Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Monster Hunter Generations

Monster Hunter Generations

Una nuova generazione di cacciatori

Anteprima

3DS

Gioco di ruolo

28 novembre 2015 (JAP) - 15 luglio 2016

A cura di del
Era solo questione di tempo, e lo sapevamo tutti: Capcom non si sarebbe mai lasciata sfuggire l'occasione di distribuire anche in occidente Monster Hunter X, visto il grandissimo successo ottenuto in patria e lo sdoganamento definitivo che Monster Hunter 4 Ultimate ha significato per la serie, ormai un classico anche al di fuori dei confini nipponici.
Cambia il nome (Monster Hunter Generations) ma non i contenuti e il gameplay, per la gioia di quanti hanno speso centinaia di ore con le ultime iterazioni su console Nintendo: andiamo dunque a vedere cosa aspettarci per la prossima estate, dopo le informazioni del Nintendo Direct e il live stream di Capcom.



Generazioni di cacciatori
Basta guardare le classifiche di vendita giapponesi del 2015 per rendersi conto di quanto la saga di Monster Hunter occupi un posto in primissima fila nel cuore degli appassionati dagli occhi a mandorla: il titolo Capcom ha chiuso l'anno in testa, e non solo relativamente al mercato portatile, ma in assoluto!
Se certi numeri sono inarrivabili in occidente, è pur vero che la saga, dopo essere entrata in punta di piedi sul nostro mercato, ha raggiunto livelli di popolarità notevoli, con le vendite degli ultimi due episodi a registrare numeri decisamente soddisfacenti, per non parlare della versione in alta definizione uscita su WiiU.
Dalle informazioni attualmente in nostro possesso, Monster Hunter Generations andrà ad aggiungere un ulteriore strato di profondità e personalizzazione alla serie, senza sconvolgerne la formula base ma arricchendola e inserendo feature che saranno sicuramente gradite ai fan di vecchia data.
La prima è la possibilità di ricevere un set bonus (armature ed oggetti, a quanto pare) per tutti coloro che hanno conservato il file di salvataggio di Monster Hunter 4 Ultimate, e la seconda, sempre per rimanere in tema di costumi ed equipaggiamenti speciali, è quella di ottenere un set dedicato a Marth di Fire Emblem ed altri che fanno il verso a Mega Man, in un trionfo di fan service di cui nessuno si è mai lamentato.
Dal trailer e dal live stream di Capcom, comunque, sono emerse le due novità apparentemente più sostanziose, ovvero la possibilità di variare considerevolmente il proprio stile di gioco, grazie all'aggiunta di Stili ed Arti, e quella di impersonare direttamente i Felyne, un desiderio che la fanbase aveva espresso già in passato, e che finalmente sembra essere stato realizzato.
Soprattutto la prima delle due sembra fornire un ulteriore livello di profondità alla personalizzazione del personaggio, così da avvicinare sempre di più l'esperienza di gioco a quella di un action rpg sui generis: variando stile si può accedere ad un moveset completamente differente, mentre le arti, che potranno essere mappate ai pulsanti ZL e ZR per i possessori di New Nintendo 3DS, aggiungeranno opzioni per il nostro cacciatore.
Questo allargamento del ventaglio di scelte a disposizione del giocatore faciliterà il compimento di missioni che prevedono l'uccisione di mostri molto diversi tra loro per pattern d'attacco, debolezze e routine di I.A.



Quattro villaggi da difendere
Tornano i villaggi multipli, già apprezzati nel capitolo precedente, ognuno con le sue quest e i suoi venditori, e, come da tradizione, si arricchisce anche la fauna dei mostri da cacciare, a partire dai quattro nuovi colossi scorsi nel trailer uffciale, anche se al momento Capcom non ha fornito numeri precisi riguardo alle new entry.
Da possessore di New Nintendo 3DS sono anche soddisfatto della scelta della software house nipponica di offrire caricamenti più rapidi tra un'area e l'altra e un aspetto cosmetico leggermente migliorato sull'ultima arrivata nella famiglia di console 3DS: certo, parliamo di piccole differenze, ma chi ha investito in questo hardware (complice anche l'annuncio dell'esclusività dei titoli Super Nintendo su Virtual Console) né sarà felice.
La presenza del C-Stick, d'altronde, aveva reso anche Monster Hunter 4 Ultimate un'esperienza migliore su New Nintendo 3DS, e non è detto che i fan più accaniti non decidano di accaparrarsi l'hardware Nintendo proprio in concomitanza con l'uscita di Monster Hunter Generations.
L'ultima ciliegina su una torta già succulenta di suo è rappresentata dalla conferma ufficiale del supporto post lancio, che, come avvenuto per Monster Hunter 4 Ultimate, offrirà missioni, sfide e companions gratuiti per diversi mesi dopo l'uscita del gioco, arricchendo consistentemente la già faraonica offerta ludica.
  • [+] Bigger and better
    [+] Gli Stili e le Arti approfondiscono l'esperienza di gioco
    [+] Contenuti gratuiti post lancio confermati

Com'era già stato per Monster Hunter 4 Ultimate, non vedo l'ora di mettere le mani su Monster Hunter Generations, pur conscio che il titolo potrebbe rivelarsi un'evoluzione di quanto già ampiamente visto e giocato piuttosto che una vera e propria rivoluzione.
La prospettiva di grindare, craftare ed andare a caccia di abomini giganti sotto l'ombrellone non può che eccitare milioni di fan: aspettatevi la nostra recensione per questa estate, quando il titolo Capcom arriverà sugli schermi dei 3DS europei.

0 COMMENTI