Recensione di Mario & Luigi: Fratelli Nel Tempo

Copertina Videogioco Mario & Luigi 2
  • Piattaforme:

     NDS
  • Genere:

     Gioco di ruolo
  • Sviluppatore:

     Alpha Dream
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Italiano
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     27 Gennaio 2006
- Graficamente buono
- Trama divertente
- Commistione ben riuscita tra gdr, platform e rompicapo
- Buona longevità
- Sistema di controllo inizialmente un pò meccanico

A cura di (Jack Right) del
“Tanto, tanto tempo fa, in un angolo oscuro e sinistro dello spazio profondo c'era un pianeta misterioso e sinistro. I suoi abitanti erano esseri sinistri.... passavano il tempo a guardare il cielo, sinistri. Guardavano e basta. Giusto? Sbagliato! Cercavano qualcosa. Cercavano una nuova casa. Alla fine posarono i loro sinistri sguardi su di un mondo lontano, un mondo meraviglioso e pacifico.”
Questo background farà da sfondo alla nuova avventura di Mario (e Luigi). Un'avventura sopra le righe signori. Non soltanto per qualità ma, anche, per via della originalità nello stile di gioco che permea di se l'intero cammino verso la.... liberazione di Peach.

Mamma mia!
Dei parassiti provenienti dal pianeta (sinistro) del fetore Shroob vogliono impadronirsi del regno dei funghi, valle incantevole di cui Peach è principessa. L'avventura si dipanerà su due piani, passato e presente, e scopo primo dei baffuti fratelli sarà rintracciare i frammenti della stella cobalto. Essi rappresenteranno per i nostri eroi la possibilità di spostarsi avanti ed indietro nel tempo attraverso l'ausilio di brecce temporali. La storia è davvero esilarante, sarà bene non svelarla troppo ma, ve lo assicuro, vi strapperà più di qualche risata! Ovviamente non mancheranno all'appello i mitici Bowser e Bowser yunior.
Ad un certo punto Mario e Luigi adulti incontreranno Baby Mario e Baby Luigi, e da lì partirà l'avventura vera e propria. Il gioco è una commistione ben riuscita di elementi da gdr, platform e rompicapo. Ma analizziamo dettagliatamente il sistema di gioco e di controllo.

Che mondo sarebbe senza Nintendo?
Allora. Qui controllerete costantemente quattro personaggi. In realtà ne sposterete soltanto uno (Mario) ma Luigi seguirà le azioni del fortunato fratello. I due fratelli porteranno in spalla i fratelli minori e sarà possibile lanciarli e prenderne il controllo per superare determinate barriere e risolvere enigmi. Questo sistema ricorda un po' quello già sperimentato nella celebre saga di Donkey Kong. A proposito degli enigmi.... Originali, mai complicatissimi e sempre divertenti! Uno spasso.
Dunque. Ciascuno dei quattro tasti frontali di Nintendo DS sarà dedicato ad un personaggio. Il tasto “A” per Mario, “B” per Luigi, “X” per Baby Mario e infine “Y” per Baby Luigi. Mentre si avrà il comando di Mario e Luigi con Baby Mario e Baby Luigi sulle spalle, i tasti “X” ed “Y” permetteranno di lanciare i fratelli minori. Ognuno dei quattro fratelli acquisirà, nel corso dell'avventura, proprietà speciali eseguibili attraverso il tasto dorsale destro. Con esso infatti sarà possibile cambiare l'effetto che ciascun tasto ha sul personaggio controllato. Mi rendo conto che inizialmente questo sistema apparirà piuttosto meccanico ma, dopo un'oretta di gioco, sarà facilmente padroneggiabile. Provare per credere! Le abilità speciali saranno esilaranti! Attraverso la tecnica “avvitamento” Luigi salterà sopra le spalle di Mario e, roteando, saranno in grado di superare brevi baratri. “Pallafratelli” invece farà si che Mario e Luigi roteino a grande velocità formando, appunto, una palla. Attraverso questa tecnica si potranno raggiungere zone altrimenti inaccessibili e spostarsi a grande velocità. “Bimbofrittella” contempla l'uso di “pallafratelli”. Sarà possibile infatti schiacciare letteralmente Baby Mario e Baby Luigi così da ridurli a frittelle capaci di infiltrarsi in cunicoli strettissimi e volare sopra ventilatori per raggiungere zone molto alte.
I combattimenti saranno quasi completamente a turni. Quasi completamente perchè sarà comunque possibile attaccare i nemici con un salto in perfetto stile platform ma, questo, ci darà soltanto un iniziale vantaggio su di loro. Durante il nostro turno potremo decidere in che modo attaccare gli avversari. Molte saranno le opzioni a nostra disposizione: si va dal salto (normale o doppio se terremo sulle spalle un fratello minore) alla martellata (anche questa normale o di potenza doppia). Le armi a nostra disposizione da usare negli scontri potranno essere acquistate negli appositi negozi o trovate in giro. Le più comuni sono i fiori di ghiaccio e di fuoco che avranno come effetto quello di causare ai nemici danni da scottatura o da congelamento.
Troveremo poi i gusci, da usare nel nostro turno come palloni da scagliare ai nemici. Usandoli inizierà un minigioco in cui i fratelli dovranno colpire il guscio a tempo. Più a lungo riusciremo a tenere il tempo maggiore sarà il danno arrecato ai nemici. Soltanto un nemico per volta può essere attaccato con tale tecnica. L'uovo sarà un'ulteriore arma a nostra disposizione. Ciascun fratello si porrà su di un lato dello schermo e dovrà colpire, al momento giusto, l'uovo che si scaglierà contro i nemici balzando da un lato all'altro. Arma eccezionale per potenza sarà il bombardone. Sarà possibile usarlo soltanto a patto di combattere in quattro. Dovranno essere presenti insomma i due fratelli e i due baby fratelli. Il bombardone scaglierà in aria i quattro eroi che ricadranno sul nemico in ordine casuale. Se saremo sufficientemente veloci nell'individuare l'ordine di caduta e schiaccieremo i pulsanti giusti il nemico in questione subirà molti danni. Simile come concetto ma ancora più devastante sarà il trampolino. Stessa dinamica del bombardone ma continuata fino all'inevitabile errore.
Durante i combattimenti avremo a disposizione anche altri tipi di oggetti. Oggetti rigeneranti come i "funghi" che ridanno energia, i "funghispore" che ridaranno energia a tutti i personaggi e non ad uno solo, il "pepe rosso" aumenterà i valori di attacco temporaneamente, quello "verde" i valori di difesa e quello "blu" la velocità. Vi saranno poi i "funghi vita" capaci di riportare in vita un fratello svenuto.
Sarà possibile inoltre equipaggiare ciascun personaggio con vestiti e tessere particolari che aumenteranno le sue caratteristiche. Ogni scontro assegnerà una certa quantità di punti esperienza che accresceranno i valori ("punti vita", "attacco", "difesa", "velocità" e "baffi-fortuna") di ciascun personaggio che vi ha partecipato. Sarà ovviamente possibile fuggire da uno scontro al prezzo di una buona quantità di monete persa. Ma non ne avrete bisogno. Con un pizzico di strategia sarà possibile affrontare decine e decine di scontri senza perderne alcuno. Non perchè il gioco sia troppo facile, intendiamoci, ma perchè ben fatto.

Da un punto di vista estetico il gioco è molto gradevole. La grafica è pulita e chiara. Le animazioni fluide. Certo, non siamo di fronte la migliore veste grafica vista su Nintendo DS, ma, per il genere cui appartiene, certamente si rivela essere funzionale e graziosa.
Recensione Videogioco MARIO & LUIGI: FRATELLI NEL TEMPO scritta da JACK RIGHT Mario e Luigi fratelli nel tempo è un gioco grazioso. Grazioso nel senso che è dotato di grazia. Forse si avranno all'inizio dei problemi a padroneggiare l'originale sistema di controllo, ma non è un problema che rallenterà più di tanto la vostra (lunga) avventura. Simpatico e divertente saprà lasciarsi conquistare piano nel mentre si familiarizzerà col suo sistema di gioco. Gdr, platform e rompicapo assieme, rappresenta un nuovo grande centro di Nintendo.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.