Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Aliens vs Predator

Aliens vs Predator

Tutti contro tutti!

Anteprima
A cura di del
Circa otto anni separano l’ultima apparizione della saga di Aliens vs Predator, datata addirittura 2001, da questa nuova iterazione del brand. In quell’occasione gli sviluppatori riuscirono a confezionare un prodotto decisamente curato, interessante e dotato di meccaniche innovative basate sull’eccellente differenziazione tra le diverse campagne proposte. Riusciranno i ragazzi di Rebellion Software a bissare il successo ottenuto dai capitoli originali?

Aliens vs Predator vs Marine
L’azione di gioco prenderà piede trent’anni dopo la conclusione delle vicende narrate dal celebre Alien 3, raccontando le vicissitudini di un gruppo di Space Marine intenti nella colonizzazione di un misterioso pianeta. Sfortunatamente, non passerà molto tempo prima che i nostri eroi s’imbattano in antiche quanto maestose rovine Predator, labirintiche costruzioni dedite al contenimento dei classici Aliens. La presenza di tre diverse campagne singolo giocatore, rispettivamente Marine, Predator e Alien, rappresenta, senz’ombra di dubbio, una delle peculiarità più interessanti di cui l’opera può fregiarsi: gli sviluppatori hanno confermato che, data l’estrema varietà d’azione proposta, la longevità del prodotto finale dovrebbe rasentare le venti ore (modalità multiplayer escluse).
Malgrado molteplici congruenze a livello puramente narrativo, il gameplay di Aliens vs Predator verrà pesantemente influenzato dalla tipologia d’alterego selezionata: vestendo i panni dello Space Marine il gioco assumerà tanto le caratteristiche di uno shooter classico (con armi da fuoco e gadget tecnologici) quanto quelle di un survival horror in cui sarà necessario fuggire dalle terribili aberrazioni aliene ed illuminare, tramite torce e bengala, l’avvolgente oscurità che vi circonda. Invece, scegliendo il Predator, il titolo Rebellion mostrerà connotati spiccatamente action regalandovi cruenti duelli all’arma bianca, performanti acrobazie aeree e soprattutto il potere dell’invisibilità. Infine, la campagna degli Aliens rappresenterà l’apice dell’esperienza stealth offerta dalla produzione, in essa sarà necessario agire furtivamente, nascondersi nell’ombra ed attendere il momento propizio per attaccare, magari alle spalle, l’ignara vittima.

Direttamente dall'E3
La versione dimostrativa presente all’E3 2009 poteva essere affrontata sia impersonando lo sventurato soldato umano che il letale cacciatore alieno Predator. Andando nello specifico, la campagna relativa agli Space Marine narrava dell’assalto furioso di un manipolo di Aliens alla colonia, i quali, dopo essersi sbarazzati repentinamente dei vostri commilitoni, si sono concentrati su di voi e sull’unica superstite del team. Questa sessione ha messo in risalto l’ottima intelligenza artificiale di cui paiono godere gli avversari: raramente subirete attacchi frontali da parte degli Aliens, non a caso, essi prediligono l’azione stelath, nascondendosi nell’ombra, eliminando le possibili fonti di luce (come lampade o generatori) ed agendo in maniera coercitiva, attendendo pazientemente l’attimo ideale per colpire.
Ovviamente, discorso completamente opposto per quanto concerne il sanguinario Predator. Il livello oggetto della demo mostrava infatti il letale cacciatore alle prese con un piccolo drappello di soldati umani, innanzitutto individuati mediante l’utilizzo del celebre visore termico, poi raggiunti con precise quanto spettacolari acrobazie nella foresta, ed infine dilaniati principalmente con attacchi corpo a corpo degni del miglior Wolverine. Possiamo inoltre affermare, senza alcun timor di smentita, che l’atmosfera angosciante tipica della serie rimarrà inalterata in questo seguito, proponendo scorci cruenti ed inquietanti sapientemente supportati da un efficace climax.
Tecnicamente parlando Aliens vs Predator si difende abbastanza bene: i modelli poligonali appaiono sufficientemente dettagliati, il comparto textures senza infamia ne lode e le scelte cromatiche mature. Infine, sarebbe impossibile non citare l’encomiabile lavoro svolto dagli sviluppatori a livello d’animazioni (soprattutto quelle degli Aliens), così come l’eccezionale sistema d’illuminazione dinamico implementato, capace per l’occasione di regalare all’utenza giochi di luce d’indiscusso spessore.
  • [+] Tre diverse campagne singolo giocatore
    [+] Varietà d'azione assicurata
    [+] Atmosfere della saga sapientemente riproposte
    [+] Decisamente cruento

Ultima incarnazione di un franchise ormai storico, Aliens vs Predator risulta, sin da queste prime impressioni, uno shooter di stampo decisamente atipico, ottimamente realizzato quanto ricco d’idee interessanti. La presenza di tre diverse campagne singolo giocatore, ognuna caratterizzata dalle abilità peculiari di ciascuna razza, assicura un’elevata varietà d’azione coadiuvata, come di consueto, dalle inquietanti atmosfere tipiche della saga. Riusciranno i ragazzi di Rebellion Software ad amalgamare nel migliore dei modi il complesso calderone razziale proposto? Rimanete sintonizzati su Spaziogames per tutti gli ulteriori aggiornamenti.

0 COMMENTI