Recensione di Rhythm Thief

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     3DS
  • Genere:

     Rhythm Game
  • Sviluppatore:

     Sega
  • Distributore:

     Halifax
  • Lingua:

     Sottotiloli in Italiano
  • Giocatori:

     1-2
  • Data uscita:

     5 aprile 2012
8.0
Voto lettori:
9.6
- Vario e divertente
- Ottime musiche
- Buona realizzazione tecnica
- Troppo facile
Loading the player ...
A cura di Rosario Speciale (rspecial1) del
Ancora una volta Sega è riuscita a stupire, realizzando un nuovo titolo per Nintendo 3DS in grado di far ricordare a tutti di che pasta è fatta. Sebbene il periodo che sta attraversando a livello finanziario non sia dei migliori, la società giapponese può sempre contare su franchise di grande richiamo e su un nutrito gruppo di sviluppatori in grado di realizzare prodotti di qualità. Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore arriva sulla console Nintendo portando un mix di musica e avventura che non ci si aspettava, mostrandosi anche in grado di richiamare i migliori titoli musicali della mamma di Sonic. Andiamo quindi a vedere cosa ci aspetta in questo nuovo marchio magicamente materializzatosi per la gioia di tutti i fan dei giochi ritmici.

Lo show ha inizio, gente!!
Per essere un gioco musicale, principalmente, Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore si presenta con una trama ben congegnata, ricca di colpi di scena e che appassionerà il giocatore sin dalle prime battute. L'incipit della narrazione avviene con il furto della bara di Napoleone Bonaparte e con il coinvolgimento per pura casualità del nostro protagonista Raphael. Il caso vuole che il nostro giovane eroe sia anche un misterioso ladro che commette furti delle maggiori opere d’arte facendosi chiamare Phantom R, con l'obiettivo di attirare a sé l’attenzione del padre scomparso. Il destino riserva però strane sorprese ed è così che, con il recupero del bracciale di Tiamat dal Louvre, Raphael si imbatte in Marie, giovane violinista misteriosa che si legherà al ragazzo e partirà con lui alla ricerca del padre. In una trama così fitta di mistero non potevano mancare i cattivi, in questo caso rappresentati dal’ispettore Vergier, che cercherà di catturare il nostro ladro, oltre al giovanissimo detective Charlie e il malvagio Napoleone.
La storia ci verrà narrata in capitoli, ognuno caratterizzato da uno schema ben preciso che ci porterà a esplorare Parigi e non solo, mostrando una varietà nel gameplay e nel sistema di gioco, in grado di tenere sempre alto l’interesse del giocatore. Gli elementi che costituiscono il titolo sono infatti molteplici, proprio come gli obiettivi da svolgere e portare a termine nelle nostre fasi esplorative. La mappa si presenterà come una mini-parigi dove spostare da casella a casella Raphael e, una volta raggiunta la zona di destinazione, potremo assistere alla presentazione del luogo o ad alcune scene che raccontano meglio la trama, tutte realizzate in puro stile anime. In ogni zona avremo la possibilità di interagire con il fondale alla ricerca di medaglie d’oro da usare per comprare vari oggetti e item dai negozi, dischi che sbloccheranno le musiche della colonna sonora del titolo e, infine, gli assoli del fantasma, varie note musicali che, se scovate tutte, daranno vita ad un pezzo del frammento di questa leggendaria canzone.
Stiamo parlando di un titolo musicale e quindi non possono che essere in primissimo piano sia la musica che l’audio in generale. Nel corso della storia e dell’esplorazione della città avremo modo di parlare anche con molte persone, perché oltre ad essere un ladro, Phantom R è anche un ottimo detective che dovrà risolvere vari puzzle per proseguire. Tra le funzioni più importanti ci sarà la possibilità di registrare alcuni suoni presenti nelle diverse zone, utilizzabili per sbloccare una serie di rompicapo oltre che per svelare lo strumento principale.
Il gioco ci darà così una varietà di situazioni da vivere in modo che la noia non ci si presenti mai. Anzi, se non fosse per il cuore musicale del titolo, saremmo tentati di paragonare il prodotto quasi ad un nuovo Professor Layton.

La musica, il ritmo e tanti guai!!
Come abbiamo accennato in precedenza e come in molti si attendono, Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore riesce a dare il meglio di sé nelle sezioni ritmiche. Quando raggiungeremo alcune delle aree più importanti del gioco saremo chiamati a cimentarci in vari mini-giochi, tutti basati su suoni, immagini, colori e numeri ma anche in sezioni d’azione vera e propria, oltre alle classiche scene di ballo.
La sfide del ritmo sono il cuore del prodotto Sega e si presenteranno nei momenti cruciali della narrazione andando a dividersi in tre sezioni ben distinte. Il ballo sarà il tradizionale sistema di interazione nel quale toccare o disegnare con il pennino le linee o cerchi che appariranno a schermo con il giusto tempismo: tutto già visto, insomma. In alcuni momenti dovremo invece scegliere il colore giusto toccandolo nel momento esatto per continuare la nostra combinazione e aumentare il punteggio finale dello stage. Le parti d’azione invece si presenteranno quasi come dei Quick Time Event: dovremo infatti premere a ritmo i pulsanti o il D-pad della console in base a come appaiono a schermo. Infine, ci saranno le sezioni nelle quali dovremo sfruttare il sensore di movimento di Nintendo 3DS per eseguire le varie azioni di gioco, con la possibilità d’inclinarlo per afferrare oggetti e non solo.
All’inizio del gioco saremo messi di fronte quasi a tutte le diverse meccaniche ideate dagli sviluppatori, con tanto di suggerimenti, guide e quant’altro per farci capire meglio le diverse inclinazioni delle varie modalità di gioco. Come sempre, per i titoli di questo genere, spiegarne il funzionamento è più difficile che impararlo di persona, in questo caso l’immediatezza dei controlli e la semplicità dell’esecuzione faciliterà l’apprendimento di ogni meccanica in pochi minuti anche ai giocatori che non avessero confidenza con i titolo musicali.
Non poteva mancare la modalità locale per il multiplayer ovviamente, così da sfruttare il wireless per sfidare un amico anche con una sola cartuccia di gioco (grazie alla modalità download). La sfida terrà conto dell’esecuzione delle canzoni e dei mini-giochi, assegnando la vittoria a chi avrà raggiunto il punteggio più alto. C’è anche il supporto allo StreetPass, con la quale potremo sfidare le performance degli altri e verificare quale sia la migliore. In pratica ogni giocatore sceglie di inserire una sfida con il punteggio più alto che ha: il compito dello sfidante sarà battere quel punteggio.

Lo show è finito, gente!!
Ad accompagnare un titolo ricco di contenuti non poteva che esserci una realizzazione tecnica di buon livello, caratterizzata da una veste grafica soddisfacente e da musiche deliziose. Durante le vasi esplorative troveremo Parigi disegnata con uno stile unico, ricco di colori e dettagli in tutte le tavolozze che compongono lo sfondo, ma non sono da meno i personaggi poligonali, sebbene con poche animazioni e delle texture non sempre particolareggiate. Le sezioni ritmiche vedranno Phantom R e i suoi amici ballare su fondali ricchi di luci, mentre in quelle d’azione le sequenze si faranno più interessanti, passando da sezioni in puro stile picchiaduro con orde di nemici da abbattere con corse ad ostacoli. Molto belle e piacevoli da visionare in 3D invece tutte le cut-scene in stile anime presenti. Le musiche sono ottime, piacevoli e dalle melodie allegre e gioiose che non faranno che accompagnare tutta la storia in modo più che perfetto.
Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore risulta un prodotto di ottima fattura che riesce a trasportare immediatamente il giocatore nel vivo dell’azione, attraverso fasi esplorative, di ricerca senza dimenticarsi le più concitate sezioni musicali. Davvero divertenti anche i puzzle e rompicapo presenti nella modalità storia, come anche la possibilità di avere in un’apposita modalità tutte le sfide e le canzoni sbloccate nella trama così da poterle affrontare a nostro piacimento per migliorare il punteggio. La storia, però, non è il solo punto forte del gioco Sega. Oltre alla realizzazione più che buona e alle ottime musiche, la componente collezionismo e di sfida al punteggio può dare diversi motivi per non abbandonare facilmente il prodotto che, se ha un punto debole, sembra essere nel livello di difficoltà decisamente basso alla linearità della narrazione.
Recensione Videogioco RHYTHM THIEF scritta da RSPECIAL1 Se amate i giochi musicali avete trovato il gioco da avere per Nintendo 3DS. Al momento, infatti, questo Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore non ha rivali e si propone anche come metro di giudizio per i prossimi giochi. La varietà di azioni e stili di gioco, arricchita da una realizzazione tecnica particolareggiata e musiche ad hoc, lo rendono anche un franchise pronto a sfornare sequel per la felicità di Sega. Una piacevole sorpresa, insomma, che si presenta in un periodo tra l’altro nel quale la console Nintendo non offre nulla d’interessante e all’orizzonte, per qualche mese, non si vede nulla di allettante. Quale occasione migliore quindi per accaparrarsi un titolo di qualità e aiutare la mamma di Sonic a fare cassa per prodotti futuri come questo?
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 11
  • LOL gamer
    Livello: 4
    928
    Post: 187
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Devono farne assolutamente un seguito.
  • EkoEs95
    Livello: 2
    43
    Post: 31
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Ho scoperto questo titolo tramite la demo,che a dire il vero mi ha lasciato molto soddisfatto e appagato,la Sega ha creato un altro gioco meritevole,anche se il genere "rhythm" non mi appartiene,devo dire che mi ha lasciato molto stupito.
  • MassiNint...
    Livello: 4
    10043
    Post: 1524
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da _Schaty_
    La DEMO mi ha lasciato molto soddisfatto, son contento per SEGA e di conseguenza per noi. Detto questo, il commento finale della recensione non mi piace, tra un mese potremo mettere le mani su MARIO TENNIS OPEN che sembra essere proprio un ottimo titolo, finalmente con una modalità online e tanto di classifiche da scalare, quindi non direi proprio che all'orizzonte non si profila nulla di buono, specie se a sfornare il prodotto è proprio la grande N


    te lo dice uno che ama il tennis, lo guarda e lo gioca ed ha comprato anche troppi cessi di giochi per ds vedi Nadal e Top Spin 2 ma lo amo talmente tanto che a volte ci gioco ancora...... pero' perdonami ma se l'orizzonte e' solo Mario Tennis nei prossimi mesi siamo proprio messi male, il commento finale della recensione ha un suo significato , io sono uno che ha solo Nintendo ma mi pare che il basso profilo adottato da Nintendo in certi casi e non sempre sia chiaro( non cominciate a fare polemiche inutili ), vi abbia un po' offuscato la mente andando contro ad una normalissima considerazione del recensore
  • Franzelion
    Livello: 6
    -701
    Post: 575
    Mi piace 0 Non mi piace -3
    Ma ha qualcosa a che fare con la saga di Rhytm paradise? Perchè il tipo di gioco mi sembra lo stesso
  • galaxy999
    Livello: 6
    7087
    Post: 1299
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    davvero un ottimo titolo speriamo sia l'inizio di una bella saga (le scopiazzature da Layton sono evidenti XD)
  • _Schaty_
    Livello: 4
    5425
    Post: 453
    Mi piace 6 Non mi piace -1
    La DEMO mi ha lasciato molto soddisfatto, son contento per SEGA e di conseguenza per noi. Detto questo, il commento finale della recensione non mi piace, tra un mese potremo mettere le mani su MARIO TENNIS OPEN che sembra essere proprio un ottimo titolo, finalmente con una modalità online e tanto di classifiche da scalare, quindi non direi proprio che all'orizzonte non si profila nulla di buono, specie se a sfornare il prodotto è proprio la grande N
  • bethlehem
    Livello: 5
    6571
    Post: 1839
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    ahaha che carino sto gioco...
  • JinGinJin
    Livello: 3
    1727
    Post: 359
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Appena raccimolo un po' di quattrini vedrò di farlo mio,visto che marzo è stato abbastanza,ehm,dispendioso...
  • Darklink92
    Livello: 3
    142
    Post: 435
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Sembra stupendo
  • Ctekcop
    Redattore
    Mi piace 5 Non mi piace -1
    Stupendo!!!!! già dalla demo si capiva che era bellissimo!
  • Billy X
    Livello: 6
    1840
    Post: 214
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Gran gioco... Cmq nella track list figura Manuto di MC Fierli? XD
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967