Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Pokémon Sole & Luna

Pokémon Sole & Luna

I mostri tascabili stanno tornando

Provato

3DS

Gioco di ruolo

23 novembre 2016; Ultrasole/Ultraluna 17 novembre 2017

A cura di del
Manca poco più di un mese all'uscita di Pokémon Sole e Luna su Nintendo 3DS, i capitoli che introdurranno la settima generazione dei mostriciattoli tascabili più famosi al mondo. Proprio come già successo per i precedenti remake della saga di Hoenn, Rubino Omega ed Alfa Zaffiro, anche in questo caso Nintendo ha voluto stuzzicare l’attesa dei fan con una demo speciale apposita, che noi abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima.



Una gradita sorpresa
Nel corso della demo interpreteremo il protagonista maschile, in quest’occasione rinominato Sun, e avremo a disposizione come Pokémon utilizzabile un Greninja molto particolare: si tratta infatti del Greninja utilizzato da Ash, il protagonista della serie animata! Il nostro è al lv. 36 ed ha a disposizione 4 mosse: Acqualama, Aeroassalto, Doppio Team e Nottesferza, pertanto la differenza rispetto agli altri membri della sua specie sta nella sua abilità esclusiva, chiamata Morfosincronia; una volta sconfitto un Pokémon avversario, grazie al legame col proprio allenatore, Greninja sarà in grado di trasformarsi, acquisendo la forma del Greninja di Ash; quando questo si verificherà, non solo le statistiche del nostro Pokémon aumenteranno, come succede per le Megaevoluzioni, ma la sua mossa caratteristica, Acqualama, sarà ugualmente potenziata. Tale Pokémon rappresenta un ulteriore incentivo per poter scaricare la demo: sarà infatti trasferibile sulla nostra versione completa, e non dovrebbero esistere altri metodi per poterlo ottenere.

Le battaglie di Pokémon sono il nostro mestiere
Poco dopo il nostro arrivo nella regione di Alola incontreremo Hau, nipote del Professor Kukui, che si propone di accompagnarci in un giro turistico, ma non ci vuole molto per incontrare dei membri del Team Skull, che ci intimano di consegnargli i nostri Pokémon; questo darà inizio alla nostra prima battaglia della demo. Notiamo da subito che l’interfaccia di battaglia è stata ripulita a dovere: oltre alle classiche opzioni di battaglia, avremo la possibilità di verificare le condizioni del nostro Pokémon e di quello avversario direttamente dalla schermata di battaglia principale, senza bisogno di andare nel menù relativo agli altri mostriciattoli; potremo inoltre verificare facilmente variazioni alle statistiche durante il corso della battaglia come, ad esempio, diminuzione dell’attacco e di quanto, una funzione che senza dubbio si rivelerà utilissima per le battaglie competitive. Un'altra piacevole novità nelle battaglie riguarda le mosse del nostro Pokémon: se abbiamo già incontrato il Pokémon avversario, ed è quindi registrato nel nostro Pokédex, verrà automaticamente segnalato accanto alle mosse se il danno sarà normale, super efficace o poco efficace. Contro i Pokémon selvatici, inoltre, avremo accesso facilitato all'ultima Pokéball utilizzata, premendo semplicemente il tasto Y e dopo aver confermato la nostra scelta lanceremo facilmente la Ball desiderata, senza doverla selezionare manualmente. 

Alla scoperta di nuove regioni
Un’altra feature interessante durante le battaglie è la presenza di ogni allenatore sullo sfondo ad osservare le battaglie: il modello 3D di ogni singolo combattente è infatti presente, cosa che prima succedeva soltanto con gli allenatori importanti a livello di trama. Nella mappa di gioco adesso saranno facilmente distinguibili i personaggi che ci vogliono sfidare da quelli comuni: gli allenatori che faranno partire la battaglia “incrociando il loro sguardo” sono infatti in una posa diversa da quella standard, già pronti per sfidarci; quando ci avvicineremo a loro, inoltre, lo schermo sarà ricoperto da due bande nere in alto ed in basso, come ulteriore avvertimento che stiamo per dare inizio ad una battaglia; nel gioco completo questo può rappresentare un piacevole aiuto per coloro che, in determinati momenti del gioco, stanno solo cercando di progredire nella propria avventura evitando le sfide. Dopo il nostro incontro con gli sgherri del Team Skull, il professor Kukui ci proporrà di portare a termine una prova particolare, per rafforzare il nostro legame coi Pokémon: dovremo fotografare 4 di loro all'interno di una caverna utilizzando uno speciale Pokévisore che ci verrà regalato. Questa è l’unica feature che sembra utilizzare sia il 3D (questa volta disattivato durante le battaglie) ed il giroscopio del 3DS (che è comunque disattivabile facilmente); la possibilità di fotografarli aspettando il momento migliore ci ha richiamato molto un altro vecchio gioco della saga, Pokémon Snap, e rappresenta una piacevole variazione sul tema. Una volta fotografato, il Pokémon si spaventerà e darà inizio ad una battaglia: per questo ci verrà prestato anche il suo Pikachu, che potremo utilizzare insieme al già citato Greninja.

Un nuovo modo di esplorare
Una volta portata a termine la prova, il professor Kukui ci regalerà il Cerchio Z, un braccialetto che ci permetterà di usare le mosse Z, delle mosse potentissime utilizzabili una sola volta per tutta la battaglia, a patto di avere il cristallo Z adatto; insieme con questo accessorio ci verrà dato anche l'Electrium Z, per accedere alla mossa Z di Pikachu; avremo immediatamente modo di provarla contro uno dei capi del Team Skull, ed il suo effetto si conferma devastante: grazie ad una potenza della mossa pari a ben 175, riesce a stendere il Pokémon avversario in un solo colpo. Le mosse Z, insomma, potrebbero davvero cambiare il metagame competitivo, come già successo per le Megaevoluzioni introdotte nella precedente generazione; resta effettivamente da comprendere come si adatterà la community a questa novità e come sarà possibile influire sul competitivo. L’ultima aggiunta che abbiamo avuto modo di provare riguarda il Poképassaggio: potremo noleggiare diversi Pokémon da cavalcare, che possano aiutarci ad attraversare determinate aree altrimenti insuperabili; nella demo ci è possibile provare il furioso Tauros che, sfruttando la rincorsa e le sue possenti corna, può spaccare le rocce davanti a noi e aprirci nuovi passaggi. Una volta cavalcato un Pokémon il nostro protagonista cambierà immediatamente abiti, indossando una particolare tuta speciale: se mentre stiamo ancora utilizzando il Poképassaggio affronteremo una battaglia, vedremo il nostro protagonista continuare ad indossare la tuta, senza tornare ai precedenti abiti. Un piccolissimo dettaglio naturalmente, ma che abbiamo voluto comunque descrivere per sottolineare la cura per i dettagli che sembra accompagnare questo gioco.
  • [+] Greninja in forma Ash!
    [+] Le mosse Z incuriosiscono
    [+] Layout ancora più immediato

Dopo X/Y e Rubino Omega/Alfa Zaffiro, Pokémon sembra pronto a dare un addio sempre più probabile al 3DS con il botto. Sole e Luna sembrano avere tutte le carte in regola per lasciare il segno nel cuore degli appassionati. Noi non vediamo l’ora di mettere piede nella nuova regione di Alola, e voi?

0 COMMENTI