Recensione di Aero Porter

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     3DS
  • Genere:

     Puzzle game
  • Sviluppatore:

     Level 5
  • Distributore:

     Nintendo
  • Lingua:

     Inglese
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     29 novembre 2013
- Un titolo destinato a tutti
- Meccaniche di gioco fluide e ben realizzate
- Un po' troppo ripetitivo
- Comparto tecnico essenziale
A cura di (Sora) del
All'aeroporto, ogniqualvolta ci accingiamo a fare un viaggio, siamo spaesati dal mare di gente che va e che viene, in procinto di una partenza oppure giunta a destinazione dopo aver passato un po' di tempo sull'aereo. Gestire ogni giorno così tante persone affannate nelle loro dipartite, non è affatto facile, soprattutto se pensiamo che, oltre al gran numero di civili pronti a decollare, bisogna occuparsi dei loro bagagli, facendo attenzione a ciò che contengono e a non perdere nemmeno una valigia. Come sarebbe se dovessimo essere noi prendere in mano una simile situazione?

Bagaglio smarrito? Nessun problema!
Ci sono alcuni puzzle game, in cui il giocatore deve concentrarsi su situazioni singole, che sia il raggiungimento di un obiettivo finale o il superamento di ostacoli. Aero Porter, invece, non ha intenzione di rendervi la vita facile, nonostante l'apparenza con cui il titolo si mostra possa sembrare di poco spessore: infatti stiamo parlando di un puzzle game più che altro astratto e dotato di quegli elementi essenziali, senza aggiunte di artifici estetici in grado di migliorare l'impatto visivo. Dopo un primo sguardo, infatti, ci si accorge subito che il titolo che abbiamo davanti è tutt'altro che banale, soprattutto grazie ad una difficoltà ben calibrata e capace di mettere in difficoltà anche i giocatori più esperti. In Aero Porter dovremo misurarci nel gestire un piccolo aeroporto locale con un numero limitato di corsie di volo e relativi nastri per i bagagli. Dovremo dimostrare di essere abili manager per rendere tutto il più efficiente possibile. Il videogiocatore si cimenterà nella gestione dei nastri trasportatori che faranno scorrere le valigie dal check-in fino ai rispettivi aerei, cercando di ridurre il grado di errore e rispettare l'aspetto cronologico. In poche parole, ogni nastro avrà un determinato colore, a cui dovremo associare il bagaglio del colore relativo; il ritmo di gioco sarà progressivamente frenetico e i passeggeri continueranno ad arrivare introducendo nuove valigie, in modo tale da metter fretta ai giocatori che dovranno smaltire il carico sempre più velocemente. Come in tutti i puzzle game che si rispettino, dovremo entrare velocemente nell'ottica delle dinamiche di gioco. Premendo i tasti dorsali R e L, azioneremo rispettivamente le sezioni a destra dei nastri per far scendere il bagaglio al relativo colore, e a sinistra, invece, per far risalire una valigia precedentemente fatta scendere per sbaglio. A rendere più complicate le cose sarà l'impossibilità di isolare un singolo nastro: al rispettivo comando saranno azionate le sezioni corrispondenti di tutti i percorsi. Oltre alla precisione nello smistamento di bagagli, dovremo tener conto dell'aspetto temporale. Difatti avremo il compito di impilare tutti i bagagli in un lasso di tempo determinato, per permettere quindi all'aereo di partire secondo un preciso orario. Per questo c'è l'opzione di regolazione di velocità dei nastri: una volta che avremo ordinato un buon numero di bagagli su uno di questi e saremo sicuri della giusta combinazione, potremo velocizzare lo scorrimento e guadagnare tempo prezioso per la successiva ondata.

Maledetti ritardi!

Ad aggiungere pepe al gameplay, verranno introdotti elementi alternativi di difficoltà, utili a limitare la linearità del gioco. Infatti faranno la comparsa i bagagli speciali, a cui corrisponderanno particolari esigenze, oppure valigie che dovranno essere monitorate dagli artificieri per sospetta bomba. Per aumentare ancora il coefficiente di difficoltà, dovremo addirittura osservare e monitorare il livello di carburante del motore che muove i nastri. Infatti l'intero gioco è basato sul dinamismo e, venendo meno il movimento dei pannelli mobili, potremo dire addio all'efficienza del nostro aeroporto. L'abilità principale su cui si basa Aero Porter, è sicuramente il colpo d'occhio: infatti sarà indispensabile avere una panoramica generale di entrambi i display del nostro Nintendo 3DS, per tenere conto di tutti gli aspetti che contribuiscono ad una efficace economicità videoludica. Il nostro obiettivo sarà quello di far diventare il nostro piccolo aeroporto locale, un grande aeroporto internazionale conosciuto in tutto il mondo. Indispensabile, quindi, sarà rendere i passeggeri contenti e soddisfatti del servizio aeroportuale; e ciò, lo ribadiamo, sarà possibile se a fine viaggio i passeggeri avranno ancora i propri affetti personali e saranno arrivati in preciso orario.
Recensione Videogioco AERO PORTER scritta da SORA Aero Porter nasce sicuramente dalla spinta che hanno dato i mobile games al mercato videoludico. Di certo non ci sentiamo di paragonare questo titolo ad una semplice app, perchè è comunque caratterizzato da dinamiche di gioco più profonde e dettagliate. Questo titolo saprà comunque appassionare sia gli amanti del genere che i giocatori in erba, in quanto molto funzionale ed intuitivo nonostante non sia un titolo dall'immediatezza fulminea. Resta di fatto un gioco senza troppe pretese, volto sia al casual gamer intenzionato a svolgere una partita veloce, che all'hardcore gamer deciso a sbaragliare ogni record.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.