Recensione di Metal Arms: Glitch in the System

Copertina Videogioco Metal Arms
  • Piattaforme:

     XBOX
  • Genere:

     Platform
  • Sviluppatore:

     Swingin'Ape Studios
  • Distributore:

     Leader S.p.a.
  • Lingua:

     inglese
  • Giocatori:

     1-4
  • Data uscita:

     21.11.2003
- Buon gameplay
- Ottima realizzazione tecnica
- Doppiaggio in italiano impeccabile
- Vi affezionerete facilmente a Glitch!
- Qualche incertezza del motore grafico nelle situazioni più concitate
- A volte un po' ripetitivo
- Manca il supporto a Xbox Live per il multiplayer
A cura di (akira fudo) del
Direttamente dalla Sierra arriva una produzione dedicata a coloro che prediligono i giochi d’azione con sessioni platform e una trama semplice, ma molto attraente; ebbene, senza ulteriori fronzoli, sappiate che il gioco in questione racchiude nel migliore dei modi tutti gli elementi da me appena menzionati, quindi senza remora possiamo dare il benvenuto nel mondo dei videogiochi a Glitch, protagonista di Metal Arms: Glitch in the System.

Un universo diverso?
Oppure ciò che potrebbe essere il “lontano” futuro, visto che in Metal Arms conoscerete un mondo popolato solo da macchine “intelligenti” le quali, a loro volta, saranno impegnate in una durissima guerra.
Infatti fermare l’avanzata del diabolico robot Corrosive, e del suo esercito, costituirà la vostra missione principale e partendo dall’ultimo avamposto di difesa di Droid City comincerete un'avventura che nelle fasi finali si rivelerà molto avvincente ed appassionante.
Nel gioco voi prenderete il controllo di un droide di nome Glitch, il quale nasconde un passato alquanto oscuro, visto che sarà ritrovato fra le rovine di una città da una pattuglia di droidi di difesa di Droid City.
Tutti gli avvenimenti della trama saranno spiegati da ottimi intermezzi sia realizzati in computer grafica che con il motore grafico del gioco, e va menzionata l’ottima regia degli stessi, nonchè la “raffinata” composizione di un universo che risulta talmente ben caratterizzato al punto da non temere il confronto nemmeno se paragonato a quelli di altri giochi come Jak2 o Ratchet&Clank2 per PS2.
A contribuire al tutto vi penserà anche l’ottimo doppiaggio in italiano, che risulta molto comprensibile e soprattutto ben interpretato da parte degli interpreti.
Come accennato prima non mancheranno colpi di scena nella trama ed alla fine del gioco potrete anche gustarvi un discreto finale che risulta coerente con la storia e non lascia (fortunatamente) nessun senso di insoddisfazione (quindi non temete di affezionarvi a Glitch!).

FPS o action?
Diciamo tutti e due!
La meccanica di gioco di Metal Arms attinge a piene mani sia dai canonici fps sia dai blasonati action, dato che presenta un’impostazione dei comandi tipica dei giochi in soggettiva, ma anche diverse caratteristiche proprie degli action game, come l’inquadratura in terza persona.
I controlli quindi saranno proprio come quelli tipici di prodotti come Halo o Medal of Honor e con le leve analogiche potrete rispettivamente muovere il personaggio e comandare la sua visuale per l’utilizzo delle armi.
Inutile dire che il pad Xbox in titoli del genere riesce benissimo a compiere il suo dovere vista l’ottima qualità delle leve analogiche e coloro che hanno passato molto tempo giocando ad Halo troveranno subito una certa familiarità con i comandi!
Poi Glitch potrà compiere anche le azioni più disparate degne di ogni action game, come i doppi salti, e sarà molto importante osservare attentamente la morfologia delle varie ambientazioni per trovare strade da seguire o vie d’uscita.
Ovviamente la meccanica di gioco ruota costantemente attorno ai combattimenti, che costituiscono il fulcro centrale del divertimento e la softco ha ben pensato di rendere disponibile un elevatissimo numero di armi che risulteranno molto utili non solo per sconfiggere i nemici, ma anche per interagire con il background: infatti, alcune di esse potranno aiutarvi a distruggere muri, tagliare cavi e così via.
In diversi frangenti potrete anche contare sull’aiuto di altri vostri alleati che insieme a voi affronteranno dure battaglie, strappandovi pure un sorriso in diversi frangenti per via dell’ottimo doppiaggio e dell'eccellente sceneggiatura.
Altra importante caratteristica del gameplay è quella di poter utilizzare, laddove consentito, mezzi (una sorta di jeep e carri armati) ed addirittura vostri nemici, che potranno essere comandati per permettervi di aggirare sistemi di sicurezza.
Tirando le somme sul gameplay possiamo felicemente constatare che la meccanica di gioco risulta perfettamente bilanciata e varia al punto giusto visto che, anche se non si riscontrano innovazioni sostanziali, le varie caratteristiche presenti si amalgamano fra di loro alla perfezione donando la giusta dose di divertimento e “piacere” in tutte le situazioni.

Grafica e sonoro
Sotto il comparto tecnico la situazione è eccellente: sia la grafica sia il sonoro si assestano su standard decisamente elevati.
A partire dal protagonista, tutti gli elementi grafici presentano un elevato dettaglio, e non mancano animazioni molto belle che evidenziano ulteriormente la cura riposta dai programmatori.
Vi basterà guardare Glitch estrarre un’arma oppure correre con tanto di “antennina” animata per capire quanto lavoro sia stato fatto, ed i risultati effettivamente fanno la loro bella figura.
Anche le texture fanno sfoggio di una discreta risoluzione (solo poche risultano un po’ “spartane”), ma la vera “perla” del reparto grafico è data dagli ottimi effetti luce, i quali - essendo dinamici - lasciano basiti in più occasioni per la loro qualità.
Unico neo di tale comparto è dato dal frame rate che purtroppo in qualche circostanza (soprattutto in presenza di esplosioni) mostra evidenti cali, anche se per dover di cronaca va precisato che tali rallentamenti non minano (per fortuna) la giocabilità.
Parlando del sonoro è difficile trovare dei difetti ed in primis va menzionato, come già detto prima, l’ottimo doppiaggio (tutto in italiano) pieno di spunti ironici, e soprattutto particolarmente azzeccato per ogni personaggio (i più attenti potranno anche riconoscere diversi doppiatori di Halo!).
Gli effetti sonori sono di discreta fattura e riescono a conferire il giusto senso di “pesantezza” di alcune esplosioni ed armi, mentre forse solo alcune musiche appaiono un tantino monotone anche se saranno molte le circostanze in cui sarete accompagnati solo dai rumori ambientali (i quali finiscono per rendere il “senso di guerra” di alcune situazioni ancora più elevato).
Insomma, tutto il comparto tecnico risulta curato a dovere e perfettamente ispirato e, anche se sono presenti alcuni piccoli difetti, in più occasioni si può constatare la marcia in più che la “consolona” Microsoft può offrire (notare gli effetti luce!).

Longevità
Per portare a termine l’avventura di Glitch impiegherete un bel po’ di tempo visto che dovrete affrontare un gran numero di missioni, le quali a loro volta proporranno differenti obiettivi ed un grado di difficoltà sempre più elevato (le ultime missioni sono molto impegnative).
Anche una volta terminato, Metal Arms potrà offrirvi altre ore di sano divertimento grazie alla presenza di varie modalità multiplayer (le solite di ogni fps), le quali finiscono per allungare di parecchio la longevità del titolo se avete amici con cui giocare (è possibile per un massimo di quattro utenti usufruire dello split-screen); al tutto aggiungete anche il fattore rigiocabilità che sicuramente sarà preso in esame visto che, di tanto in tanto, potreste provare un senso di nostalgia nei confronti di Glitch e così decidere di rigiocare il tutto nuovamente daccapo.
Recensione Videogioco METAL ARMS: GLITCH IN THE SYSTEM  scritta da AKIRA FUDO Metal Arms: Glitch in the System risulta una graditissima sorpresa per i possessori di Xbox visto che colma un vuoto nella ludoteca della console Microsoft che sicuramente sarà molto apprezzato da tutti i videogiocatori.
Gli Swingin’Ape sono riusciti a creare un universo molto ben caratterizzato ed il tutto è condito da un gameplay ed un comparto tecnico di prim’ordine.
In molti potrebbero trovare qualche attinenza del gioco con gli ultimi game usciti per PS2 come Jak2 o Ratchet&Clank2, ma resta il fatto che un titolo come Metal Arms non può che essere il benvenuto su Xbox vista la carenza di giochi simili su questa console; un titolo consigliato a tutti coloro che amano le avventure e non disdegnano i classici fps ed action game.

caricamento in corso...
SCREENSHOTS
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.