Recensione di Fifa 07

Copertina Videogioco Fifa 07
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     EA Sports
  • Data uscita:

     disponibile
- Sostanzialmente divertente
- Sonoro orecchiabile
- Modalità Sfide interessante
- L'i.a. degli avversari migliorata
- Tra poco arriva PES
- Tecnica ancora lontana
- Poche modalità
- Il peggior Fifa 07 presente sul mercato
A cura di (Darkzibo) del
Campionato nuovo, Fifa nuovo. Ormai è questa equazione che, da molti anni a questa parte cappeggia in questo periodo. Nel corso degli anni, la carriera del più famoso gioco di calcio del mondo ha passato momenti di gloria (Fifa 98) e anni di vero scoramento (Fifa 2001 – 2002). Dall’anno scorso, dopo gli ultimi capitoli passati nell’anonimato, la tendenza sembra essere invertita e molte cose paiono migliorate.
La conversione per Nintendo DS rappresenta anche il terzo titolo calcistico per il doppio schermo. Qualcosa è cambiato ? Proviamo a vederlo insieme.

Campionati falsati
C’è poco da dire: la prima cosa che si va a vedere quando si prende in mano un Fifa, è la completezza delle statistiche e delle rose delle nostre squadre preferite. Ebbene, nonostante siano presenti molti campionati e ben due rappresentative italiane (Serie A e B), le rose rimangono straordinariamente aggiornate a prima dei Mondiali, con per esempio Ballack e Sheva al Chelsea, ma non con Ibraimovic all’Inter o Mutu alla Fiorentina o Olivera al Milan. La cosa che più infastidisce è che queste vetuste rose non sono neanche aggiornabili, e quindi dovremo affrontare tutte le modalità presenti nel gioco con le formazioni non aggiornate né aggiornabili. Certo il gran numero di campionati (soprattutto è presente la compagine inglese con quasi tutte le divisioni), potrebbe essere galvanizzante, anche se la Juve in serie A potrebbe far storcere il naso a qualcuno. Nelle modalità di gioco, troverete quanto visto nell’episodio dell’anno scorso: Modalità carriera, Tornei di vario genere e modalità scenario (qui opportunamente chiamata Sfide) dove sarete chiamati a rovesciare risultati di partite quasi impossibili.
Passando al gioco sul campo vero e proprio, non si può negare come un miglioramento ci sia stato: la posizione dei giocatori in campo non è mai esageratamente perfetta in stile calcio balilla e sarà difficile costruire un’azione che vada a buon fine. L’i.a. dei vostri avversari è stata notevolmente incentivata anche se in qualche occasione i portieri, in alcuni casi quasi imbattibili (forse troppo), cadono nell’errore alla Dida ovvero il rinvio corto verso il centro area, facile preda dell’attaccante avversario che non faticherà a deviare in rete. I comandi rispondono con un certo ritardo che però non vi impedirà di portare a termine un’azione. Un consiglio: state molto attenti ai passaggi alti nei pressi dell’area, i difensori sembrano delle guardie del corpo e vi resteranno sempre incollati riuscendo a anticipare quasi sempre i vostri giocatori.
Il touch screen serve per manovrare l’attacco, toccando il radar, in modo da far avanzare il compagno più vicino che sarà poi in grado di ricevere il passaggio del portatore di palla. Oltre a questa piccola innovazione, lo schermo tattile tornerà utile per richiamare le tattiche rapidamente. A proposito di tattiche e formazioni, sappiate Le operazioni, per pura praticità, dovranno essere selezionate tramite il dito, anche perché giocare con il pennino sempre a portata di mano diventerebbe un’impresa titanica. Una chicca in più è la possibilità di registrare un proprio coro per poi inserirlo durante la partita. Niente di che, direte voi. In effetti ….
Il multiplayer contempla l’impiego di quattro giocatori contemporaneamente, senza, però, una modalità online.

Passo indietro
Visivamente, rispetto a Mondiali 2006, c’è stato indubbiamente un passo indietro. Vuoi per il gran numero di giocatori da rappresentare, vuoi per gli stadi che non sono propriamente dedicati, la risoluzione è generalmente peggiorata. Le texture dei giocatori sono pressoché uguali a quelle di Fifa 06, le maglie non assomigliano neanche lontanamente alle originali (dove sono le strisce rossonere verticali del Milan ?) e gli effetti di luce sono sforzati riducendo i calciatori a modellini di plastica; i volti, se non con una grande e fervida fantasia, non c’entrano nulla con le controparti reali, riducendo la distinzione somatica al solo colore di capelli. Forse, da un personale punto di vista, ho notato che solo Kakà e Ronaldinho sono riconoscibili anche se a grandi linee. Certo, su Nintendo DS non si può esagerare nelle pretese, dato che il realismo non deve essere ricercato su una console dedicata soprattutto all’innovazione e al divertimento, però un briciolo di impegno in più non avrebbe guastato. I giocatori, formati da pochi poligoni e ricoperte dalle suddette texture pixellose, compiono, tuttavia, movimenti reali, e sono meno legnosi rispetto ai precedenti episodi. Gli stadi non sono le strutture grandiose e particolareggiate viste in Mondiali 2006, ma si riducono a qualche texture di infima qualità posizionate intorno al rettangolo di gioco, tanto per dare l’idea delle controparti reali. Per concludere al meglio, sugli spalit fanno mostra di sé alcune strisce che dovrebbero rappresentare il pubblico. A completare il tutto, sono presenti molti bug, come sfarfallii di poligoni e giocatori che proseguono nella propria azione nonostante non abbiano più il possesso del pallone e il portiere che riceve in testa la sfera senza allungare le mani per afferrarla.
Bocciatura quasi completa, dunque.
Il comparto sonoro, accompagnato dalle classiche tracce non originali, che si possono tranquillamente ascoltare alla radio in questo periodo, è piuttosto ben realizzato, con cori ben udibili dalle due casse di Nintendo DS. Purtroppo, il commento delle partite mi riporta a Fifa 96 (avete letto bene, 96) che girava su PC, con la differenza che in questo episodio il commentatore non pronuncia i nomi dei giocatori. Capisco la difficoltà tecnica di inserire una buona telecronaca in una cartuccia per Nintendo DS, ma piuttosto che avere un risultato di vetuste origini, sarebbe stato molto meglio farne a meno.
Recensione Videogioco FIFA 07 scritta da DARKZIBO Ve lo dico subito: se avete una qualsiasi altra console, puntate a prendere la conversione di Fifa per quelle. Infatti ci troviamo di fronte al peggior Fifa 07 presente sul mercato, creato frettolosamente e con un’approssimazione disarmante. Nulla cambia da Fifa 06, se non le rose aggiornate a prima dei Mondiali. La giocabilità è migliorata e la modalità sfida può anche essere divertente, ma l’utenza merita di più e stavolta EA ha fatto un passo sbagliato, cosa non avvenuta, fortunatamente per noi, sulle altre console. Non si può consigliare Fifa 07 perché sarebbe un’incoscienza, però posso dire che a livello qualitativo, non ci troviamo di fronte al miglior calcio per Nintendo DS. Se proprio non avete voglia di aspettare PES, prendetelo, poi rivendetelo per comprare il VERO calcio tra qualche settimana.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.