Recensione di Mini RC Rally

Copertina Videogioco Mini RC Rally
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     Summitsoft
- Traccia ben disegnata
- Le macchinine si guidano bene
- Tante opzioni di personalizzazione
- Troppo difficile
- IA troppo perfetta
- Pessima visuale di gioco
- Sonoro pessimo e fuori sincro
A cura di (rspecial1) del
I giochi di guida si sono sempre distinti per essere soggetti ad una moltitudine di sottogeneri che non ha eguali, o quasi, nel settore videoludico; così se molti su una console portatile non si aspettano un titolo simulativo spesso si è puntato su giochi arcade, veloci e molto divertenti.
I ragazzi della Summitsoft non devono però essere stati molto concordi con questo voler escludere le simulazioni, ed ecco che tirano fuori dai propri studi questo Mini RC Rally, che va a simulare sulla console a doppio schermo della Nintendo le gare delle macchinine telecomandate, cercando di farlo nel modo più realistico possibile.

A tutta velocità
Come sempre le opzioni a disposizione del giocatore sono la classica modalità veloce, nella quale effettuare una gara da soli giusto per vedere se riusciamo a migliorare il nostro tempo, il torneo e quella multigiocatore. Passando subito ad analizzare la modalità principale, quella del torneo ovviamente, non possiamo che notare l’impostazione tipicamente simulativa del gioco, visto che a nostra disposizione avremo inizialmente una macchinina non propriamente delle migliori, ma grazie al garage presente potremo sempre comprarne una nuova (ce ne sono di diverso tipo, tutte divise in base a velocità od accelerazione), oppure decidere di dedicare il nostro tempo e denaro nell’updatare quella che possediamo. Le opzioni a disposizione del giocatore per migliorare le performance della vettura sono molteplici e vanno dall’aumento della potenza del motore (per ciò che concerne la velocità di punta), accelerazione e resistenza fino alla maneggevolezza di questa, con relativa risposta ai comandi e possibilità di prendere in modo migliore alcune curve. Immancabile anche la scelta delle gomme, chiodate per i fondi stradali accidentati mentre lisce per l’asfalto, e la possibilità di aumentare il turbo a nostra disposizione; l’inconveniente di tutto ciò è la presenza di un prezzo per tutti questi meravigliosi oggetti, e l’unico modo di avere denaro nel gioco sarà quello di vincere le gare. Cosa che, lo diciamo sin da subito, non sarà facilissima. A differenza di molti racing game questo Mini RC Rally propone la possibilità di gestire la visuale di gioco con i pulsanti dorsali, ponendo l’attenzione allo zoom e non a diversi tipi di telecamere, facendo in modo che possiate avere sia una visuale a “volo d’uccello” che una dietro le spalle della macchinina; sebbene possa sembrare una scelta giusta ci accorgeremo presto che in gara non lo sarà affatto, ma ne parleremo dopo. Gli altri pulsanti serviranno per il classico acceleratore, freno e turbo…nulla di nuovo insomma, proprio come l’uso del touch screen che sarà un semplice visualizzatore del percorso di gara.

Impugnare la pistola…
Il titolo della Summitsoft soffre di un grave problema: è estremamente difficile. Sebbene il controllo della vettura non sia difficoltoso a complicare la vita al giocatore sono due fattori fondamentali, l’IA degli avversari e la visuale di gioco. Le vetture avversarie presenti in pista saranno solo 3, ma non faranno mai un errore, percorrendo quasi in modo perfetto ogni giro; questo costringerà il giocatore a non commettere errori di sorta mai, cosa impossibile soprattutto alle prime partite, dove non c’è neppure un minimo di equilibrio od un livello di difficoltà crescente…sin da subito vi ritroverete a lottare con una difficoltà elevata, con la conseguenza che già alla prima gara non farete che arrivare ultimi parecchie volte, provando e riprovando finché non riuscirete a tagliare il traguardo per primi…sempre che abbiate la pazienza per farlo. Il secondo problema del gioco risiede proprio nella visuale di gioco, visto che con uno zoom troppo alto finirete per non vedere le vetture quando queste entreranno in tunnel o zone coperte, mentre risulterà più macchinoso guidare; dall’altra parte si ha una visuale troppo bassa, con vettura molto distante dalla telecamera, che ci impedirà non solo di riuscire a vedere bene le varie curve ma anche gli ostacoli (sassi od oggetti vari) disseminati lungo i percorsi, con una grande difficoltà a superare le varie piste se non conoscendole molto bene (cioè dopo averle fatte e rifatte per varie volte). Anche la possibilità di updatare il veicolo o comprarne di nuovi e migliori lascia il tempo che trova, poiché anche se buona come aggiunta non è facile metterla in atto (perché sarà dura vincere) ed anche se vi riuscirete non troverete particolari riscontri ai fini del gioco; attenzione però, la vettura cambierà a seconda delle scelte che farete, quindi sarà più veloce, avrà una durata maggiore del turbo ecc. ecc. solo che anche gli avversari aumenteranno le loro caratteristiche, lasciando di fatto invariato il gap che sussiste tra voi ed essi. La modalità multigiocatore risulta quindi quella più divertente e meglio assortita del gioco, visto che la sfida con i vostri amici sarà più equa che mai.

Mini o non mini?
Tecnicamente il gioco non è realizzato male, presentandosi con un motore poligonale solido e costante per ciò che concerne il frame rate ed una buona caratterizzazione delle piste, ben diversificate tra esse; i modelli delle vetture sono stati realizzati altrettanto bene, con numerosi particolari e la possibilità di cambiarne i colori grazie all’editor. Purtroppo però la telecamera e lo zoom di questa rende particolari problemi nel riuscire a controllare per bene la macchinina, vista l’impossibilità di vederla in alcuni momenti o della presenza di parti del tracciato (alberi o piante ecc. ecc.) che ne ostacolano la visuale. Le musiche sono pessime, da disattivare, come anche gli effetti sonori che alcune volte, come nelle sgommate e drift sembrano non essere sincronizzati con l’azione che si sta svolgendo…
Recensione Videogioco MINI RC RALLY scritta da RSPECIAL1 Anche se presenta numerose opzioni di gioco, diverse vetture e tracciati ben caratterizzati tra loro, Mini RC Rally non riesce a sfondare nel mondo dei titoli per Nintendo DS proprio a causa della sua eccessiva difficoltà, troppo sbilanciata e mal calibrata anche quando riuscirete a potenziare la vostra macchinina.
Un altro difetto arriva dalla scelta di impostare la visuale di gioco unicamente con uno zoom angolare che porta dalla classica vista a “volo d’uccello” a quella da dietro, entrambe non comode per la guida vista la limitazione nel vedere la vettura in alcuni tratti delle piste e gli ostacoli da evitare in essa.
Tralasciando il pessimo sonoro non possiamo consigliare il titolo a nessuno visto che ne riceverete per lo più frustrazione poiché l’IA degli avversari è troppo elevato sin dalla prima gara, scoraggiandovi da subito a continuare il gioco e rendendo tutte le opzioni presenti nel campionato praticamente inutili.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.