Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Sea of Thieves

Sea of Thieves

Corpo di mille balene

Anteprima
A cura di del
Allo Showcase Xbox, dedicato proprio all'anteprima hands-on di tutti i giochi del colosso di Redmond, siamo riusciti tra un Crackdown 3 e un Forza Motorsport 7 a fermarci a provare Sea of Thieves, il "pirati-simulator" dimostratosi a più riprese La nuova IP di Xbox One. Il titolo è stato in grado, a Colonia lo scorso anno, di immergerci in un contesto coinvolgente, che però poneva le basi dell'intrattenimento sulla volontà del giocatore di creare l'ambientazione e i rapporti tra i diversi giocatori. Una base ottima, ma che avrebbe dovuto dare il là a un'ecosistema vivo di attività da compiere che potesse in qualche modo gratificare il giocare. Non quindi soltanto un'autogestione, ma molto di più, che purtroppo fino ad oggi non s'era ancora visto. Ora, invece, tra una presentazione riassuntiva durante la conferenza e la sua versione completa durante la prova allo Showcase, siamo riusciti ad avere un quadro molto più completo di quello che Sea of Thieves è attualmente e di quello che vorrebbe essere.

Per un pugno d'esperienza?
Una volta creato il mondo di gioco connesso tramite cui riunire i sogni pirateschi dei giocatori, era necessario riuscire a fornir loro degli elementi che lo portassero a muoversi, a esplorare, ad agire: in poche parole a giocare. Una missione, o comunque un obiettivo, sono tutto ciò che il giocatore vuole avere, ma all'interno di un'ecosistema così libero e sognante era difficile imbrigliare ciò in una quest di stampo classico. Portare il giocatore da A a B sconfiggendo un tot numero di giocatori per un pugno di esperienza e due etti di oro, è molto diverso dal trovare un reale motivo che lo porti naturalmente a svolgere questo compito.
Per questo motivo ci viene dato un tesoro da cercare, ma non secondo i canoni classici dell'attuale strutturazione degli obiettivi. Un po' come quanto visto nell'ultimo Zelda, Breath of the Wild, a partire da un semplice indizio testuale, saremo portati a cercare la risoluzione di questo, che ci porterà all'indizio successivo e così al ritrovamento nel tesoro. Tra l'altro, ogni tipo di controllo, sulla mappa e sulle pergamene a disposizione, sarà totalmente manuale, esattamente come la navigazione, che sarà guidata dalla bussola e non da un particolare indicatore dell'HUD.

Esplorazione e combattimento, ecco il mondo che si arricchisce
Tutto ciò sarà parallelamente abbinato con tutto ciò che avevamo visto nella precedente build, ovvero un'esplorazione senza limiti, che tocca le isole e le coste, si inabissa nei relitti dei fondali marini e si infila nei cunicoli delle grotte più anguste.
Tra l'altro proprio in quest'ultima location nel trailer, e invece in mare aperto nella nostra prova, ci siamo ritrovati ad assistere a quello che è il sistema di combattimento di Sea of Thieves. Un sistema semplificato, che non mette in campo altri elementi, se non la vita e le munizioni, affrontando gli scontri con le armi da fuoco, oppure soltanto la vita, destreggiandosi con la spada in continue acrobazie e affondi.
Ovviamente lungi dal pensare che tutto ciò sia paragonabile a un action ben più complesso, perchè anche il combattimento, prima di tutto, si deve adattare a un'esperienza con determinati tempi e ritmi che vanno a definire tutti i momenti della vita da pirata: combattimento navale, esplorazione, situazioni conviviali e combattimento a terra.
In particolare, la situazione di abbordaggio,riesce bene a mescolare ciò che avviene sul ponte della nave, e ciò che succede sotto coperta, tra continue ricariche dei cannoni. Senza dimenticare che essa richiede ben più coordinazione di quanto visto in precedenza qualora si avesse a che fare con il solo contro navale.

  • [+] Un ecosistema ricco
    [+] La vera vita da pirati
    [+] Tutto ha un ritmo molto godibile

Sea of Thieves è uno dei giochi più importanti della lineup Xbox, ma è anche un titolo che sta proseguendo verso il rilascio in una maniera assolutamente atipica. Un mondo che, prova dopo prova, continua a ingrandirsi, non tanto nelle dimensioni quanto nei contenuti, che dinamicamente andranno a popolare ogni singolo attimo in-game. Mappe e indizi per trovare il tesoro sono degli ottimi meccanismi per innescare nel giocatore l'interesse nel creare l'atmosfera piratesca in grado di concretizzare le enormi potenzialità di questo titolo.

0 COMMENTI