Anteprima di Hail to the Chimp

Copertina Videogioco Hail to Chimp
  • Piattaforme:

     PS3, Xbox 360
  • Genere:

     Simulazione
  • Sviluppatore:

     Wideload Games
  • Data uscita:

     24 Giugno 2008 USA
A cura di (Tuono Blu) del
La “politica” non è sicuramente un argomento facile da affrontare, soprattutto quando si parla di videogiochi. Molti producer hanno tentato di ritagliarsi ulteriori spazi commerciali producendo games a sfondo politico, ma la maggior parte di essi hanno fallito miseramente a causa di diversi aspetti, come il forte disinteresse riscontrato nel pubblico per questo genere, gameplay sempre noiosi o lineari, e realizzazioni tecniche davvero mediocri. Gamecock ha deciso di non guardare a ciò che è accaduto in passato ed è pronta a lanciare la sua personalissima sfida ai players di tutto il mondo facendoci riscoprire quanto la politica possa essere divertente con il fantasioso “Hail to the Chimp (The Presidential Party Game)”. Scopriamo insieme se questo titolo ha le basi per rivelarsi il primo “Politic-Game” di successo.

La democrazia prima di tutto!
Il “Regno Animale” è stato scosso da un avvenimento epico. Il Re Leone ha lasciato il suo trono creando scompiglio tra le razze del globo che si apprestano a vivere una delle fasi più concitate ed emozionanti della loro storia: le prime elezioni presidenziali.
Quindi, nessuna guerra fratricida tra razze o la vicenda di qualche antipatico erede deciso a dar vita ad un altro dominio despotico, ma bensì una sfida volta a garantire la democrazia, a cui prenderanno parte dieci esponenti delle specie più rappresentative, pronti a scannarsi a suon di dibattiti, comizi e programmi d’azione.

Vote For Me!
I 10 spassosissimi candidati (ben caratterizzati e dotati di una simpatia incredibile) sono già stati svelati interamente. Si tratta di:

- Ptolemy: l’ippopotamo conservatore convinto che la sua specie sia destinata al primo posto nel grande cerchio della vita.

- Floyd: il tricheco dormiglione deciso a stravolgere il regno una volta per tutte con l’aiuto delle sue idee strambe.

- Bean: la foca appassionata di fitness mossa dalla convinzione che gli animali non hanno bisogno di un re ma di un personal trainer che li sappia mantenere in forma.

- Moxie: questa mucca inglese è una femminista convinta che sogna di diventare regina. Ama le campagne (politiche e non) più di qualsiasi altra cosa.

- Hedwig: la vanitosa orsa polare, non sa neanche lei come abbia fatto a ritrovarsi candidata al trono del regno ma ammette che la cosa le piace molto.

- Toshiro: un polipo tutto d’un pezzo, attende da sempre il giorno in cui il mondo sommerso avrà la meglio su quei pelosoni della terra ferma.

- Murgatroyd: la medusa predestinata non si preoccupa più di tanto degli altri candidati poichè convinta di una sicura vittoria finale (ha qualche rotella fuori posto).

- Santo: il formichiere dispettoso, sembra davvero maturato negli ultimi tempi e forse questa volta è davvero pronto a prendersi la responsabilità delle sue azioni.

- Crackers: una scimmietta intelligente devota allo scopo di auto realizzarsi personalmente grazie al suo cervellone da dinosauro (ma quando c’è da divertirsi è sempre la più rumorosa).

- Daisy: tutti i candidati si chiedono a che specie appartenga questo strano animaletto grigio e perché proprio esso rappresenti il decimo candidato. Sembra non aver proprio alcuna speranza.

I Want You!
Il percorso di gioco si snoda attraverso 15 livelli nei quali sarà possibile visitare diverse ambientazioni che vi porteranno a stretto contatto con la natura. Lottare all’ombra di una radura o sulla cima di un vulcano per accaparrarsi consensi elettorali, ci è sembrata un’idea alquanto stramba ma che, se ben sviluppata, garantirà sicuramente un coinvolgimento di gioco di notevole spessore. L’obiettivo principale sarà quello di portare a termine le missione richieste; ad esempio dovrete eliminare i cartelloni pubblicitari degli altri aspiranti al trono, tappezzare il paesaggio di manifesti per promuovere la vostra specie, oppure acquisire voti dalle razze avversarie in modo da aumentare il vostro share popolare. Così, per diventare suscettibili di elezione, dovrete mettere alla prova le abilità del protagonista scelto, sfidando gli altri candidati in una divertente schermaglia senza esclusione di colpi.
Inoltre, ogni scenario di gioco verrà aperto e concluso da un divertente telegiornale (in stile BBC) nominato “GRR News”, in cui il buffo conduttore vi saprà regalare alcune informazioni preziose sull’andamento della campagna elettorale, l’attualità, le interviste alla gente comune ed altre clamorose notizie che vi strapperanno sicuramente il sorriso.
Infine, le modalità disponibili saranno la “Carriera” in cui lo scopo finale sarà quello di diventare il nuovo presidente del “Regno Animale”; il divertente “Vs Mode” per confrontarsi con gli amici ed il “Multiplayer” in cui potrete prendere parte ad una campagna elettorale di dimensioni globali. Soprattutto da quest’ultima modalità ci aspettiamo qualche sorpresa che possa far accrescere esponenzialmente la longevità di questo titolo un po’ fuori dai ranghi.

Commento
Per quello che è stato mostrato sino ad oggi, questo “politic-game” potrebbe rivelarsi inaspettatamente spumeggiante e divertente. Se durante la fase di sviluppo non dovesse essere trascurata la costruzione di un gameplay all’altezza della situazione ed il comparto tecnico dovesse essere curato meticolosamente, Hail to the Chimp potrebbe gettare le basi per una vera e propria svolta videoludica.
caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.