Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Call of Duty: World at War - Map Pack 2

Call of Duty: World at War - Map Pack 2

Nuovi contenuti per World at War

Recensione

PS3, X360

Sparatutto

Italiano

Activision

14 Novembre 2008

A cura di del
Rilasciato da pochi giorni su Xbox Live Marketplace e Playstation Netwrok il secondo Map Pack per Call of Duty World at Ware vede gli sviluppatori Treyarch aggiungere ulteriore varietà al già corposo comparto online del loro ottimo sparatutto. Così come il predecessore, questo pacchetto comprende 3 mappe per le modalità competitive ed una nuova ambientazione per la cooperativa per 4 giocatori Nazi Zombies.

Banzai
Banzai è una mappa di medie dimensioni, ambientata in una fitta porzione di jungla. Punto nevralgico è senza dubbio il ponte, attorno al quale si sviluppano intense battaglie per il controllo e la difesa. Altri particolari interessanti si trovano nella cascata sottostante, con diverse gallerie scarsamente illuminate ottime per sortite e rapidi cambi di fronte.
Ottima per tutte le modalità competitive, la mappa si distingue per l’ottima cura nel design del setting, che non risparmia quanto a dettaglio.

Corrosione
Corrosione porta i giocatori in un deposito ferroviario russo in rovina. Le dimensioni medie si sposano con una natura multilivello e con le moltissime coperture offerte dalle carcasse dei treni abbandonati, offrendo ottimi spunti tattici. Indicata soprattutto per Deathmatch a squadre e Cerca e Distruggi.

Sub Pens
Sub Pens, ambientata in una base sottomarina giapponese, alterna efficacemente spazi angusti ad una zona esterna più ampia. La pioggia all’aperto e la scarsa luminosità all’interno creano un ottimo setting per un’azione fatta di sortite ed imboscate. Le piccole dimensioni complessive ne fanno una mappa ottima per partite molto tese, che porteranno irrimediabilmente ad alti numeri di kill nel tempo limite.

Shi No Numa
Shi No Numa è invece la mappa dedicata alla modalità Nazi Zombies, delirante fiore all’occhiello del comparto multigiocatore di World at War. Dopo un inizio piuttosto tradiizonale in una palafitta diroccata, l’azione si fa decisamente più dinamica, favorendo i rapidi spostamenti della squadra. Molto ricca la dotazione di trappole in cui far cadere gli zombie, tra cui citiamo la devertentissma barriera elettrica, da attivare solo previo avvertimento dei compagni, che potrebbero non gradire le diverse migliaia di volt.
Oltre agli zombies, segnaliamo l’occasionale spawn dei Mastini Infernali, belve infuocate che esplodono quando colpite, scatenando un vero caos, e minando seriamente la resistenza dei giocatori.
  • [+] Buona varietà di ambientezioni
    [+] Shi No Numa divertente

Per quanto non economico, ma comunque attinente alla media dei prezzi odierni, il secondo Map pack per Call of Duty World at War conferma le buone impressioni ricavate dal precedente. Acnora una volta i ragazzi di Treyarch hanno messo insieme quattro scenari creati con molta cura, ben ottimizzati sia graficamente che tatticamente. Particolare plauso a Shi No Numa, che con le sue grandi dimensioni migliora ulteriormente l’esperienza Nazi Zombies.

0 COMMENTI