle gare la odierete, perché vi perseguiterà anche a console spenta.
Parlando di multiplayer, doveroso è un plauso agli sviluppatori per aver tentato di risollevare le sorti del gioco introducendo una modalità in locale che permette a quattro console di collegarsi utilizzando una sola scheda. Pretendere una vera modalità online via WI-FI era onestamente troppo, ma almeno sotto questo aspetto il minimo indispensabile è stato fatto e se non altro potrebbe salvare la cartuccia dalla defenestrazione una volta terminata la carriera in singolo.
Recensione Videogioco EVOLUTION GT scritta da VIKTOR Dispiace sempre stroncare un prodotto del genere, perché è un po' come bocciare al liceo un alunno con ottime potenzialità non applicate (vi ricorda qualcosa, eh?).
Giocando Evolution GT è facile pensare di trovarsi davanti ad un'occasione sprecata ed è triste immaginare cosa sarebbe potuto essere con più cura ed un budget superiore. Le licenze infatti ci sono, i circuiti pure ed il numero di auto selezionabili è corposo. Cosa non va dunque? Tutto il resto, dal modello di guida insoddisfacente alla totale mancanza di originalità e varietà nelle modalità di gioco, fino al comparto tecnico approssimativo.
Sembra che la maledizione delle simulazioni automobilistiche su Nintendo DS sia destinata a continuare. E noi attendiamo ancora speranzosi il miracolo.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.