Recensione di Tiger Woods Pga Tour 09

Copertina Videogioco TWPT09
  • Piattaforme:

     PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Simulazione
- Online godibile
- Molto longevo
- Sistema di sviluppo delle attività non convincente
- Semplice aggiornamento degli episodi precedenti
- Poche novità
Loading the player ...
A cura di (Threepwood) del
Cari amici di Spaziogames, mentre mi accingo a scrivere questa recensione sul nuovo titolo dedicato al golf targato EA, delle immagini spettacolari scorrono sulla mia televisione HD. Non sto ancora parlando del titolo che porta il nome del fenomenale Tiger Woods. Sto parlando invece della Ryder Cup sfida golfistica che vede scontrarsi la selezione europea contro quella Usa. Le ultime tre edizioni sono state vinte dal Europa, ma con la sfida di questa settimana, la selezione americana (seppur priva dell’eroico Tiger) si è ripresa la coppa. Oltre a questo “patriottico” rammarico la settimana si è fatta ancora più infausta quando ho saputo della demolizione dello Yankee Stadium, che saluta la storia dello sport dopo 85 anni. Bene, è tempo di abbandonare la realtà, viste le svariate delusioni sportive, per accendere la nostra console e giocare con Tiger Woods Pga Tour 09.

Mettiamo le cose in chiaro!
La buona riuscita dei capitoli di questa serie è sempre stata altalenante. I risultati sono spesso stati condizionati dal cambio generazionale delle console. Il motivo è alquanto semplice. Uno sport come il golf ha elementi simulativi molto meno complessi e complicati rispetto ad altre discipline (come il calcio, il rugby o il football) e, una volta trovata la giusta formula, è difficile fare di meglio. Generalmente il secondo capitolo di una generazione era sempre accompagnato da un giudizio discreto e con la pecca di essere un semplice upgrade della versione precedente.
Appena il gioco si avvia un filmato a metà fra il trailer e un tentativo di bruciare tutto il gusto di scoprire le buone nuove, ci mostrato cosa c’è di diverso in questo capitolo. Ok, siamo onesti. Il filmato sa un po’ di ammissione di colpevolezza perché è Intriso della consapevolezza di aver fatto una sorta di upgrade del capitolo precedente, ma non è del tutto così. Difatti le novità di questo titolo riguardano più che altro il gioco online. Sembra quasi che voglia allungare il discorso per non affrontare i cambiamenti apportati al titolo. Ebbene … è esattamente così! Il gioco in single player non è nulla di nuovo. O, per meglio dire, non mostra grossi cambiamenti. Il primo upgrade spaventapasseri è quello dell’allenatore di performance. Difatti nel corso della nostra carriera saremo accompagnati da Hank Haney, coach di Tiger. Vi starete chiedendo cosa comporta. Assolutamente nulla. Questa feature infatti è solamente un’aggiunta scenica affiancata ad una vera new entry, ovvero il sistema di sviluppo delle abilità. Ogni volta che creerete il vostro golfista avrete modo, nel corso della carriera, di migliorare le sue abilità. Purtroppo, alla prova dei fatti la situazione è meno rosea del previsto. Al termine di ogni match o torneo le varie skills aumenteranno di n punti, migliorando il nostro swing o il gioco di gambe, la forza o la precisione. Questi attributi si svilupperanno in modo diverso, facendoci quasi sembrare che cambino a seconda del nostro gioco. In tutta franchezza all’inizio il golfista è veramente vergognoso e quindi i tiri lo saranno altrettanto e migliorare di pari passo tutte le abilità è impossibile ed è ciò che sembra rendere lo sviluppo delle abilità dinamico. Un semplice trucco di … magia. Questo gioco di prestigio diventa una vera e propria forma d’arte fin da subito. Difatti dopo aver creato il nostro PG, Hank s’incaricherà di farci provare diversi tiri per definire le nostre potenzialità iniziali. Essendo inesperti e avendo quindi poca confidenza con i comandi, la nostra valutazione di partenza è abbastanza penosa. Ciò che comunque è inequivocabile è che anche un veterano del titolo non realizzerà di certo risultati da campione e il suo livello di partenza sarà comunque basso.
Analizzando i comandi e il sistema di tiro non abbiamo nulla su cui recriminare in quanto si rilevano efficaci ed in grado di permetterci copi precisi ed accurati.
Prima di passare alle modalità online, sottolineiamo che il titolo ha mantenuto un ottimo standard per quanto riguarda la creazione del personaggio e il numero di competizioni e sfide che potremo affrontare, garantendo, anche in single player, una estesa longevità.
La parte grafica non è nulla di eccezionale, essendo stata solo ritoccata e riveduta rispetto alle edizioni precedenti.

Gamernet sempre più grande!
Il golf, più di ogni altro sport, diventa realmente divertente se giocato con gli amici. E’ pur vero che giocare contro la Cpu non è di certo noioso, ma avere uno o più amici (fino a 4 giocatori) da sfidare rende le 18 buche un passatempo molto più elettrizzante. EA ha voluto fare le cose in grande allargando l’esperienza di gioco on-line consentendoci di sfidare i nostri amici o ragazzi di tutto il mondo in partite in tempo reale. La novità sembra ben celata tanto che ci sembrerà di giocare da soli. In realtà vedremo le traiettorie dei lanci avversari e i tiri avverranno perfino in contemporanea, permettendoci di essere tattici e allo stesso tempo di rendere il gioco dinamico. L’intento di potenziare questo aspetto del gioco è riuscito in pieno e garantisce il divertimento.
Recensione Videogioco TIGER WOODS PGA TOUR 09 scritta da THREEPWOOD Tiger Woods PGA Tour 09 riesce solo per un pelo a distinguersi dai due capitoli già presenti per le console di nuova generazione. Il titolo ha mantenuto il suo standard di qualità, si è dato una ritoccata e si è migliorato nel comparto multiplayer che si è rivelto la componente migliore di questa edizione. Insomma non è un semplice upgrade, ma neanche una nuova frontiera della simulazione golfistica. Le novità vere e proprie sono attese per la versione Wii mentre la versione next-gen è farcita da false novità, in primis la presenza di Hank Haney.
In definitiva Tiger Woods PGA Tour 09 si è rivelato un gioco solido, consigliato agli appassionati di golf in cerca di un titolo completo e longevo che tuttavia non offre particolari spunti innovativi rispetto alle precedenti versioni.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.