Anteprima di Resident Evil Revelations

Copertina Videogioco
  • Piattaforme:

     3DS
  • Genere:

     Survival horror
  • Sviluppatore:

     Capcom
  • Distributore:

     Halifax
  • Giocatori:

     1
  • Data uscita:

     27 gennaio 2012 3DS - 24 maggio 2013 console HD
ASPETTATIVE
- Atmosfera
- Elementi Horror e Survival
- Storia interessante
Loading the player ...
A cura di (Fatum92) del
All’uscita nei negozi, Nintendo 3DS non si è certo dimostrata una console capace di attirare l’attenzione grazie a una ricca line-up di titoli. Ciò nonostante, il futuro della macchina portatile si fa sempre più promettente grazie a prodotti di sicura qualità. Tra quelli in grado di generare più attesa vi è Resident Evil Revelations, ennesimo capitolo della saga targata Capcom ormai in dirittura d’arrivo sul piccolo schermo 3D.

Terragrigia

Terragrigia è una città galleggiante basata su una grande e innovativa tecnologia che sfrutta l’energia solare per soddisfare tutti i bisogni della sua popolazione. Tuttavia, la pace e la tranquillità lasciano presto spazio alla paura e alla morte, quando un gruppo terroristico decide di diffondere un virus nella struttura. Per evitare complicazioni il governo degli Stati Uniti prende la decisione più saggia e fa distruggere Terragrigia. Non tutto sembra essere andato nel verso giusto e, un anno dopo la sua distruzione, strani fenomeni iniziano a verificarsi tra le macerie della metropoli. Per far luce sulla questione la BSSA invia Chris Redfield e la sua partner Jessica in un viaggio nel Mar Mediterraneo per investigare direttamente sul luogo.
L’incipit della trama si dimostra quindi avvincente e interessante. La progressione narrativa sembra, inoltre, voler presentare una struttura molto simile a quella delle serie televisive contemporanee. In aggiunta a ciò, le rivelazioni su alcuni fatti della serie e l’alternanza di diversi personaggi giocabili sono ulteriori caratteristiche che vanno a favore di una storia coinvolgente e appassionante.

Paura del buio

Resident Evil Revelations appare un chiaro intento di fondere le esperienze passate a quelle moderne. L’atmosfera dovrebbe essere piuttosto opprimente e angosciante, con molteplici situazioni critiche e inaspettate. Ambientazioni poco illuminate, mostri che sbucano all’improvviso, momenti di quiete e fasi action, saranno elementi molto importanti nell’economia di gioco. Il gameplay sarà quindi ben ritmato, con una buona varietà di fondo: ai frangenti più “rilassati” o attimi di sano shooter (in cui la visuale passerà alla prima persona, a scelta del giocatore sarà comunque possibile optare per la classica terza persona) si accosteranno puzzle ambientali semplici, ma utili per sfruttare il touch screen della console.
Doveroso inoltre analizzare un aspetto che in questo episodio sembra trovare il giusto bilanciamento, ovvero la quantità di munizioni e oggetti. In Revelations la ricerca di risorse sarà una scelta necessaria ai fini della sopravvivenza. Nonostante le munizioni sembrino trovarsi senza eccessiva difficoltà, sprecare pallottole in maniera insensata potrebbe rivelarsi fatale.
Recuperando elementi che troveremo nel corso dell’avventura, si potranno potenziare le armi. Un attrezzo molto utile sarà Genesis, strumento che permetterà di scansionare l’ambiente circostante alla ricerca di oggetti non visibili o per esaminare i cadaveri dei nemici.
I momenti di tensioni dovrebbero comunque essere presenti, intensificati dalla relativa inutilità del proprio partner, guidato dall’Intelligenza Artificiale, che pare non trovare una reale collocazione all’interno delle dinamiche ludiche, almeno quelle relative ai combattimenti. Tuttavia, solo al momento in cui finalmente testeremo il gioco con mano potremo appurare effettivamente le meccaniche del gameplay e l’atmosfera di gioco, a prima vista davvero promettente e dalle forti tinte horror.

Resident Evil in 3D
Per girare su una piattaforma portatile, Revelations vanta una cura tecnica impressionante, probabilmente quella che più mette in mostra le capacità di Nintendo 3DS. L’effetto del 3D stereoscopico sembra ben inserito nell’azione e apre diverse possibilità che potrebbero rendere il titolo ancora più coinvolgente e immersivo, calcando sul fattore scenico e horror. Ciò che nella teoria può sembrare un’idea vincente, non è detto che nella pratica si rivelerà tale. Bisognerà quindi accertare quanto e come i programmatori abbiano deciso di fare uso del 3D, se come semplice contorno o come elemento veramente amalgamato al gameplay.
Un altro aspetto che in Resident Evil Revelation pare (e si spera) assumere una notevole importanza è l’accompagnamento sonoro: suggestivo, opprimente, perfetto per immergere il giocatore nell’avventura.
Recensione Videogioco RESIDENT EVIL REVELATIONS scritta da FATUM92 Il nuovo anno si apre alla grande per Nintendo 3DS. L’ultimo episodio della saga di Resident Evil è ormai pronto a mostrarsi sugli schermi 3D della console. Una giocabilità che strizza l’occhio ai primi capitoli, unita all’innovazione degli ultimi episodi, ad una forte atmosfera e alla trama teoricamente interessante dovrebbero essere gli elementi principali che costituiscono Resident Evil Revelations. Un comparto grafico e audio di prim’ordine sembrano altre importanti caratteristiche del titolo, il quale si preannuncia come una delle migliori produzioni del 2012 in ambito portatile. Per nostra fortuna l’attesa è quasi terminata: il 27 Gennaio è vicino…
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.