Recensione di Outrun Online Arcade
PS3, Xbox 360

Copertina Videogioco Outrun Online Arcade
  • Genere:

     Guida
  • Sviluppatore:

     SEGA
  • Costo:

     800 Microsoft Points - 9,99 €
  • Data uscita:

     2009
7.8
Voto lettori:
7.3
- Divertente
- Tutto il puro spirito arcade è rimasto inalterato
- Sporadici rallentamenti
- Poche modalità di gioco
Loading the player ...
A cura di Antonello Buzzi (AWesker) del
Coloro che hanno vissuto i tempi d’oro delle sale giochi negli anni ’80 e ’90 certamente ricorderanno con piacere il primo OutRun. Racing game sviluppato da Sega e creato dalla sapiente mente di Yu Suzuki (conosciuto per altri capolavori quali Virtua Fighter, Space Harrier e ShenMue), OutRun proponeva un gameplay a base di derapate, Ferrari e belle ragazze dai capelli biondi. L’obiettivo era semplice e immediato: correre a tutta velocità attraverso una serie di percorsi per raggiungere il traguardo finale. Ciò che lo contraddistingueva dagli altri esponenti del genere all’epoca era la presenza di numerosi bivi che permettevano al giocatore di cambiare percorso, determinando l’ambientazione successiva e anche un livello di difficoltà diverso.
Il titolo ha avuto un seguito “semi-ufficiale” nel 1993, denominato “Outrunners”, senza contare altre revisioni minori come Turbo Outrun, Outrun 2019 o Outrun Europa, ma solo nel 2004 è apparso il suo vero e proprio sequel, chiamato semplicemente “OutRun 2” e diretto ancora una volta dal buon Suzuki. Data la condivisione del medesimo hardware tra la scheda arcade Chihiro (su cui si basava l’edizione originale) e la console Xbox di Microsoft, è passato poco tempo prima di vedere un porting casalingo dello stesso, ed infine una seconda versione, intitolata Outrun 2006 Coast 2 Coast, uscita successivamente anche per PS2, PSP e PC.
Dopo questa piccola retrospettiva torniamo a parlare di Outrun Online Arcade, oggetto di quest’articolo, che altri non è che OutRun 2 SP trasportato in alta definizione per Xbox 360 e scaricabile da mercoledì 15 aprile dal catalogo Xbox Live Arcade. Non ci resta che verificare se gli sviluppatori di Sumo Digital, responsabili di questa conversione, hanno svolto un buon lavoro.

Derapate e tanta velocità
Il gameplay alla base del titolo è rimasto praticamente inalterato dal suo primo capitolo. A bordo di una delle dieci vetture Ferrari disponibili (F50, Enzo Ferrari, 360 Spider, F40, Testarossa, 288 GTO, 512 BB, Dino 246 GTS, 365 GTS/4 Daytona, 250 GTO) e dopo aver scelto se utilizzare il cambio automatico o manuale, ci ritroveremo a sfrecciare lungo varie ambientazioni fino a raggiungere il traguardo finale in dolce compagnia di una bella bionda che non mancherà di sgridarci in caso finissimo a sbattere contro il guard rail o le altre vetture ed a esaltarci quando compiremo manovre spettacolari. Ovviamente, il modello di guida è fortemente arcade e si basa sostanzialmente sull’uso smodato di derapate al limite dell’assurdo, l’unico modo per effettuare le varie curve a gomito che i percorsi propongono e nel contempo evitare il traffico.
Oltre alla classica modalità OutRun troviamo anche Cardiopalma, in cui si varieranno un po’ le regole dato che l’obiettivo principale sarà quello di rendere felice la nostra fanciulla accontentando le sue richieste. Sarà quindi necessario, ad esempio, continuare a derapare, raccogliere monete disseminate lungo il percorso, superare il maggior numero di vetture, correre lungo strisce colorate, passare sotto archi dorati e altro ancora. Eseguendo correttamente queste azioni guadagneremo dei cuori che serviranno per raggiungere una valutazione finale più elevata.
Abbiamo inoltre la modalità Attacco al tempo, che ci vedrà competere contro delle auto fantasma per diventare dei veri e propri maestri di Outrun ed infine la modalità OutRun a 15 percorsi continui, che, come dice il nome stesso, è dedicata ai giocatori più esperti che potranno cimentarsi in una corsa lungo tutte e quindici le sezioni presenti nel gioco.
Non manca nemmeno il supporto a Xbox Live (e come poteva essere altrimenti vista la presenza della parola “online” nel titolo?) che ci permetterà di partecipare a partite fino a un massimo di sei giocatori. Purtroppo le opzioni inserite per personalizzare le sfide multiplayer sono piuttosto ridotte (sono presenti solo partite non classificate) e minano in parte il divertimento generale che, comunque, rimane sempre elevato.

Un buon upscaling non basta
Nonostante la cosmesi generale del prodotto sia indubbiamente sopra la media per ciò che concerne i titoli normalmente distribuiti attraverso la piattaforma Xbox Live Arcade, non è stato fatto molto per apportare al gioco miglioramenti grafici sostanziali. Ritroviamo, infatti, tutti i vecchi modelli poligonali, con tanto di pubblico a due dimensioni. Fortunatamente, data l’alta velocità, sarà ben difficile notare le texture un po’ slavate e, soprattutto grazie al buon utilizzo dei colori e degli effetti speciali, il quadro complessivo rimane indubbiamente gradevole alla vista. Purtroppo dobbiamo far notare la presenza di qualche occasionale rallentamento, ingiustificato visto l’hardware a disposizione. Anche la mappa dei percorsi stona un po’ con il resto di questa produzione dato l’appariscente upscaling e la mancanza di un adattamento al formato widescreen.
La componente sonora vanta la presenza di sette tracce musicali (tra cui le classiche Splash Wave, Magical Sound Shower e Passing Breeze) ed effetti adeguati, anche se alla lunga il rombo del motore ad un alto numero di giri tende a risultare fastidioso.
Recensione Videogioco OUTRUN ONLINE ARCADE scritta da AWESKER Outrun è un gioco che ha resistito allo scorrere del tempo risultando divertente e ancora attuale al giorno d’oggi. Purtroppo questa versione è monca dei contenuti presenti nel precedente OutRun 2006 Coast 2 Coast che sarebbero serviti per garantire una durata maggiore al prodotto Sega. Infatti, le sole tre modalità proposte per la componente single player determinano una longevità abbastanza bassa, nonostante la loro elevata rigiocabilità, mentre la sezione multiplayer online offre davvero poche varianti. Si tratta tuttavia di un titolo che non può assolutamente mancare nella softeca di qualsiasi appassionato di racing game arcade che si rispetti, soprattutto visto l'esiguo prezzo di 800 Microsoft Points.
Appuntamenti LIVE e Video Rubriche
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967