Recensione di NHL 10
PS3, Xbox 360

Copertina Videogioco NHL 10
  • Genere:

     Sportivo
  • Sviluppatore:

     Electronics Arts
  • Data uscita:

     Disponibile
8.5
Voto lettori:
9.0
- E' la simulazione di hockey su console
- Giocabilità ai massimi livelli
- Centinaia di ore di gioco potenziali
- E' molto simile alla versione 09
- Qualche rallentamento
Loading the player ...
A cura di Luca Forte (drleto) del
Andiamo subito al punto, senza preamboli di sorta. I grandi problemi di NHL 10, ultima produzione di Ea Canada sono essenzialmente due: il primo è lo scarso interesse che circonda questo splendido sport nel nostro paese, troppo morbosamente schiavo del calcio giocato, video giocato e persino parlato, mentre il secondo è che NHL 09 è davvero un gran bel gioco, capace di catturare la grinta, il sudore, il talento e l’agonismo di una vero incontro della National Hockey League.

Cosa bolle in pentola
Con queste due premesse ci avviciniamo all’ultima iterazione della serie, consci anche che i ragazzi di EA non sono stati un intero anno con le mani in mano e anzi hanno confezionato un prodotto che punta direttamente alla palma di miglior sportivo dell’anno.
Dal punto di vista delle modalità di gioco sono stati fatti solo dei piccoli aggiustamenti, come per esempio verrà valutato positivamente il gioco fisico ai fini del conteggio della prestazione del proprio atleta nella modalità Be a Pro, o la presenza di equipaggiamento, acquistabile o sbloccabile attraverso particolari prestazioni, che migliorerà le statistiche del giocatore da noi creato in pieno stile RPG.
Un’ottima introduzione è quella di poter giocare le finali di Stanley Cup immediatamente, senza dover prima passare dai playoff o dalla stagione completa. Sarà possibile quindi rivivere le emozioni dell’evento più significativo dell’Hockey a stelle e strisce, oltretutto scegliendo tra le due compagini preferite.
Per il resto l’offerta ricalca quella dello scorso anno, sia con la completezza delle modalità in singolo giocatore, sia quelle online, grazie alle quali poter sfidare avversari di tutto il mondo, magari impersonando il proprio alter ego per emozionanti partite a 12 giocatori. A questo proposito, come abbiamo notato anche nel caso della pallacanestro, lo sport si adatta meglio ad essere vissuto “in prima persona”, grazie al ritmo sostenuto e gli spazi contenuti che rendono l’azione sempre frenetica ed il gioco coinvolgente.

On the Ice
Una volta scesi sul ghiaccio le differenze col precedente episodio saranno osservabili solamente dopo qualche partita in quanto riguarderanno alcuni frangenti di gioco piuttosto rari. La prima novità riguarda il gioco alla balaustra. Grazie a questa novità sarà possibile stringere l’avversario contro le paratie per provare a sottrargli il puck dalle spalle. Di contro colui che difende il disco potrà usare il suo corpo come scudo, oltre che utilizzare i pattini per passarlo ai propri compagni.
Un altro aspetto rinnovato è la gestione dei combattimenti, vero e proprio tratto distintivo della disciplina. Se accetterete lo scontro, la visuale passerà in prima persona e attraverso l’utilizzo dello stick destro sarà possibile sferrare i pugni, ripararsi o schivare i colpi avversari.
Per il resto il gameplay ricalcherà quello già visto lo scorso anno, ovvero quello del miglior gioco di hockey sul mercato. Sarà possibile scegliere tra due diverse impostazioni dei controlli, quella classica con ogni tasto adibito alla gestione dei vari colpi e quella avanzata, con gli analogici sinistro e destro che gestiranno rispettivamente il movimento del giocatore e lo stick. Il grilletto destro viene utilizzato per i passaggi, quello sinistro per gestire 1:1 il controllo sul puck. La mappatura risulta davvero perfetta, e già dopo poche ore di pratica sarà possibile cominciare a padroneggiare il proprio atleta con precisione ed efficacia. Ovviamente la curva di apprendimento sarà molto lunga e prima di cominciare a difendere e segnare contro i livelli di difficoltà più alti passeranno molte partite.
Ovviamente sarà possibile modificare le varie sliders o il livello di difficoltà in modo da plasmare il gioco in base alle proprie capacità o semplicemente al proprio gusto. Un’intelligente introduzione è stata quella di inserire dei layout prestabiliti che andranno a modificare direttamente questi parametri per far diventare il gioco molto più Casual – Default – Normal – Hardcore, ovvero i 4 settaggi disponibili.

Tech
Anche dal punto di vista tecnico non sono stati fatti stravolgimenti: il motore di gioco restituisce un impatto notevole delle varie arene e degli atleti sul ghiaccio, caratterizzati splendidamente sia dal punto di vista prettamente estetico, grazie a volti davvero simili a quelli delle loro controparti in carne ed ossa, sia da quello tecnico, grazie ad un set di animazioni vario e molto fluido, che raramente tradisce, con qualche glitch o imperfezione, la natura video ludica di quello che si sta guardando. Il confezionamento del prodotto è come da tradizione stellare, curato fino al minimo dettaglio, ricco di opzioni e costruito con un taglio televisivo davvero eccezionale, capace di esaltare tutte le azioni più pericolose tramite replay di eccellente fattura o siparietti riusciti. Stonano solamente alcune sbavature sul framerate che nelle azioni più concitate vanno ad inficiare il giudizio complessivo di questo comparto.
Dal punto di vista sonoro si fanno apprezzare come al solito sia gli effetti sonori sia il commento tecnico che andrà a descrivere la partita. Notevole anche la colonna sonora, composta da pezzi piuttosto celebri della scena rock/metal.
La longevità è come al solito il punto di forza della serie: le interminabili stagioni agonistiche statunitensi da sole garantiscono centinaia di partite, senza contare i playoff, la possibilità di giocare direttamente la Stanley Cup, di utilizzare le squadre provenienti dai maggiori tornei mondiali (Svizzera, Germania e molti altri), di seguire una stagione come General Manager o come promessa della disciplina, di sfidare i propri amici online. Insomma ce n’è per tutti i gusti.
Recensione Videogioco NHL 10 scritta da DRLETO La serie NHL si conferma per l’ennesimo anno consecutivo il metro di paragone per i giochi di Hockey su ghiaccio, tanto da avere come principale concorrente l’episodio dello scorso anno. Infatti è la mancanza di vere innovazioni che potrebbe impedire a tutti gli amanti della disciplina di acquistare questo nuovo episodio. Tutti gli altri invece dovrebbero gettarsi ad occhi chiusi su questo prodotto, magari solo per rendersi conto del fascino e del divertimento che è possibile ricavare da questo sport.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
RECENSIONI E SPECIALI CORRELATI
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967