Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Destiny 2

Destiny 2

6 cose da sapere sul titolo Bungie

Speciale
A cura di del
L'anteprima losangelina di Destiny 2 si è conclusa da poche ore, ma i dibattiti sulla qualità del nuovo prodotto Bungie sono appena iniziati: vi abbiamo raccontato tutto quello che c'è da sapere sul nuovo shooter dedicato alle avventure dei Guardiani nella nostra anteprima, ma vista l'interessante mole di contenuti che verrà introdotta con questo sequel ci sembrava giusto riassumere quelli che secondo noi sono i punti cardine di questa nuova incarnazione di Destiny. D'altronde il gameplay reveal è durato circa un'ora e in quel lasso di tempo sono state annunciate molte features, alcune delle quali possono essere passate più in sordina rispetto ad altre. 
 Non temete però, perché questi sono i sei elementi più importanti da tenere in considerazione nel caso in cui vogliate approcciarvi a Destiny 2.

1 - Campagna più ricca, storytelling migliore
Uno dei punti deboli di Destiny è sempre stata la pigrizia nel modo in cui le storie ci sono state raccontate, visto e considerato che la mitologia del gioco gode di potenzialità incredibili. Con Destiny 2 Bungie mischia le carte in tavola e decide di puntare in modo deciso su di una componente narrativa cinematografica e interattiva, farcita da elementi che contribuiscono a rendere l'avventura più avvincente. L'abbiamo notato fin da subito, con Zavala e Ikora che finalmente prendono  parte all'azione e non rimangono in disparte. Evidente anche il richiamo a una parte più epica, con cut-scene molto più ricercate e che godranno addirittura di transizioni immediate dalla sequenza al gameplay.
2- Nuove e pirotecniche sottoclassi.
Con il Viaggiatore in trappola i Guardiani dovranno necessarimente ricorrere a ogni mezzo possibile: non è ancora chiaro come entreremo in possesso delle nuove abilità mostrate, ma sicuramente possiamo dire che quest'ultime saranno parte centrale dell'esperienza fin da subito. La struttura rimarrà la solita, ovvero tre sottoclassi per ogni genere di personaggio, caratterizzate da un danno elementale differente. Allora ecco che il Cacciatore godrà delle "vecchie", ma rivisitate, Pistola d'Oro, Predatore della Notte e la nuovissima Fulminatore e cosi vià anche per Stregone e Titano. Insomma come sempre le super abilità costituiranno una colonna portante del gameplay, e vi consigliamo caldamente di entrarci in sintonia il prima possibile, per poterne sfruttare a pieno le caratteristiche.

3- L'importanza dell'inventario
Con la Torre completamente distrutta i nostri Guardiani perderanno tutto il loro equipaggiamento, e quale migliore occasione per rivedere anche la classificazione delle armi e del conseguente inventario? Ora nello slot primario potremmo utilizzare tutte le categorie classiche, con l'aggiunta delle submachinegun (smg). L'unica limitazione riguarda la tipologia dei danni, che dovranno essere cinetici; per lo slot secondario invece avremmo a disposizione la stessa categorie di armi del primo slot ma solamente con danni elementali. Per le pesanti invece ci saranno i nuovissimi lanciagranate e l'aggiunta (spostamento) dei fucili da cecchino e degli shotgun. Si tratta in buona sostanza di un ribilancimento totale da parte di Bungie che strizza in modo più che evidente l'occhio agli amanti del Crogiolo. Sarà quindi utile rimboccarsi le maniche e assorbire quanto prima questo nuovo sistema di classificazione per poter eleborare al più presto set utili e versatili.
4- Esplorazione prima di tutto
In Destiny la componente "free roaming" soffriva di una ridondanza che si palesava non molto dopo le prime ore di gioco. Ovviamente le cose nel corso degli anni sono cambiate ma non a tal punto da soddisfare davvero tutti. Con Destiny 2 invece pare che Bungie voglia proporre un sistema Open World, con nuovi pianeti da esplorare e ricchi di quest secondarie (Adventures), NPC carimastici con cui interagire e Dungeon tutti da scoprire (Lost Sectors). Non sono ancora chiare la grandezza delle mappe e la complessità di queste attività, ma in attesa di saperne di più possiamo dire con certezza che questa sarà una delle nuove componenenti che rappresenterà uno dei cavalli di battaglia della produzione.

5- Supporto ai clan
Non appena è stato annunciato, il Jet Center di Los Angeles è esploso in un boato liberatorio: Destiny 2 conterrà il supporto in-game ai clan, con hub dedicato, progressione e rewards unici. Questo vuol dire che dovete sbrigarvi e cercare subito qualche compagno d'avventura con cui intraprendere la guerra contro i Cabal, consci del fatto che oltre a trovare pane per i vostri denti troverete anche una features che potrebbe davvero far decollare ancora di più la community.
6 - Caro amico ti sfido
Destiny vuol dire anche sfida e -in qualche modo- competizione. Vien da se che quindi anche una parte della conferenza è stata dedicata al Crogiolo, che oltre ad usufruire dei benefit derivanti dalla riclassificazione delle armi (vedi punto 3), godrà anche di nuove mappe e game mode, tutte create per il format del 4vs4, ovvero quello che va per la maggiore negli shooter competitivi. Non possiamo sapere se questo sarà solo l'inizio di un qualcosa di più grande, ma è certo che se verranno confermate le partite private e introdotta la modalità spettatore allora ne vedremo davvero della belle; una parte della community non aspetta altro.

Destiny 2 arriverà l'8 settembre, e il gameplay reveal di qualche giorno fa non ha fatto altro che alzare ancora di più l'eccitazione per la nuova produzione Bungie. Nel mare dei nuovi contenuti già annunciati, e in attesa di scoprirne altri, questi sei punti che abbiamo raccolto per voi sono decisamente i più utili per arrivare preparati all'appuntamento con il vostro Guardiano: fatene buon uso!

0 COMMENTI