Recensione di Final Fantasy Fables: Chocobo Tales

Copertina Videogioco FF: Chocobo
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Square-Enix
  • Data uscita:

     3 Aprile USA - Fine Maggio PAL
- I chocobo sono dolcissimi
- Tecnicamente superbo
- Supportato il gioco online
- Card-Game e mini-giochi ben congeniati…
- …ma alcuni ripetitivi
- Non dura molto
- Poco curato per certi dettagli
Loading the player ...
A cura di (Benenath) del
Sicuramente quando è stato annunciato e presentato alla stampa, Final Fantasy: Chocobo Tales avrà strappato più di un sorriso a tutti gli amanti dei videogiochi, perché senza dubbio è un prodotto particolare. Dopo un'attenta analisi, Chocobo Tales si è dimostrato un titolo di ottimo livello, che riesce a combinare sapientemente tre generi diversi. Lo stile e la classe di Square Enix è palese, ma andiamo con ordine ad illustrare ogni aspetto del gioco.

Un mondo da salvare a colpi di touch-screen e soffi sul microfono
La trama di Chocobo Tales molto classica: il mondo è minacciato dall’oscura presenza di un libro malvagio di nome Babuzzu, che imprigiona in se stesso tutti i nostri amici Chocobo. Toccherà a noi salvarli e liberare il mondo da Babuzzu. Come? Risolvendo mini-giochi sparsi per libri magici disseminati in tutto il gioco e partecipando a uno speciale card-game.
Per sviluppare la trama e di conseguenza sbloccare mini-giochi e ricevere carte, dovremo entrare in misteriosi libri magici che racconteranno una fiaba con tre epiloghi diversi. Le fiabe saranno, palesemente, ispirate ad alcune note come “La lepre e la tartaruga” ovviamente con le modifiche opportune del mondo di Final Fantasy. Per sapere il loro epilogo dovremo affrontare diversi mini-giochi, ad esempio nel caso del racconto accennato prima, dovremo portare al traguardo la nostra tartaruga trascinandola con il touch-screen, cercando di evitare i massi che rotoleranno giù per il percorso. Ogni fiaba avrà degli obiettivi da conseguire, quindi meno tempo riuscirete ad impiegare per completarle più epiloghi, per un massimo di tre, sbloccherete. Sbloccare quest’ultimi non sarà solo frutto di curiosità, ma un fondamentale tassello per andare avanti nella trama. Facendo un ulteriore esempio, riuscendo a completare un epilogo, potrete ottenere un oggetto che vi servirà per lo svolgersi del gioco.
I mini-giochi riescono ad essere piuttosto vari e divertenti, forse alla lunga ripetitivi ma decisamente assuefanti in multiplayer. Troveremo inoltre dei micro-giochi, attenzione non li confondete con i mini-giochi. I micro-giochi sono, infatti, dei giochini ancora più semplici degli altri, ove battendo record su record avremo la possibilità di ottenere nuove carte per la nostra collezione, di cui parleremo nel prossimo paragrafo. Anche i micro-giochi sfruttano, naturalmente, tutte le caratteristiche della nostra console a due schermi, dal touch-screen al microfono, ed il tutto in modo geniale e coinvolgente.

Duelli con simpatico card-game
Il card-game ci permetterà di vivere gli scontri senza la bruta violenza ma con molto ingegno e materia grigia. Analizziamo come funziona. Ogni mazzo è composto da 8 carte, di cui 3 saranno disponibili ad ogni turno nello schermo inferiore, mentre in quello superiore vedremo l’animazione dello scontro.
Ogni carta ha quattro diversi campi, mentre troveremo due icone, attacco e difesa. Quest’ultime si posizioneranno in uno dei quattro campi, ognuno di diverso colore, e ci permetteranno di scoprire se il nostro colpo andrà a segno oppure meno. Ad esempio, supponiamo di avere l’icona attacco nel settore giallo ed il nostro avversario, nello stesso settore l’icona difesa. Il colpo, naturalmente non andrà a segno, mentre se l’avversario aveva anch’egli un’icona attacco avremo dato la metà dei punti di un nostro corpo. Infine, in caso di totale mancanza per il nostro avversario, il colpo sarebbe stato completamente efficace.
Per usare le carte dovremo fare affidamento al nostro touch-screen, ‘trascinandole’ nello schermo superiore. Sarà possibile trovare fino a 130 carte, impresa piuttosto impegnativa che, sicuramente, non tutti avranno voglia di tentare.
Interessante è sicuramente la possibilità di poter affrontare persone di tutto il mondo, grazie alla modalità online della Nintendo Wi-Fi Connection e, naturalmente, anche gioco locale con chi è provvisto della propria cartuccia.

Comparto tecnico fiabesco e ricco di puro stile Square Enix
Il comparto grafico di Chocobo Tales è sicuramente uno dei più belli che potrete ritrovare su Nintendo DS. Puro 3D, ricco di stile e coloratissimo farà impazzire le vostre pupille di gioia, dato che riesce a combinare perfettamente stile fiabesco e pura potenza.
Animati con maestria e con un eccellente character design, i protagonisti del gioco si faranno sicuramente amare dai giocatori, soprattutto per la loro dolcezza e tenerezza.
Il grande lavoro nello stile è evidente soprattutto nei libri magici. Ogni mini-gioco vedrà infatti aprirsi come un libro, il tutto reso con uno stile cartoon di ottimo livello.
Le ambientazioni, oltre ad essere curatissime nella loro composizione poligonale e nella loro colorazione, sono estremamente varie e con riferimenti ad una bellissima ambientazione fiabesca fantasy.
Anche le musiche non sono da meno. Oltre a far riferimento ad alcune tracce note della serie principale di Final Fantasy, ne troviamo alcune deliziose realizzate apposta per adattarsi al fantastico mondo dei Chocobo che saprà sicuramente rapire i nostri cuori. Ogni situazione è perfettamente accompagnata dalle musiche rendendo arduo trovarne una “stonata” o fuori luogo.

Longevità, Multiplayer e Conclusioni Finali
Il gioco in sé non è, purtroppo, particolarmente longevo. La modalità storia è breve e la finirete piuttosto presto. Certo, trovare tutte e 130 carte è un’impresa che richiederà tantissimo tempo, ma come dicevamo non tutti avranno voglia di dedicarsi a questa attività.
Alcuni giochini, poi, sono ripetitivi o comunque classici e sicuramente si poteva fare di più. Il card-game funziona ma risulta, anch’esso, poco curato in alcuni punti e non estremamente adatto per giocare moltissimo tempo. La longevità comunque, viene aumentata dalla possibilità di affrontare online giocatori di tutto il mondo e mettere alla prova i loro mazzi di carte. Oppure è possibile affrontare un amico in locale sia con le carte sia con i mini-giochi, ed in quest’ultimo caso è possibile giocare con una sola cartuccia.
Recensione Videogioco FINAL FANTASY FABLES: CHOCOBO TALES scritta da BENENATH In conclusione siamo soddisfatti di Final Fantasy Fables: Chocobo Tales. Una bella sorpresa da parte di Square Enix, ricca di stile, bella graficamente, divertente quanto basta e senza dubbio molto originale.
Peccato per la modalità storia piuttosto classica nella trama e corta nella sua durata. Ma i mini ed i micro giochi, il card-game e gli elementi da gioco di ruolo lo rendono un ‘must’ per tutti gli appassionati della serie di Final Fantasy per i quali è sicuramente un titolo consigliato a ‘scatola chiusa’. Per tutti gli altri il gioco è comunque meritevole. Naturalmente se non amate Final Fantasy e le fiabe fareste bene a orientarvi verso un altro prodotto.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.