Recensione di Hello Kitty: Roller Rescue

Copertina Videogioco Hello Kitty: RR
  • Piattaforme:

     CUBE, PS2, PC, XBOX
  • Genere:

     Arcade
  • Sviluppatore:

     Namco
  • Data uscita:

     Disponibile
- Perfetto per le Fans... - ...ma solo per quelle.
A cura di (rspecial1) del
Hello Kitty è una gattina londinese che vive con i propri genitori e la sorellina, Mimmy, che è anche la sua gemella. Ciò che ama più di tutto è fare amicizie nuove, perché, come dice sempre lei, gli amici non sono mai troppi. Questo è un breve identikit della gattina bianca che ha sbancato il Giappone diventando una moda indiscussa ed il desiderio di tutte le bimbe, grazie anche ad un merchandising senza precedenti che non ha risparmiato, com’era facile prevedere, neanche i videogiochi. In attesa che anche da noi scoppi la Hello Kitty mania andiamo ad analizzare questo action game realizzato nientemeno che da Namco.

L’attacco dei blocchi…
Ma quando devono scrivere una storia i programmatori non riescono proprio a non essere banali e proporci cose viste, riviste, straviste ed ormai “pallosissime”? Sembra proprio di no, ed ecco che anche la dolce e tenerissima Hello Kitty si ritrova suo malgrado sotto il solito attacco alieni, questa volta i cattivoni arrivano direttamente dal pianeta cubico (non quello della Nintendo, tranquilli) Block-O, che porterà la terra alla distruzione se non arriverà un super eroe a salvare tutti e ristabilire la pace. Peccato per il dolcissimo pianeta abitato da tenerissimi animaletti (roba da prendere il cannone al plasma di Samus Aran e radere al suolo interamente il tanto e sdolcinato mondo in cui ci ritroveremo) che la maggioranza degli eroi sia impegnata in faccende più complesse (una bella partita a monopoli) e che il pesante fardello debba ricadere su uno di essi a caso: Hello Kitty. La nostra gattina dovrà affrontare quindi tutti i nemici con le sue forze e batterli, avendo però delle zampine talmente corte che per fare due passi ci mette una vita, alla Namco, che gli vogliono bene, hanno ben pensato di fornirle un bel paio di rollerblade con i quali sfrecciare per le vie della città a tutta birra. Come arma avrete una bella bacchettina magica, ma potrete contare sull’aiuto di alcuni vostri amici durante l’avventura che potrebbero liberarvi dalle situazioni più critiche (sempre che riusciate ad imbattervici). La struttura di gioco è molto classica, all’inizio di ogni stage verrete istruiti sull’obiettivo della missione da portare a termine, nulla di eclatante visto che alla fine vi ritroverete a girovagare collezionando monete, liberando i vostri amici ed eliminando i Block che troverete gironzolare per le strade. Ovviamente ci saranno anche i Boss di fine livello da eliminare grazie ad una delle combo a vostra disposizione o alle mosse speciali eseguibili raccogliendo le stelle che perderanno i nemici.

Super Kitty Adventure
Questo Roller Rescue si presenta come un platform in 3d sullo stile di Super Mario 64, con la telecamera che seguirà le peripezie della dolce gattina quasi sempre da dietro le spalle e ci mostrerà il mondo tridimensionale in cui muoverci con una visuale leggermelete al di sopra della testa della protagonista. Proprio dalla telecamera cominciano i primi difetti tecnici del gioco, non che la cosa possa sorprendere visto che non è raro in un titolo in 3d vedere parti del fondale che coprono la visuale di gioco o altro. Difetti molto comuni, quindi, che però in un titolo del 2005 cominciano ad essere meno accettabili di un tempo. In generale la grafica del gioco è molto colorata, con un uso di colori vivaci e vivi molto accentuato, ma è costituita da pochi poligoni. I vari livelli di gioco sono molto spartani, con un numero esiguo di elementi decorativi e generalmente con un level design molto semplice. Ridotte anche le animazioni che potrete vedere girovagando per gli stages, sintomo di una poco accurata attenzione ai dettagli che di per sè avrebbero reso i mondi di Kitty più vivi e meno vuoti di come appaiono. Le animazioni invece sono molto legnose, anche se quasi tutti i personaggi hanno aspetti bizzarri e di conseguenza è difficile capire se sia una “goffaggine” voluta dai programmatori o proprio un difetto del gioco. Le musiche sono molto carine e perfette per l’atmosfera di gioco, con gli effetti sonori che fanno la loro discreta figura grazie ad i canonici rumorini tipici dei cartoni animati. In generale però tutto ciò che si vede e si sente su schermo non è degno di essere su una console a 128-bit.

Mi duri? Ma quanto mi duri?
Oltre a salvare il mondo la piccola Hello Kitty avrà anche il compito, non facile, di sbloccare tutti gli items che i ragazzi della Namco hanno inserito per l’occorrenza. Potrete sbloccare le scene d’intermezzo realizzate in computer grafica, le musiche del gioco ed i profili dei personaggi che incontrerete per farvi una maggiore idea dell’universo di questo fenomeno commerciale che sembra rimpiazzare la Barbie. Onestamente però il titolo ha una durata di mezzo pomeriggio ed una rigiocabilità di un altro, molto poco e troppo nella media.

Solo per Bambine
Hello Kitty si va a collocare come un classico prodotto realizzato per ragazzine di età compresa tra i sei ed i dieci anni, non di più. Prendendo in considerazione questo elemento, fondamentale per giudicare correttamente un titolo che a prima vista non meriterebbe neanche un misero tre, si possono comprendere alcune scelte dei programmatori ed essere meno severi del previsto. Considerate però che qui in Italia la gattina bianca tanto di moda in Giappone la conoscono in pochi e che un tale franchise non attira come un gioco sulla bambola per eccellenza delle bambine occidentali, la Barbie.
Recensione Videogioco HELLO KITTY: ROLLER RESCUE scritta da RSPECIAL1 Hello Kitty è un action game ideato per le bambine, tanto che vi regalano anche una graziosa spilla insieme al gioco, e di conseguenza consigliato a tutti i genitori o parenti che vogliono fare un regalo alle loro adorate fanciulle amanti della serie. Detto questo però la linearità di gioco, unita alla semplicità e brevità del tutto, lo rende un prodotto di secondo piano anche per questa fascia di titoli. Inutile citare la concorrenza dei vari Tie-In di famosi lungometraggi della Disney o della Dreamworks, realizzati meglio e con un maggior divertimento per gli utenti. Se non avete ragazzine fanatiche della micina potete anche evitare l’acquisto e dirigervi verso prodotti di qualità maggiore.
caricamento in corso...

 
 
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.