Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Mafia 2

Mafia 2

L'onore si macchia nuovamente di sangue...

Preview

PC, PS3, X360

Azione

Italiano

Cidiverte

Disponibile

A cura di Francesco “Zlatan” Barletta del 05/04/2009
Spesso, soprattutto in questa nuova generazione di console, alcune produzioni riescono ad elevarsi allo status di capolavoro proponendo, ad esempio, una realizzazione tecnica impeccabile. Altre invece, grazie ad un gameplay innovativo, vengono considerate alla stregua d’inossidabili pietre miliari, indispensabili ai fini dell’evoluzione del media videoludico. Tuttavia, andando nello specifico, è possibile riscontrare che a fronte di tutta una serie di titoli decisamente ben realizzati e degni di nota, solo pochi di essi riescono a creare un forte legame con il giocatore, che risulta quindi sempre meno coinvolto dalle vicende narrate.

Empire City
Sotto questo punto di vista, il primo Mafia riusciva, senz’ombra di dubbio, a coadiuvare meccaniche ludiche interessanti ad una trama degna dei migliori esponenti del genere, merito di una caratterizzazione superlativa, nonché della presenza di inaspettati colpi di scena. Attualmente invece, a distanza di circa sei anni da quel tiepido autunno del 2002 che vide il rilascio dell'opera originale, i talentuosi sviluppatori di 2K Czech (un tempo Illusion Softworks) si accingono a completare lo sviluppo dell’attesissimo Mafia 2, destinato per l’occasione ad una release contemporanea per PS3 e Xbox 360 e solo in un futuro prossimo su PC.
Completamente slegato dall’episodio principale, il canovaccio narrativo proposto in questo seguito ruoterà attorno alle vicissitudini del buon Vito, giovane gangster che, assieme ai compagni Joe ed Eddie, sarà chiamato a svolgere determinati incarichi e missioni in nome del carismatico Don Luca.
A livello temporale, la vicenda si dipanerà nell’arco di un periodo compreso tra la fine degli anni quaranta e l’immediato dopoguerra, raccontando l’ascesa del nuovo protagonista attraverso le gerarchie della famiglia del suo boss. Teatro di quest’affascinante escalation sarà l’immensa Empire City, metropoli di stampo prettamente newyorkese caratterizzata tanto da un gigantismo architettonico impressionante quanto dalla presenza di una popolazione attiva e pulsante.
Ricreare un’ambientazione viva ed interattiva, affermano gli sviluppatori, è ora possibile grazie all’estrema versatilità delle console next-gen, quindi, a dispetto del capitolo originale, in Mafia 2 saranno implementate tutta una serie di idee ed innovazioni che, ai tempi dell’acclamato predecessore, non erano purtroppo possibili. Ciliegina sulla torta, la ricostruzione di scenari realistici e suggestivi, punto cardine fondamentale dell’esperienza offerta dall’episodio precedente, verrà addirittura accentuata in questo seguito.

Vita da gangster
Caratterizzata da un taglio spiccatamente cinematografico, la componente ludica di cui Mafia 2 può fregiarsi non riguarderà esclusivamente la mera narrazione, infatti, a livello di gameplay, l’opera targata 2K proporrà inedite varianti volte, come di consueto, ad arricchire l’esperienza di gioco offerta dall’originale.
Innanzitutto, sulla falsariga di produzioni del calibro di Gears of War o GTA IV, verrà implementato un sistema che rende possibile lo sfruttamento di coperture, con ripercussioni decisamente ovvie per quanto concerne gli scontri a fuoco, concitati come da tradizione, ma dotati adesso di un minimo di tattica intrinseca.
Nell’economia di gioco, soprattutto per quanto riguarda la preponderante presenza di numerosi mezzi e veicoli, il salto generazionale e tecnologico tra gli affascinanti anni trenta (in cui era ambientato l’illustre predecessore) ed i moderni anni cinquanta risulta nettamente tangibile, vuoi per la possibilità di raggiungere velocità più elevate, vuoi per la necessità di rifornire la propria vettura di carburante. Tuttavia, le stazioni di servizio disseminate per l’immensa metropoli non fungeranno unicamente da distributori di benzina, bensì anche da lavaggi (non tutte però), indispensabili al fine di eliminare i detriti e la fanghiglia presenti sul mezzo. A questo proposito, analogamente a quanto visto nell’eccelso Burnout Paradise, è stato rivelato un sistema tramite il quale le auto potranno sporcarsi in tempo reale, una trovata sicuramente gradita, volta per l’occasione ad accentuare il già elevato tasso di realismo offerto dal titolo 2K.
Sarà possibile, infine, personalizzare il proprio personaggio acquistando determinati capi di vestiario ed influire sulla sua forma fisica cibandosi con gli alimenti più disparati.
Dal punto di vista del gameplay non è ancora stato confermato quanto il gioco si dimostrerà interattivo e soprattutto approfondito per quanto riguarda le dinamiche di comportamento dei cittadini nei confronti delle vostre azioni, tuttavia le premesse per un’intelligenza artificiale ben sviluppata non mancano. Se anche a livello di struttura e comparto tecnico, ogni cosa seguirà un proprio percorso evolutivo, sicuramente ci si potrebbe trovare di fronte ad una produzione molto interessante e ricca di personalità.

Cinematografico quanto spettacolare, Mafia 2 taglia di netto i collegamenti con il suo predecessore, presentando un protagonista inedito e carismatico, una metropoli immensa tutta da esplorare, ed una serie d’innovazioni a livello di gameplay, spazianti da un rinnovato sistema di coperture fino alla necessità di rifornire costantemente la propria vettura di carburante. A questo punto rimane da verificare se un impianto ludico caratterizzato da un realismo tanto accentuato possa risultare divertente per l’utenza, sprecare cotanta maestosità tecnica sarebbe un vero e proprio delitto. Restate sintonizzati su Spaziogames per tutti i futuri aggiornamenti.

0 COMMENTI