Recensione di Actionloop

Copertina Videogioco AL
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Mitchell
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Italiano
  • Data uscita:

     27 Ottobre ITA
- Gameplay intelligente
- Caratteristiche del DS ben sfruttate
- Tante modalità di gioco
- Rumble Pak incluso nella confezione
- Troppo difficile per i meno avvezzi al genere
- Sonoro migliorabile
A cura di (Dosse) del
Finora sono stati tantissimi i generi che hanno raggiunto la console a due schermi di Nintendo, ma tra questi ne spiccano alcuni per quantità e altri per qualità. Oltre ai platform (soprattutto 2D) e ai GdR, il terzo genere di maggior successo e fama su DS è senza dubbio quello del Puzzle Game, giochi che in questi ultimi anni è stato un po’ maltrattato, per poi ritrovare finalmente spolvero proprio grazie al gingillo bivalve di Nintendo. Giochi come Tetris, Meteos, Pokèmon Link e Polarium tanto per fare degli esempi più concreti, hanno fatto sicuramente la gioia degli amanti di questo particolare genere. A tale schiera di titoli, si aggiunto recentemente uno nuovo, o meglio, un classico riadattato per l’occasione e cucito su misura per Nintendo DS.
Actionloop (questo è il titolo del gioco in questione) è una conversione del famoso Puzzle Loop, un gioco da sala tra i più “gettonati” (è proprio il caso di dirlo) fra gli amanti dei puzzle game. Nintendo ha pensato bene di sfruttare l’onda del successo e di convertire questo gioco proprio su Nintendo DS, riuscendo non solo a salvaguardare intonse tutte le caratteristiche ludiche di Puzzle Loop, ma espandendone ulteriormente gli orizzonti con alcune semplici novità, dettate soprattutto dalle varie qualità specifiche del DS. E, ve lo dico fin da subito, se amate i Puzzle Game, vi converrebbe fin da ora pensare all’acquisto… ma prima di ogni commento definitivo, andiamo con ordine, iniziando a sgusciare tutti gli elementi vincenti (e non) di Actionloop.

Palle veloci
In realtà, Actionloop si discosta dall’impostazione tipica del genere, perlomeno nella forma. In pratica, assisteremo allo scorrere di una fila di biglie colorate in un percorso prestabilito e il nostro scopo sarà quello di evitare che la fila giunga alla fine di questo percorso, pena il Game Over. Per evitare che questo accada, il giocatore con DS e pennino alla mano dovrà formare, all’interno della coda di biglie, una “minifila” di almeno tre palle dello stesso colore gestendo la biglia che man mano vi si presenta e che poi dovrà incastonare all’interno del percorso, trascinandola con lo stilo. Quando ciò accade, tale “minifila” di biglie dello stesso colore sparirà, rallentando di fatto l’inevitabile corsa delle palle verso la fine del percorso.
Come spesso avviene quando si recensisce un Puzzle Game, spiegare le regole di base su carta bianca è spesso molto difficile, perché ogni spiegazione crea quella sensazione di disagio nel lettore che può pensare quanto in realtà sia complicato il meccanismo di gioco. Anche nel caso di Actionloop, ve lo posso assicurare, assimilare il meccanismo del gameplay è questione davvero di pochi secondi. Tuttavia, Actionloop non è un gioco semplice, soprattutto per i meno esperti. Anzi, ve lo dico a chiare lettere: se siete ingolositi dall’appassionarvi dei Puzzle Game, non partite da Actionloop, visto che potreste buttarlo fuori dalla finestra nel giro di poco. Il titolo in questione è espressamente dedicato ai fan puri e crudi del genere. Certo, alcuni gustosi espedienti per facilitare un po’ il compito esistono, come la possibilità di “congelare” momentaneamente la biglia che magari possiede una colorazione poco utile alla causa o di stoppare temporaneamente la corsa della fila di sfere quando apparirà una biglia a forma di orologio, ma, nonostante ciò, Actionloop si dimostra un titolo davvero impegnativo, ma non di meno adrenalinico ed appassionante.
Il meccanismo appena spiegato è pressoché lo stesso che governa il canovaccio del gioco Puzzle Loop, l’episodio presente nelle sale giochi. Quello stesso canovaccio acquista un’ulteriore espansione soprattutto alle peculiarità del Nintendo DS, che ben si incastonano con la natura di Actionloop, grazie anche al fatto che l’intero gioco è gestito dallo Stilo che andrà ad agire, ovviamente, sullo schermo inferiore. Oltre a questo, Actionloop sfrutta molto bene il multiplayer Wireless del DS, dato che è possibile sfidare un amico trasferendo ad esso la demo del gioco, cosa che permette dunque di giocare anche con una sola scheda. Inoltre, quando giocate, è matematico sentire vibrare la console. Nintendo ha difatti saggiamente deciso di includere, all’interno del gioco, il Rumble Pak, quel gingillo che, una volta inserito nel vano adibito alle cartucce per GBA, permette alla console di 'agitarsi', aggiungendo ancora più pepe ad una ricetta di gioco già di per sé gustosa.

Tanti modi per rompere ............ le palline
Actionloop può contare anche su alcune modalità di gioco che naturalmente gli permettono di allungare esponenzialmente la permanenza della Scheda Gioco nel vostro DS. Oltre alla modalità principale (ovvero una serie di Missioni da risolvere naturalmente in sequenza), si affianca la modalità Maratona che è adatta a tutti coloro che puntano al best score, dato che si tratta semplicemente di resistere il più a lungo possibile, cercando al contempo di realizzare un punteggio elevato. E’ possibile anche preporre il livello di difficoltà, in modo tale da personalizzare tale modalità in base al proprio grado di esperienza. Infine la modalità Scaccomatto si presenta più tranquilla e più riflessiva delle altre due. L’obiettivo infatti è quello sì di eliminare più gemme possibile, ma in questo caso la fila è completamente ferma. In suddetta modalità vi sono ben sessanta schemi e sono ben congegnati.
Da un punto di vista tecnico non si notano particolari effetti che facciano gridare al miracolo, ma in un genere come questo la grafica non è certo un aspetto fondamentale. Tuttavia, Actionloop propone un comparto tecnico funzionale e alcuni tocchi di classe, come le coloratissime esplosioni sullo schermo inferiore, ben realizzate. Il sonoro invece è abbastanza trascurabile, dal momento che le musichette in sottofondo che accompagnano l’azione di gioco non sono un particolarmente orecchiabili e tutto sommato noiose da ascoltare.
Recensione Videogioco ACTIONLOOP scritta da DOSSE In conclusione, Actionloop si è rivelato un ottimo esponente del genere Puzzle Game, andando ad arricchire la già folta ludoteca relativa a questo genere presente su Nintendo DS. Un gioco appassionante, variegato e che sfrutta in maniera intelligente le peculiarità ludiche che il DS mette a disposizione. Il livello di difficoltà è forse un po' troppo alto, specie per i neofiti del genere, ma tutti gli altri troveranno in Actionloop un altro ottimo gioco per sfamare la loro voglia di Rompicapo.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.