Recensione di Mighty Switch Force!

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     3DS
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     WayForward
  • Costo:

     6,00 €
  • Data uscita:

     disponibile - Giugno 2015 PC
- Idea geniale
- Divertente
- Graficamente accattivante
- Immediato
- Struttura dei livelli ben congegnata
- Troppo breve
- Nemici poco vari
- Ambientazioni tutte uguali
A cura di (Darkzibo) del
Il mercato virtuale di Nintendo 3DS si sta pian piano confermando, grazie all’arrivo su eShop di tutta una serie di titoli completamente dedicati alla console tridimensionale. Dopo Pullblox, ecco quindi arrivare Mighty Switch Force!, gioco disponibile nel negozio virtuale del portatile Nintendo ad un costo di circa sei Euro.

Caccia alle prigioniere
Durante il trasporto verso il carcere, alcune sexy prigioniere, più precisamente le cinque Hooligan Sisters, riescono a fuggire e compito della vostra protagonista, il cyber poliziotto Patricia Wagon, sarà quello di recuperarle tutte lungo i sedici episodi disponibili. Di primo acchito avrete la netta sensazione di trovarvi tra le mani un platform–action vecchia scuola, molto vicino alla filosofia di gioco di Mega Man (lo noterete anche dall’impossibilità della protagonista, ad esempio, di inginocchiarsi) ma, con il passare dei livelli, capirete che è presente una componente puzzle molto forte. Partiamo subito dicendo che la parte action riesce a soddisfare del tutto, proponendo nemici dall’ intelligenza artificiale praticamente nulla e eliminabili con uno o due colpi della vostra fidata pistola laser o tramite altri artifizi. Le fuggiasche, cinque in totale per livello, si troveranno in zone man mano sempre più inaccessibili e, considerate le scarse abilità fisiche della vostra poliziotta del futuro, avrete solo una soluzione per raggiungerle: utilizzare i blocchi presenti sullo schermo, sia quelli trasparenti sullo sfondo sia quelli solidi. Questi potranno essere portati in primo piano tramite la pressione di uno dei due dorsali o del tasto A della console, rendendoli quindi utilizzabili per saltarci sopra e raggiungere il vostro obbiettivo, identificabile tramite il comodo radar presente sul touch screen. Attenzione, però, a non ritrovarvi con la protagonista di fronte a un blocco trasparente e premere il pulsante per il cambio di piano, perché verreste letteralmente schiantati contro lo schermo 3D. Più malignamente potrete utilizzare il cambio di profondità anche per eliminare i nemici che non cadranno sotto i colpi della vostra fidata pistola, facendoli capitare sul blocco solido per poi premere il dorsale e farli precipitare nel vuoto. Non tutti i blocchi sono uguali: alcuni, infatti, vi consentono, una volta attivati, di essere lanciati in zone inaccessibili oppure in altri blocchi simili che, una volta premuto nuovamente il dorsale con il giusto tempismo, vi condurranno verso il vostro obbiettivo; oltre a questi, poi, sono presenti interruttori, utili per fissare i blocchi in primo o secondo piano in base alle esigenze del livello. Non solo, anche i nemici potranno aiutarvi a portare a termine le vostre missioni: ad esempio sono presenti personaggi 'esplosivi' che, una volta colpiti, scoppieranno e potranno essere utili per distruggere gli ostacoli che ostruiscono il vostro cammino. Da qui consegue che questa tipologia di nemici potrà essere impiegata anche nei blocchi da lancio utili per portarli ad esplodere presso tutti gli intralci presenti nelle postazioni più impensate. Una volta catturate le cinque prigioniere, potrete recarvi dal vostro droide di fiducia che fungerà da ultimo atto per la conclusione dell’Episodio – Livello.
Avrete certamente capito che il titolo propone una grande varietà di combinazioni, anche perché è l’alternanza della posizione dei blocchi che genera tantissime situazioni interessanti, considerando anche il fatto che diverse volte dovrete ragionare più di un istante per trovare il bandolo della matassa e raggiungere una delle cinque prigioniere presenti. Oltre a tutto questo il grado di sfida sarà implementato dalla presenza del cronometro che vi spingerà a ripetere i livelli per migliorare il vostro tempo. Purtroppo proprio il numero di livelli, sedici per la precisione, sono fin troppo pochi e, nonostante il fattore rigiocabilità, il titolo non riuscirà a tenervi impegnati per molto tempo. Un vero peccato, perché un’idea del genere poteva e doveva essere sfruttata molto meglio da parte dei programmatori di WayForward, già autori, per altro, di due ottimi prequel, scaricabili da DSiWare: Mighty Flip Champs e Mighty Milky Way.

Stile retro 3D
Quello che si può notare da subito, è il salto indietro nel tempo che i programmatori, dal punto di vista puramente estetico, sembrano voler far fare a Mighty Switch Force!. Infatti potrete notare da subito uno stile retro che non disdegna però il 3D offerto dalla console Nintendo. Il senso di profondità è decisamente reso al meglio e diventa parte integrante del gameplay. Esteticamente l’effetto pixel riesce a donare quel qualcosa in più in grado di affascinare per la sua semplicità e i grandi sprite si accompagnano ad animazioni fluide. Il level design è stato molto curato e spesso vi ritroverete ad aver a che fare con situazioni apparentemente di difficile risoluzione ma che avranno comunque una soluzione coerente. Purtroppo gli scenari che fanno da sfondo ai sedici episodi sono fin troppo simili tra di loro e risultano spesso troppo cupi: una maggiore varietà scenica sarebbe stata gradita e avrebbe donato magari più impatto sull’utente. I nemici sono poco vari e anche qui un briciolo di inventiva in più non avrebbe guastato. Divertentissime, invece, le scene di intermezzo che rappresentano le Hooligan Sisters intente in diverse ‘attività’: non mancheranno di cimentarsi nel tanto gradito ‘auto-lavaggio’ o nel furto di portavalori.
Il comparto audio non incide più di tanto anche se sono apprezzabili gli effetti sonori mentre le tracce musicali cadono tristemente nell’anonimato.
Recensione Videogioco MIGHTY SWITCH FORCE! scritta da DARKZIBO Il Digital Delivery su Nintendo 3DS sta iniziando a decollare e dopo Pullblox, ecco arrivare questo Mighty Switch Force! Divertente misto tra action – platform e puzzle. Le prime due componenti appena elencate cadono però di fronte al terzo ingrediente di questo interessante mix: il titolo sviluppato da WayFoward infatti si configura essere un geniale puzzle game. Questo grazie alla possibilità di ‘switchare’ (da qui lo Switch presente nel titolo) i blocchi in primo o secondo piano in modo da riuscire a catturare le galeotte poste in zone altrimenti inaccessibili. Purtroppo non possiamo esimerci dal rimanere basiti di fronte alla scarsa longevità che il titolo presenta e alla poca varietà estetica dei nemici. Un titolo che comunque vale la pena giocare anche se il prezzo di sei euro è un po’ troppo elevato. Mighty Switch Force! resta un’idea geniale che sfrutta bene il 3D ma poco godibile a causa dell’esiguo numero di livelli.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.