Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Ashen

Ashen

L'oscurità ci avvolge

Provato
A cura di del
ID@Xbox è un programma importante per l'industria, sia per i giocatori sia per quegli sviluppatori indie che vogliono poter dare alla luce la loro idea ma che non potrebbero senza il supporto di un distributore importante.E dare alla luce è forse il modo di dire più azzeccato per Ashen, nuovo action adventure di Aurora44 e Annapurna fondato sulla lotta tra luce e oscurità. 
Trattandosi di una esclusiva Xbox One e Windows 10 il suo ruolo diventa essenziale anche per rinforzare quel parco titoli che dovrebbe spingere gli utenti a possedere una console di casa Microsoft e noi non ci siamo fatti scappare l'occasione di provarlo ad Xbox Media Showcase qui ad E3.

Luci e ombre
Prendiamo il controllo del nostro "wanderer" e ci risvegliamo nel mondo senza sole di Ashen, dove l'unica luce naturale deriva dalle eruzioni vulcaniche che ricoprono le terre di cenere. Nella (mini) mappa disponibile in questa demo abbiamo l'occasione di ammirare alcuni animaletti muoversi intorno a noi, una vegetazione folta ma grigia e una grande porta sorvegliata da un soldato che sembra già conoscerci. L'impressione è che non si tratti dell'inizio del gioco, e lo dimostra il nostro equipaggiamento che vanta due mazze, una lancia e qualche fungo curativo. In alto a sinistra, barra della vita e barra della stamina ci danno un'indicazione di ciò che possiamo fare in combattimento e come sprint, ma abbiamo modo di metterci alla prova solo contro altri due vagabondi che riposavano tranquillamente davanti un falò e che non hanno esitato ad attaccarci a prima vista. Se affrontati uno alla volta e con le giuste tempistiche il nostro personaggio può avere la meglio senza troppi problemi, almeno contro questi nemici.
Ci ritroviamo poco dopo in compagnia di un personaggio che si unisce a noi e rende finalmente possibile aprire la porta di prima, inaccessibile in singolo, e ci addentriamo in un dungeon dove l'unica fonte di luce è la nostra vecchia lanterna.
Qualche cunicolo più in là un'ombra raffigurante una silhouette femminile sembra indicarci la via come se si trattasse di flashback, ma l'assenza di dialoghi e di tutorial ci mantiene "all'oscuro" di ciò che sta succedendo. Il nostro compagno continua a proseguire nel dungeon e noi lo seguiamo, finché non cadiamo in una sala circolare dove un'ombra, apparentemente una di quelle che compare nel trailer, inizia ad assorbire la luce dalla nostra lanterna e ci elimina in pochi colpi. Riprovando, il risultato non è cambiato e non ci è sembrato che schivare o usare un altro approccio potesse farci avere la meglio in qualche modo; piuttosto, sappiamo che il gioco non sempre prevede che il combattimento sia la soluzione più giusta: a volte è necessario fuggire o trovare un altro modo, ma il poco a tempo a disposizione non ci ha permesso di approfondire in questo caso.
Multiplayer passivo
Uno degli elementi più interessanti di un survival-action-RPG come Ashen è la sua componente multigiocatore chiamata appunto "passive multiplayer", che permetterà ai giocatori di ritrovarsi a vicenda nelle partite di altri e decidere se continuare per la propria strada o formare un team per aiutarsi nelle sfide più impegnative.
Le nostre impressioni non sono le più positive: il sistema di combattimento è sembrato macchinoso, mentre la mancanza totale di background narrativo non ha permesso ad una storia magari interessante di fare colpo su di noi, almeno in questa demo. 
Il potenziale potrebbe esserci ma crediamo che all'interno del parco titoli esclusivo di Microsoft Ashen possa trovare un posto che non è tra i top. In attesa che uno sguardo più approfondito alle dinamiche del passive multiplayer possa farci cambiare idea.
  • [+] concept estetico interessante
    [+] passive multiplayer tutto da scoprire

Il 2018 si preannuncia ricco di grandi titoli in arrivo e quanto abbiamo visto di Ashen potrebbe faticare a ritagliarsi un posto all'interno di questo panorama. Trattandosi di un'esclusiva Microsoft, il team di Aurora44 ha l'onore e l'onere di dover diversificare il parco titoli su Xbox, ma l'unica speranza rimane legata al passive multiplayer che potrebbe rendere unica l'esperienza di gioco. Per adesso, quanto visto non ci ha dato motivo di attendere che la release date venga svelata.

0 COMMENTI