Speciale Rainbow Six Siege: Operazione Health

A cura di (BigV) del
Per chi gioca abitualmente a Rainbow Six Siege questo sarebbe stato un mese molto frizzante. Come da piano annuale, infatti, era previsto l’arrivo dei nuovi operatori di Hong Kong entro la fine di maggio. Durante il Six Invitational, però, Ubisoft ha annunciato una nuova operazione, per così dire, che sostituirà l’arrivo dei nuovi, attesi agenti.
Operazione Health, questo il nome dell’iniziativa, è un progetto per cui Ubisoft Montreal mette in pausa tutti gli aggiornamenti e le novità di R6 Siege, per concentrarsi unicamente sul migliorare l’esperienza di gioco e risolvere tutti quei problemi che, ancora oggi, affliggono l’ecosistema dello shooter.
Vediamo i dettagli dell’operazione, e cosa comporterà nei prossimi mesi per i giocatori.



L’esordio
Rainbow Six Siege non esordì esattamente in modo scoppiettante. O meglio nel 2014, quando fu presentato come colpo di coda dello showcase Ubisoft all’E3, ha suscitato sicuramente reazioni più che positive, ma qualcosa è andato storto all’uscita.
La personalità c’era, così come delle dinamiche di shooting uniche e galvanizzanti: realistiche, punitive ed esaltanti nei momenti migliori come da tempo non si vedeva nel genere. R6 Siege mi colpì personalmente sin dalla prima beta chiusa a cui partecipai, era esattamente ciò che volevo da uno sparatutto in quel momento, ma col tempo si iniziarono a vedere i primi problemi.
Intanto venne accantonata la connotazione “agenti contro terroristi” che, seppur in via non ufficiale, è da ricondurre alla volontà di non umanizzare gli agenti del terrore in un periodo in cui, nella vita reale, c’era già una eccessiva esposizione di personaggi di questo tipo. Ma sorvolando sul perché due agenti dello stesso corpo debbano spararsi a vicenda, i problemi di R6 Siege al lancio furono ben altri, e tutti di carattere più o meno tecnico.
Gli operatori, all’inizio, soffrivano di grossi problemi di bilanciamento, dove alcuni erano (e sono ancora oggi) praticamente obbligatori in ogni match come Thermite o Thatcher, mentre altri hanno sempre fatto fatica a trovare uno spazio all’interno delle dinamiche di squadra. A questo proposito, di recente il cecchino Glaz è stato modificato proprio in virtù della sua poca efficacia, arrivando però al risultato opposto grazie al suo nuovo mirino termico che, negli ultimi mesi, sta facendo venire l’ansia a tutti i giocatori in difesa.
I problemi più gravi, però, derivavano dal netcode e dal sistema di matchmaking. Per svariati mesi dopo il lancio (potrei azzardare anche un anno intero), anche solo giocare a Rainbow Six Siege era un’epopea tra attese di decine e decine di minuti (record personale di 62 minuti una volta), e un matchmaking che affiancava giocatori molto spesso senza contare il livello di gioco, generando delle partite inevitabilmente sbilanciate.



La caduta ed il ritorno

Così il gioco è andato avanti, perdendo giocatori e scomparendo lentamente dalle scene, ma ad Ubisoft va dato atto che i suoi team di sviluppo non mollano mai il colpo, lo abbiamo visto con The Division e For Honor più recentemente. Il risultato del duro lavoro dello studio è che, all’inizio del 2017, Rainbow Six Siege ha ritrovato letteralmente una nuova vita: nuovi operatori, bilanciamenti al gioco, rinnovo dell’interfaccia (tragica, fino a quel momento), il sistema BattlEye che bandisce con estrema efficacia i cheater alla prima trasgressione, un matchmaking notevolmente migliorato e un netcode finalmente degno di questo nome, oltre ad iniziative come i weekend gratuiti, forti sconti ed edizioni economiche del gioco. Rimangono ancora bug e glitch vari come sapranno i giocatori che adoperano spesso Montagne, i quali vengono uccisi da potentissimi colpi melee nonostante lo scudo alzato, ma non abbastanza da fermare i 13 milioni di utenti registrati lo scorso febbraio, con picchi di 4-5 milioni di giocatori al giorno in alcuni giorni della settimana.
Attualmente, però, c’è ancora molto da fare. Oltre ai glitch già menzionati (che non sono pochi e spesso rovinano le partite), il matchmaking al momento è tornato a zoppicare, seppur sia lontano anni luce dal disastro dei primi mesi. In particolare si registrano spesso problemi a creare delle lobby con gli amici, uno spiacevole evento che posso testimoniare personalmente, a volte per problemi di NAT più o meno risolvibili, a volte per eventualità incomprensibili che costringono ad attendere sperando nella divina provvidenza dei tecnici di Ubisoft. Inoltre, il tempo di avvio delle partite classificate si è dilatato considerevolmente, ed il sistema di assegnazione di compagni e avversari è tornato a fare le bizze come all’inizio, affiancando e facendo scontrare novellini e giocatori fin troppo esperti. Proprio per questo, alla luce anche probabilmente di una stagione di tornei rinvigorita, arriviamo alla Operazione Health.



Operazione Health

Un po’ come una iniezione dell’operatore Doc del GIGN, Ubisoft ha intenzione di mettere a frutto l’estate per rivitalizzare su Rainbow Six Siege, nella speranza di arrivare ad agosto/settembre con un gioco finalmente avulso da problemi e pronto ad affrontare la nuova stagione a pieno regime.
Il programma completo degli interventi che Ubisoft farà sul gioco sarà divulgato il 21 maggio, in occasione delle finali della Pro League in un panel dedicato, ma già da ora sappiamo cosa succederà a grandi linee. L’operazione si svolge intorno a tre pilastri fondamentali: la velocità e l’affidabilità del matchmaking; la rimozione del peer to peer, con l’inserimento della gestione tramite server dedicati, i quali gestiranno anche tutte le altre funzionalità online come la chat vocale e il party system; potenziamento dei server stessi, per garantire più velocità ed affidabilità. Il matchmaking mono-fase sarà prima implementato nel server di test tecnico, poi su PC, ed infine su console quando sarà tutto perfettamente funzionante.
Detto questo, Ubisoft ha deciso di far slittare l’uscita degli operatori di Hong Kong, come dicevamo. La stagione 2 del secondo anno, di fatto, non esiste più, pertanto i suddetti personaggi usciranno ad agosto come parte integrante della stagione 3, mentre gli operatori della Corea del Sud arriveranno a novembre con la stagione 4. Gli operatori polacchi, ora orfani di una propria stagione dedicata, verranno divisi tra la stagione 3 e 4. Mancherà anche una mappa all’appello rispetto alle tre nuove previste, sempre per dare la priorità ai lavori di ottimizzazione sul gioco.



Rimandato a settembre
Per il resto, non cambia nulla. I possessori del Season Pass avranno gli stessi privilegi, nuovi elementi cosmetici verranno aggiunti nel corso del tempo, ma ovviamente non ci saranno bilanciamenti o aggiustamenti importanti nelle dinamiche di gioco fino alla stagione 3. In sostanza, ci teniamo Glaz così com’è fino ad agosto.
Alla fine della fiera, Rainbow Six Siege non avrà novità sostanziali per tre mesi: maggio, giugno e luglio. Sebbene siano i mesi estivi, potenzialmente perfetti per far “riposare” un gioco visto l’allontanamento fisiologico di parte dei giocatori, sono comunque tre. Come sappiamo, 90 giorni per un gioco online sono quasi un’eternità, soprattutto per un titolo che ha fatto sempre fatica ad imporsi come R6 Siege.
Se devo dirmi la mia sono fiducioso. Ho seguito il gioco dal day one, abbandonandolo temporaneamente in preda allo sconforto nel momento più buio, per poi riprenderlo e raggiungere le 298 ore di gioco (durante le quali non sono diventato affatto più forte, ma questa è un’altra storia).
Operazione Health è, probabilmente, anche l’ultima occasione che Ubisoft Montreal avrà di rendere finalmente giustizia al gioco e consegnare ai propri giocatori un’esperienza ancora più iconica ed appagante, seppure con due anni di colpevolissimo ritardo; ne attendiamo con ansia gli esiti, mentre sorseggeremo un cocktail in riva al mare.
Recensione Videogioco RAINBOW SIX SIEGE: OPERAZIONE HEALTH scritta da BIGV Operazione Health è una iniziativa importante per Rainbow Six Siege, che dimostra ancora una volta la tenacia di Ubisoft nello spronare i propri studi a non tirare mai il freno. Tre mesi di stop di contenuti aggiuntivi e bilanciamenti sono tanti ma, complice il fisiologico allontanamento estivo dal gaming, potrebbe essere il periodo migliore per farlo. L’appuntamento è con la stagione 3 a settembre dove vedremo se, finalmente, Rainbow Six Siege avrà raggiunto il suo stadio finale diventando il prodotto che sarebbe dovuto essere dall’inizio.

Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 13 - Visualizza sul forum
  • Birkhoff9200
    Birkhoff9200
    Livello: 0
    Post: 33
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Capitan.Jack

    Ho comprato questo gioco ad inizio anno e mi sto divertendo davvero tanto..è proprio tanto divertente, ma ha dei problemi che ti fanno sm***re tutto il calendario! 1) il netcode in primis! Non sono d'accordo con te quando dici che è decente. Vorrei tanto che quello che vedo io corrisponda alla realtà del gioco. Io posso ammettere che se sto troppo vicino ad un angolo della porta mi si possa vedere la canna del fucile che esce fuori, ma non è possibile che la k-cam mi fa vedere cose che in realtà dalla mia visuale non esistono! Se colpisco in faccia un avversario (con tanto di sa.n.gu.e che schizza a farmi capire che l'ho preso in pieno), non è possibile che dalla sua k-cam io non abbia sparato neanche un colpo. Che rabbia! 2) Capita spesso che il matchmaking ti fa entrare in partite già iniziate; ma per quale misteriosissimo motivo non mi fai giocare se il match non è ancora iniziato e gli altri stanno ancora scegliendo il personaggio?! Ma almeno fammi iniziare con la recluta, no?! E che ci vuole!!! 3) G L A Z ! ! ! Dio santissimo quanto hanno skillato il Glaz. Se vuoi mettergli il mirino termico, ma almeno fallo bene, c***zo. Anche se non vuoi rendere tutto il mondo di gioco termico (e quindi vedere il calore su tutte le superfici e non solo sui personaggi) ma almeno fallo su tutti, alleati ed ostaggio compreso. In più gli dai la possibilità di avere una granata smoke....ma siete dei bas**di proprio allora! L'unico modo per bloccare il megapotere di glaz, che ho trovato, è la granata di smoke: il giallo confonde i colori 4) Le abilità sono squilibrate tra i vari personaggi. Perchè, per esempio, Blits ha 5 cariche di abilità mentre il Termithe ne ha solo 2?! Non ha alcun senso. Per me questi sono i problemi da risolvere (che sono gravi se si considera che è un gioco parecchio competitivo e basato sulla tattica). Perchè il gioco è davvero divertente da giocare, ma così è un terno al lotto. Peccato
    mi sa che giochi ad altro vedendo come chiami gli operatori .........
  • Birkhoff9200
    Birkhoff9200
    Livello: 0
    Post: 33
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da aaston

    Per il momento i problemi maggiori che ho riscontrato sono registrazione dei colpi a vantaggio dei giocatori col ping alto (che hanno un bel vantaggio, riuscendo a colpirti mentre tu no), il peeking advantage a volte esagerato, e l'instabilità dei server Ubisoft (partite lente ad avviarsi - bisogna spesso uscire e rientrare dal matchmaking, ogni tanto crasha). Per il resto mi pare tutto bene, quest'anno il gioco è molto ben bilanciato. Speriamo bene.
    casomai a vantaggio di quelli con ping basso ...
  • Birkhoff9200
    Birkhoff9200
    Livello: 0
    Post: 33
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    io ci giocavo dal 1 dicembre 2015 ( prima su ps4 e ora su one s , totale 590 ore ) , ma l'ho accantonato almeno da 2 mesi ... Dopo tanto tempo i server fanno ancora pena , speriamo in quest ultimo tentativo . I server dedicati sono un obbligo in giochi del genere e ben venga il passo indietro di ubisoft ( anche se dopo più di un anno !!!!!!) per implementarli.
  • Capitan.Jack
    Capitan.Jack
    Livello: 3
    Post: 69
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Rapt

    ubisoft vende alpha a prezzo pieno. Io dovrei ricevere il gioco originale dopo 2 anni dal D1, praticamente fanno uscire un gioco ultra castrato e pieno di bug, per correggerlo lentamente nel tempo usando i soldi del D1, dei DLC e delle microtransizioni. Io dopo R6, FOr honor e division ho chiuso con Ubisoft e non acquisterò mai più nessun titolo da questa SH di ladri patentati.
    Ma dov è la novità?! È risaputo che i giochi escono sul mercato come delle alpha (e non è solo Ubisoft a farlo, ma tutti). Credere ancora oggi che al day-one compri un gioco perfetto nell'ottimizzazione è da folli... o da ignoranti. Precluderti la possibilità di non giocare un eventuale capolavoro a prescindere, solo perché questa Software House di ha deluso in passato, va solo a discapito tuo. Ogni gioco va valutato per quello che è. Mai fidarsi, o non fidarsi, a priori.
  • Solid-SteBro
    Solid-SteBro
    Livello: 7
    Post: 2845
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da waltw

    c'è piu' gente su one o ps4?
    pc > ps4 > one
  • waltw
    waltw
    Livello: 3
    Post: 1876
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    c'è piu' gente su one o ps4?
  • Avatarx
    Avatarx
    Livello: 6
    Post: 362
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Avatarx

    si spera vengano introdotti in un'eventuale terza stagione :
    Anzi un eventuale terzo anno, più che stagione
  • Avatarx
    Avatarx
    Livello: 6
    Post: 362
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da briox77

    ma operatori italiani no vero? i corpi specializzati non mancano di certo.
    si spera vengano introdotti in un'eventuale terza stagione :[
  • aaston
    aaston
    Livello: 6
    Post: 492
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Per il momento i problemi maggiori che ho riscontrato sono registrazione dei colpi a vantaggio dei giocatori col ping alto (che hanno un bel vantaggio, riuscendo a colpirti mentre tu no), il peeking advantage a volte esagerato, e l'instabilità dei server Ubisoft (partite lente ad avviarsi - bisogna spesso uscire e rientrare dal matchmaking, ogni tanto crasha). Per il resto mi pare tutto bene, quest'anno il gioco è molto ben bilanciato. Speriamo bene.
  • briox77
    briox77
    Livello: 5
    Post: 72
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    ma operatori italiani no vero? i corpi specializzati non mancano di certo.
  • Rapt
    Rapt
    Livello: 6
    Post: 15016
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    ubisoft vende alpha a prezzo pieno. Io dovrei ricevere il gioco originale dopo 2 anni dal D1, praticamente fanno uscire un gioco ultra castrato e pieno di bug, per correggerlo lentamente nel tempo usando i soldi del D1, dei DLC e delle microtransizioni. Io dopo R6, FOr honor e division ho chiuso con Ubisoft e non acquisterò mai più nessun titolo da questa SH di ladri patentati.
  • Capitan.Jack
    Capitan.Jack
    Livello: 3
    Post: 69
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Ho comprato questo gioco ad inizio anno e mi sto divertendo davvero tanto..è proprio tanto divertente, ma ha dei problemi che ti fanno sm***re tutto il calendario! 1) il netcode in primis! Non sono d'accordo con te quando dici che è decente. Vorrei tanto che quello che vedo io corrisponda alla realtà del gioco. Io posso ammettere che se sto troppo vicino ad un angolo della porta mi si possa vedere la canna del fucile che esce fuori, ma non è possibile che la k-cam mi fa vedere cose che in realtà dalla mia visuale non esistono! Se colpisco in faccia un avversario (con tanto di sa.n.gu.e che schizza a farmi capire che l'ho preso in pieno), non è possibile che dalla sua k-cam io non abbia sparato neanche un colpo. Che rabbia! 2) Capita spesso che il matchmaking ti fa entrare in partite già iniziate; ma per quale misteriosissimo motivo non mi fai giocare se il match non è ancora iniziato e gli altri stanno ancora scegliendo il personaggio?! Ma almeno fammi iniziare con la recluta, no?! E che ci vuole!!! 3) G L A Z ! ! ! Dio santissimo quanto hanno skillato il Glaz. Se vuoi mettergli il mirino termico, ma almeno fallo bene, c***zo. Anche se non vuoi rendere tutto il mondo di gioco termico (e quindi vedere il calore su tutte le superfici e non solo sui personaggi) ma almeno fallo su tutti, alleati ed ostaggio compreso. In più gli dai la possibilità di avere una granata smoke....ma siete dei bas**di proprio allora! L'unico modo per bloccare il megapotere di glaz, che ho trovato, è la granata di smoke: il giallo confonde i colori 4) Le abilità sono squilibrate tra i vari personaggi. Perchè, per esempio, Blits ha 5 cariche di abilità mentre il Termithe ne ha solo 2?! Non ha alcun senso. Per me questi sono i problemi da risolvere (che sono gravi se si considera che è un gioco parecchio competitivo e basato sulla tattica). Perchè il gioco è davvero divertente da giocare, ma così è un terno al lotto. Peccato
  • SoulCalibuRULER
    SoulCalibuRULER
    Livello: 4
    Post: 1253
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Non pensavo che lo avrei detto....ma fanno bene. Con le espansioni trimestrali loro puntano a crescere...e invece decidono di fermarsi e fare aggiustamenti "necessari" qua e la. Sono sicurissimo che alla fine verrá fuori un papocchio unico ,dato che ogni volta che facevano un aggiornamento il sistema crashava e si disconnetteva. Ma cn il tempo troveranno l'equilibrio come hanno sempre fatto....e alla fine si potrá giocare un gioco migliorato. Ubisoft cn r6 ha fatto veramente centro. Dovrebbero smetterka di darci sempre gli stessi shooter in terza persona e concentrarsi tu titoli innovativi come r6....quasi perfetti in quello che fanno e piú permissivi con i giocatori piú abili.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.