Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
World in Conflict: Soviet Assault

World in Conflict: Soviet Assault

Back in the USSR

PC, PS3, X360

Strategico

12 marzo 2009 PC / Console 2009

A cura di del
Prima che i campi di battaglia rischino di raffreddarsi troppo, Sierra Vivendi torna alla carica con World in Conflict: Soviet Assault. Oltre a rinnovare l’ottima esperienza strategica già vissuta su PC, questa espansione segna la migrazione del brand anche sul versante console: gli utenti XBox 360 e Playstation 3 potranno godere del gioco originale e dell’espansione in un unico package, mentre i giocatori PC già in possesso del titolo originale potranno optare per il download della sola espansione.

Sarà riproposto lo scenario fantapolitico ambientato in un 1989 alternativo, che vede la Guerra Fredda virare d’improvviso verso temperature ben più bollenti. La più grossa incognita per quanto concerne i porting su console rimane il sistema di controllo; qualunque appassionato di RTS, abituato ad impartire con pochi e semplici colpi di mouse istruzioni anche molto complesse, sa bene che il gamepad è sempre e comunque limitante. Sembra che gli sviluppatori stiano lavorando in questo senso, e confermano che vi sarà la possibilità di impartire ad esempio comandi vocali alle truppe.
Abbiamo avuto modo di mettere le mani sulla versione XBox 360, e ci ha fatto piacere trovare un D-Pad completamente configurabile, e la possibilità di allargare il raggio d’azione del cursore, utile per selezioni multiple, che avvengono premendo il tasto A. La telecamera libera si controlla come se ci trovassimo in un un FPS, e permette una visione d’insieme immediata e flessibile.

In generale, sembra che sia stato fatto un ottimo lavoro, ed il feeling risultante è piuttosto piacevole; laddove l’obiettivo è quello di avvicinare l’utenza console al genere strategico, ci siamo quasi, ma dubitiamo fortemente che gli estimatori dell’RTS su PC vireranno mai verso una qualsivoglia console.
L’espansione Soviet Assault comprende una campagna completamente nuova, che vi permetterà di vivere gli avvenimenti dal punto di vista degli Americani, anziché dei Sovietici.
Il supporto multiplayer non è stato dimenticato, e ci sarà spazio per scontri fino a cinque contro cinque su Xbox 360 e Playstation 3, e fino a 16 giocatori su PC.
0 COMMENTI