Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
MotoGP 08

MotoGP 08

...e dopo il semaforo scatenate l'inferno!

PC, PS3, PS2, WII, X360

Guida

Italiano

Halifax

24 Aprile 2009 Wii

A cura di del
Prendete un publisher con la P maiuscola come Capcom, mescolate insieme ad una delle software house italiane più conosciute nell’ambito videoludico come Milestone, insaporite il tutto con uno degli sport più popolari in Italia e nel mondo ed avrete MotoGP 08, prossimo titolo dedicato alle due ruote che verrà sviluppato per PC, PS2, PS3, Xbox 360 e Wii.
In quel di Lipsia infatti è stata mostrata una prima versione del nuovo gioco basato sulla competizione su due ruote, che quest’anno presenta alcune novità parecchio interessanti... vediamo quali

“Tutti in piedi sul divano!”
Innanzitutto MotoGP 08 includerà oltre alla classe regina (la MotoGP appunto) anche le due categorie minori, 125cc e 250cc.
Le piste riprodotte saranno le 18 del mondiale 2008 ed avremo quindi anche l’opportunità di guidare in notturna in quel di Indianapolis e di Losail, Qatar, proprio come nella realtà.
Dalle immagini rilasciate e dal trailer che circola in questi giorni (quest’ultimo lo trovate su Spaziogames.tv) la somiglianza stilistica e non solo con l’ultimo titolo della serie, MotoGP 07 appare abbastanza netta con tutti i lati positivi e negativi che ciò comporta; si potrà scegliere anche nel futuro titolo di Capcom tra diversi stili di guida, che dovrebbero essere tre: partendo dall’”arcade” passando per un livello “intermedio” finendo con la “simulazione” vera e proprio con relativa attenzione, fra l’altro, all’uso dei freni anteriori e posteriori ed altri aspetti più tecnici.
Ovviamente i tre livelli proporranno situazioni diverse: con la modalità arcade vedremo diverse cadute ma altrettante ripartenze da parte dei piloti, cosa che non avverrà con la simulazione.
Appare abbastanza evidente dunque come il titolo Capcom punti al grande pubblico con una miscela di elementi che dovrebbe consentire praticamente a tutti di poter sfrecciare a bordo di questi veri e propri gioielli su due ruote.

Comparto tecnico e dinamiche di gioco
Le prime impressioni riguardanti la parte grafica sono abbastanza positive: certo il prodotto non è ancora finito e sbilanciarsi in questa fase sarebbe quantomeno imprudente, ma la sensazione avuta è di sostanziale pulizia e fluidità anche in situazioni che si potrebbero definire “critiche”, come la già citata gara notturna in Qatar, dove il gioco di luci e ombre non dovrebbe appesantire più di tanto le prestazioni con relativo calo di frame-rate, senza penalizzare peraltro la visiblilità.
Per quanto concerne invece le varie modalità di gioco è opportuno sottolineare che, almeno nella modalità in singolo, la parte del leone la farà la modalità Carriera nella quale potremo selezionare uno dei centauri in sella ad una qualunque delle moto presenti nelle tre categorie; accumulando vittorie e buone prestazioni poi avremo a disposizione dei punti che serviranno successivamente per migliorare le prestazioni della moto con nuovi pezzi di ricambio.
Da segnalare che sarà possibile creare una propria squadra personalizzata con livree e piloti completamente inventati.
Il multiplayer è ancora sostanzialmente avvolto nel mistero: in quest’ottica sarà pressappoco inevitabile il supporto abbastanza massiccio per Xbox 360 e PS3, ma di ufficiale ancora non è trapelato praticamente nulla.

Parlando infine del sistema di controllo non ci dovrebbero essere rivoluzioni nelle varie piattaforme di gioco: si useranno i grilletti dei vari pad per azionare i freni (e le levette per accelerare) e molto probabilmente si agirà col Wiimote per quanto riguarda la versione per la console Nintendo.

Considerazioni finali
Le premesse per un titolo davvero valide ci sono tutte. Milestone assicura in questo senso una certa profondità simulativa accompagnata dalla volontà di Capcom di rendere il prodotto il più gradevole possibile al grande pubblico, creando una miscela che dovrebbe risultare se non altro appetibile.
Restano un paio di incognite legate prevalentemente alla grafica ed alla gestione del multiplayer: se per la prima la sensazione è che verrà sicuramente rivista e ritoccata in funzione di un’ esperienza di gioco migliore (in questo senso è già rassicurante la presenza dei pop up riprendenti lo stesso stile delle gare vere) per il multiplayer il discorso è sostanzialmente fermo, almeno fino a quando non trapeleranno nuove informazioni sul gioco, che dovrebbe uscire in Ottobre.
Non vi preoccupate, ci pensiamo noi a tenervi informati: voi intanto scaldate i motori, tra poco si parte!
0 COMMENTI