Recensione di Guitar Hero Aerosmith

Copertina Videogioco GH Aerosmith
  • Piattaforme:

     PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Rhythm Game
  • Sviluppatore:

     Neversoft
  • Distributore:

     Activision
  • Data uscita:

     Disponibile dal 27 giugno 2008
- Videointerviste con gli Aerosmith
- Divertente come da tradizione
- Numero di brani inferiore a Guitar Hero III venduto allo stesso prezzo
- Nessun supporto a contenuti aggiuntivi scaricabili
Loading the player ...
A cura di (AWesker) del
Ormai divenuta una delle serie più famose al pubblico, Guitar Hero torna sulle nostre console casalinghe (per quelle portatili, nello specifico per Nintendo DS, è uscito recentemente Guitar Hero On Tour) con un nuovo capitolo monotematico dedicato ad una delle migliori rock band del panorama mondiale: gli Aerosmith. I dettagli sulle motivazioni che hanno portato Activision e Neversoft allo sviluppo di questo titolo “intermedio” invece di passare direttamente al quarto episodio (Guitar Hero World Tour, in cui avremo la possibilità di suonare anche la batteria e cantare con il microfono) non sono del tutto chiari, ma ora che il titolo è disponibile sugli scaffali dei negozi siamo qui per decidere se n’è valsa davvero la pena.

Stesso gameplay, canzoni diverse
Per chi non avesse mai acquistato uno dei titoli precedenti della serie, ecco un piccolo riassunto del gameplay. Utilizzando l'apposito controller-chitarra dovremo riuscire a suonare le note che compaiono su schermo sotto forma di cerchi colorati. Questi saranno disposti su di un rullo che avrà una velocità più o meno elevata a seconda della difficoltà selezionata; quando un cerchio (e quindi, più metaforicamente parlando, una nota) raggiungerà il margine inferiore, dovremo premere il corrispondente tasto sulla chitarra e dare un colpo alla barra della pennata, simulando in questo modo l'utilizzo di un vero strumento. Ovviamente non mancheranno accordi composti di due o più note e, nelle fasi avanzate, sarà indispensabile l'utilizzo delle tecniche dell'hammer-on e pull-off che consentono di suonare più note consecutivamente con una sola pennata.
Alcuni cerchi saranno di un colore blu luminoso; riuscendone a completare con successo una serie, si riempirà la barra dello “Star Power”, che, attivata posizionando la chitarra in verticale, permetterà di azionare un moltiplicatore di punteggio e innalzare i favori del pubblico, utile quindi nei momenti in cui saranno presenti più note per riuscire ad aumentare vistosamente i punti accumulati. Rispetto a una vera chitarra, non manca neppure la leva del vibrato, da utilizzare nelle note lunghe.

Aerosmith e poco altro
Il prodotto offre un numero in sostanza dimezzato di brani rispetto a suo “fratello” Guitar Hero III. Alle venticinque canzoni degli Aerosmith si aggiungono 12 brani di artisti più o meno famosi e 4 pezzi di Joe Perry da solista, per un totale di 41 tracce. Questo limita fortemente l’appetibilità del titolo a tutti quelli che possiedono già un capitolo precedente della serie. Si tratta quindi di un gioco dedicato soprattutto ai fan di questa celebre band che desiderano emulare i loro beniamini su di un palco virtuale. Tuttavia, dobbiamo fare qualche appunto sulla qualità delle canzoni scelte. A mostri sacri come “Elevator” o “Toys In The Attic” troviamo, infatti, altre canzoni meno famose ma, soprattutto, ci è sembrata inammissibile la mancanza di “I don’t want to miss a thing”, celebre per aver fatto parte della colonna sonora del colossal hollywoodiano Armageddon, dove, tra gli altri, recitava Bruce Willis e la figlia di Steven Tyler, Liv Tyler.
La modalità carriera permette di ripercorrere le tappe salienti della vita artistica dei componenti del gruppo, dall’esordio al liceo fino ai concerti che li hanno resi delle leggende del rock. Ogni “tier” sarà introdotto da un’apposita animazione e solitamente un’intervista (sottotitolata in italiano) dove verranno svelati alcuni retroscena. I soldi guadagnati dai concerti potranno essere spesi nel “Vault”, l’emporio in cui sarà possibile acquistare nuovi personaggi, brani, chitarre e quant’altro per migliorare la nostra esperienza musicale.
A completare il resto delle opzioni disponibili ci pensa l’immancabile modalità Pratica, utile per allenarsi nell’esecuzione delle parti più ostiche dei brani proposti e l’utilissimo multiplayer online, che ci permetterà sia di sfidare che di cooperare con giocatori da tutto il mondo.
Sicuramente una scelta inspiegabile quella di non fornire alcun contenuto scaricabile per questo titolo così anche quella di non rendere compatibili i download effettuati con Guitar Hero III, fattori che limitano notevolmente la durata del prodotto nel tempo.

Una spolverata al comparto tecnico
Com’era lecito aspettarsi, Guitar Hero Aerosmith utilizza il motore grafico sviluppato da Neversoft per il capitolo precedente. Come quasi un anno fa, siamo rimasti perciò piuttosto delusi dallo scarso sfruttamento delle console di nuova generazione, soprattutto per l’esiguo numero di poligoni utilizzato per modellare i personaggi sul palco, mentre abbiamo notato un piccolo miglioramento circa la qualità degli effetti di luce e ci è sembrato che i rallentamenti sporadici della passata edizione siano scomparsi. Inoltre le cutscene che fungono da introduzione a ogni tier di canzoni sono sicuramente appropriate e appaganti alla vista.

Tracklist completa
The Dream Police - Cheap Trick
All The Young Dudes - Mott The Hopple
Make It - Aerosmith
Uncle Salty - Aerosmith
Draw the Line - Aerosmith
I Hate Myself for Loving You - Joan Jett
All Day and All of the Night - The Kinks
No Surprize - Aerosmith
Movin' Out - Aerosmith
Sweet Emotion - Aerosmith
Complete Control - The Clash
Personality Crisis - New York Dolls
Livin' on the Edge - Aerosmith
Rag Doll - Aerosmith
Love in an Elevator - Aerosmith
She Sells Sanctuary - The Cult
King of Rock - Run-D.M.C.
Nobody's Fault - Aerosmith
Bright Light Fright - Aerosmith
Walk This Way - Aerosmith feat. Run-D.M.C.
Hard to Handle - Black Crowes
Always on the Run - Lenny Kravitz
Back in the Saddle - Aerosmith
Beyond Beautiful - Aerosmith
Dream On - Aerosmith
Cat Scratch Fever - Ted Nugent
Sex Type Thing - Stone Temple Pilots
Joe Perry Guitar Battle - Joe Perry
Mama Kin - Aerosmith
Toys in the Attic - Aerosmith
Train Kept A Rollin - Aerosmith

Bonus Track:

Walk This Way - Aerosmith
Rats In The Cellar - Aerosmith
Kings and Queens - Aerosmith
Combination - Aerosmith
Let The Music Do The Talking - Aerosmith
Shakin My Cage - Joe Perry
Pink - Aerosmith
Talk Talkin - Joe Perry
Mercy - Joe Perry
Pandora's Box - Aerosmith
Joe Perry Guitar Battle - Joe Perry
Recensione Videogioco GUITAR HERO AEROSMITH scritta da AWESKER Non sarebbe sbagliato definire Guitar Hero Aerosmith, come Guitar Hero III, con una "skin" diversa e la verità non è poi tanto lontana da questa asserzione. Purtroppo il numero di brani inferiore al precedente capitolo, aggravato dall'impossibilità di scaricare nuovi contenuti, rende questo prodotto appetibile quasi esclusivamente ai fan del celeberrimo gruppo rock americano. Gli altri farebbero bene ad indirizzarsi verso gli altri episodi della serie.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.