Recensione di Tron: Evolution
NDS

Copertina Videogioco Tron
  • Genere:

     Action-Adventure
  • Sviluppatore:

     Propaganda Games
  • Distributore:

     Disney
  • Lingua:

     Italiano
  • Data uscita:

     Disponibile dal 3 Dicembre 2010
5.5
Voto lettori:
N.P.
- Sistema di controllo
- Corse con le Lightcycle
- Avventura troppo breve
- Ripetitivo
- Tecnicamente mediocre
- Audio blando
Loading the player ...
A cura di Rosario Speciale (rspecial1) del
Quando un film molto atteso e dal probabile successo commerciale giunge nelle sale cinematografiche, è facile attendersi una trasposizione videoludica, per sfruttare al meglio il trend del momento. Il nuovo prodotto Disney però si discosta dai normali tie-in ed invece di riproporci le vicende narrate in Tron: Legacy va ad ampliare la storia della saga o, in questo caso, a colmarla visto che il videogioco è un prequel del film. In Evolution, infatti, tutti i fan del primissimo film datato 1982 potranno scoprire, vivendoli in prima persona, gli avvenimenti intercorsi tra i due lungometraggi.

L’Anello di Giunzione
La modalità principale del gioco ci metterà ai comandi di Anon, prototipo di un programma per la sicurezza, che potremo creare secondo i nostri gusti tramite un apposito editor. La storia si basa sulla guerra civile che è in corso tra i Basic, programmi creati dagli uomini che abitano City Core, e gli ISOs, programmi autogeneratosi all’interno del mondo virtuale. Ovviamente il nostro compito sarà quello di mettere fine alle ostilità tra le due fazioni, ma siccome cosi sarebbe fin troppo facile ecco che i programmatori hanno deciso di mettere anche un bel cattivone di turno, un ISO che si è evoluto in un virus e che desidera distruggere tutto, chiamato Abraxas.
Seguendo la creazione del nostro personaggio passeremo al solito tutorial che ci mostrerà come muoverci nel Cyberspazio. Il titolo dei n-Space, sviluppato in partnership con Propaganda Games, è di fatto un action nel quale a vari combattimenti con i famosi dischi tipici di Tron, si susseguiranno sezioni con puzzle da risolvere, mini giochi e le famose corse sulle Lightcycle.
Sullo schermo superiore di Nintendo DS avremo la mappa di gioco e le indicazioni dei punti vita e crediti mentre su quello inferiore vedremo il nostro personaggio tramite un'inquadratura dall'alto. Dovremo dialogare con i personaggi per apprendere il più possibile sulla trama ed iniziare ad addestrarci nell'utilizzo della nostra arma multiuso, il disco.
Sebbene la componente principale del gioco sia quella di uccidere nemici scagliando contro di loro la nostra arma, spesso e volentieri ci ritroveremo a dover aprire porte con multi pulsanti e, in questo caso, dovremo selezionare i bersagli e lanciare il disco con lo stilo facendolo diventare una sorta di boomerang. Non solo, saremo chiamati anche a sbloccare porte chiuse con dei bypass cercando di collegare vari circuiti nell’ordine esatto. Se i puzzle vi sembreranno troppo difficili non temete, potrete sempre utilizzare i crediti, se ne avrete a sufficienza per pagarvi il passaggio. Inutile negare che la parte più interessante del gioco arriverà quando finalmente avrete acceso alla moto ed alle gare ad eliminazione che affronterete con essa. In questo caso, proprio come nei film, sarà la scia di luce che rilascerete a determinare la vostra vittoria, cercando di farci sbattere contro i vostri avversari. Altre sezioni interessanti, che spezzano il ritmo troppo ripetitivo dell’avventura, sono quelle nelle quali a bordo di un astronave vivrete dei frangenti di gioco in puro stile sparatutto. Tron: Evolution si concentra tutto qui, il gameplay infatti non varia mai ed il gioco è lineare guidando passo passo il giocatore nelle 2 ore e mezza scarse che gli serviranno per portare a termine la modalità storia.
La componente multi giocatore proposta dagli sviluppatori di n-Space è caratterizzata dal Grid Games, ovvero le gare abbordo dei vari mezzi del Cyberspazio tra le quali le Lightcycle per gare all’ultima eliminazione. Niente di abbastanza complesso però per invogliare il giocatore a dedicarsi ad essa se non per poco tempo, cosa che aggiunta alla già scarsa longevità della modalità principale, che non ha evoluzioni nella storia a seconda se Anon deciderete di crearlo maschio o femmina, decreta il nuovo prodotto Disney come troppo breve e semplice, non solo a livello di gameplay, ma anche per la trama stessa che, risultando di fatto l’unico motivo che avrebbe potuto essere d’interesse per i fan, in realtà si dimostra essere totalmente piatta e fine a se stessa.

Il Nero che Sovrasta
Tecnicamente Tron: Evolution si presenta graficamente povero di particolari, nonostante l’ambientazione monocromatica del Cyberspazio. Ben poca attenzione è stata data dai programmatori alle animazioni dei personaggi, che risultano piuttosto legnose, nè tantomeno a quei pochi elementi che non siano neri con luci blu, arancioni o bianche a seconda dei personaggi, come ad esempio i volti. Inutile dire quindi che anche i vari livelli di gioco risultino sembrare ripetitivi e tutti uguali, con rare eccezioni nelle fasi di platform. Sinceramente, da questo punto di vista, il gioco si ispira ben poco al film appena uscito nelle sale cinematografiche. Le visuali migliorano nei livelli dove sono presenti le moto, ma resta comunque in generale nella mediocrità tutto l’apparato grafico, che non viene aiutato nemmeno dal sonoro che quasi esclusivamente vi accompagnerà con una singola canzone e con effetti che richiamano quelli del film, ma campionati non proprio adeguatamente.
Recensione Videogioco TRON: EVOLUTION  scritta da RSPECIAL1 L’idea di non realizzare una semplice trasposizione ludica della pellicola cinematografica, ma di provare ad ampliare il mondo di Tron attraverso una storia originale è senza dubbio molto interessante e renderebbe il videogioco uno strumento in più da accompagnare ai due film. Purtroppo però, questo Evolution non riesce ad interessare nemmeno i fan della serie, per via di trama molto banale e sviluppata troppo superficialmente e meccaniche ludiche poco divertenti. L’ultima fatica di n-Space risulta un prodotto ripetitivo ed alla lunga noioso, con una longevità che non arriva neppure alle 3 ore di gioco ed una rigiocabilità inesistente, visto il comparto multigiocatore debole e per nulla stimolante. Se a questo aggiungiamo una realizzazione tecnica nella media è evidente come il titolo sia da consigliare ai soli fanatici di tutto ciò che concerne il Cyberspazio ideato da Disney.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967