Rubrica Va(le) Pensiero

A cura di (BigV) del
Questo fantasmagorico mese di marzo che ricorderemo per delle uscite videoludiche imponenti volge al termine. In coda a titoli come Horizon: Zero Dawn (che non so voi, ma a me dà l’impressione di essere uscito una marea di tempo fa), Breath of the Wild, Nier Automata, c’è Mass Effect Andromeda, di cui trovate la recensione a cura del nostro Yuri qualche pagina accanto a questa.
Non voglio rovinarvi il piacere di godere del lavoro fatto dal mio collega, quindi vi basterà sapere che il giudizio sul titolo è generalmente positivo. In ogni caso, il discorso che mi accingo a fare riguarda più l'attesa verso il day one, un racconto dei giorni (e degli anni) precedenti al prossimo 23 marzo.
Il fatto è che, per una serie di motivi, nonostante abbia la mia copia per PlayStation 4 pronta per essere ritirata al day one, non riesco ad essere eccitato per l’arrivo di Mass Effect Andromeda.



Anti-hype
Mass Effect è una delle mie saghe videoludiche preferite. Anzi, la sparo grossa, forse Mass Effect è LA saga videoludica. Per costruzione della storia e pianificazione è forse l’unica vera saga blockbuster che i videogiochi abbiano avuto nell’epoca recente. Come molti ritengo il secondo capitolo il migliore, e come altrettanti ho trovato poco efficace il finale, seppure l’idea di base fosse giusta ed interessante, e ancora peggio la “patch-spiegone” applicata qualche tempo dopo da Bioware per assecondare i piagnistei di parte del pubblico. Proprio come nel cinema, a riconfermare la sua natura da “blockbuster”, in un trilogia il secondo episodio è il migliore ed il terzo è il peggiore del trio.
All’arrivo delle prime notizie su quello che, all’epoca, si chiamava Mass Effect 4, ho avuto i primi spasmi in alcune parti del corpo. Seppure con quel finale lì fosse difficile immaginare un seguito delle avventure del Comandante Shepard, in qualche modo Bioware stava riportando in auge il suo più grande franchise. È successo però che, contrariamente alle aspettative, Andromeda non è stato lanciato in pompa magna come tutti ci aspettavamo. Voglio dire, l’Assassin’s Creed più scadente di turno degli ultimi anni (scegliete voi quale, io non ci casco) ha avuto decisamente più promozione in confronto.
Prima c’è stato un breve teaser, poi una (deludente) demo in 4K su PlayStation 4 Pro, poi i classici trailer di gameplay e cinematografici di turno. Da un lato Bioware ed Electronic Arts, vista la natura complicata della saga e l’eredità di Shepard, hanno portato avanti una campagna di promozione molto silenziosa, tacendo volutamente su tanti aspetti del gioco, da quelli più tecnici ai più artistici. Solo in occasione del lancio della Iniziativa Andromeda abbiamo iniziato a sapere qualcosa del gioco in termini di trama, molto tardi rispetto alla media. Questa cosa è un bene, in un certo senso, perché mi ricorda il lancio “a sorpresa” di Fallout 4 da parte di Bethesda, con il titolo in uscita di lì a qualche mese. È anche un male perché, lo sapete, nella situazione attuale del mercato videoludico sapersi vendere è più di metà dell’opera.
Arriviamo quindi alla mia situazione in cui, a meno di una settimana dal day one e qualche giorno dall’inizio dei giochi per i possessori di Xbox One con EA Access, non riesco ancora ad essere “voglioso” di mettere le mani su Andromeda. E non è colpa di Zelda che sto divorando ogni giorno, mi sono fatto una bella auto-valutazione, ve lo giuro.



Il troppo stroppia
Il problema è di natura personale, ovviamente. Non prendo neanche in considerazione tutto quel bailamme di assurdità venuto fuori nei giorni scorsi. Il fatto principale è che, forse, non c’era tutto questo bisogno di nuovi Mass Effect. Io sono lo stesso che era perplesso riguardo l’annuncio di The Last of Us – Part II, alla fine. Il primo titolo della saga è uscito nel 2007, dieci anni fa, che per la velocità con cui viaggia il mondo dei videogiochi si può tranquillamente moltiplicare per 1,5. C’è stata una grande trilogia conclusasi tre anni dopo, o anche cinque anni fa volendo, e l’industria è andata avanti. Abbiamo visto tante altre saghe, grandi blockbuster e piccole produzioni diventate rapidamente oggetti di culto per la stragrande maggioranza dei giocatori (vedi Dark Souls), e molti di questi nuovi prodotti hanno anche preso spunto da Mass Effect, vuoi per il sistema delle scelte o per alcune soluzioni di gameplay (vedi Destiny). Insomma: sono cresciuto, siete cresciuti, l’industria è cresciuta.
Andromeda è esattamente come il reboot di un grande franchise cinematografico: non necessario, ma comunque apprezzabile se fatto decentemente. È stato progettato proprio in questo modo, dalla costola di Mass Effect 2 a livello temporale, con la voglia di portare un mood alla “Guardiani della Galassia” a livello di storia, visto che fin da subito lo studio specificò come la trama di Andromeda sarebbe stata più leggera della trilogia originale.
Mass Effect è riuscito a rimanere impresso nei giocatori di tutto il mondo, in chi l’ha giocato e in chi ne ha sentito soltanto parlare. Ce l’ha fatta nonostante quei 15 minuti finali che hanno messo a dura prova buona parte dei giocatori, annientando i buoni propositi di altrettanti. Se Andromeda sarà un best seller e al pubblico piace, si partirà con una nuova trilogia, se ne esce male, però, Mass Effect verrà ricordato dalla nuova generazione di giocatori solamente come quel gioco con le brutte animazioni. Peccato per Shepard però, che invece era un grandissimo protagonista, si muoveva comunque male ogni tanto insieme ai suoi compagni (ma era il 2007 e ancora il mondo non si era riempito di programmatori e 3D artist come oggi), ma ci ha fatto vivere una grandissima storia. Speriamo dunque che la sua astronave non si schianti su un pianeta di Andromeda.
Recensione Videogioco VA(LE) PENSIERO scritta da BIGV Con Andromeda, fin dal primo annuncio è mancato "l'effetto wow" avuto all'epoca con il primo Mass Effect. Da un lato spero che Mass Effect Andromeda risulti essere un capolavoro, oggi come tra qualche tempo. Per zittire un po’ i complottisti, quelli che l’hanno crocifisso per la mancanza del doppiaggio in italiano, quelli che “fate i cosplayer a casa vostra”. Dall’altro, spero che Bioware possa trovare un'altra sua dimensione al di fuori di Mass Effect, così da portarci verso galassie (metaforiche) non ancora esplorate.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Commenti: 19 - Visualizza sul forum
  • Albus Snape
    Albus Snape
    Livello: 3
    Post: 1030
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Cinematograficamente ricordo solo Star Wars dove il secondo capitolo sia meglio del resto (parlando della vecchia trilogia), e nelle trilogie ludiche, ricordo che i primi sono spessissimo i migliori, vedere Dino Crisis, Resident Evil, Ninja Gaiden, e Mass Effect appunto, dire che uno qualsiasi venuto dopo, sia meglio, suona davvero, ma davvero strano, visto che si perdono una marea di tratti distintivi (dal girovagare sui pianeti, alla ruolistica)
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Warmerthrone

    Ho provato il gioco da amici, sinceramente queste meccaniche alla Dark Souls ce le vedi solo tu.
    Quindi i stessi sviluppatori che dichiarano di aver preso spunto da From sono tutti scemi...
  • Warmerthrone
    Warmerthrone
    Livello: 2
    Post: 40
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da Balsamichaff

    Io ancora non ho giocato a mass effect, ma sto giocando a zelda, e ti dirò rompere il culo a quel gioco è davvero difficile, se non imopssibile. Quel gioco riesce a spaziare da meccaniche stealth alla MGSV a combattimenti alla dark souls con una facilità e una naturalezza disarmante.
    Ho provato il gioco da amici, sinceramente queste meccaniche alla Dark Souls ce le vedi solo tu.
  • Erida
    Erida
    Livello: 4
    Post: 852
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Andre87

    quindi chi si batte per il doppiaggio e' un disfattista? quando m3 etc erano doppiati, un gioco che al 90% e' storia e dialoghi? la cosa assurda e' che nessuno si rende conto che non e' stato doppiato un gioco da una casa che ha un FATTURATO UTILE DI 90 MILIONI DI DOLLARI! tutto normale, come i dlc a prezzi spaventosi, giochi che escono con mille patch e altre mille cazz@te, costassero poco poi..forse sarebbe meglio lasciar perdere spaziogames e company, ormai girano troppi soldi nei videogames e sicuro al 100% come tutte le case giornalistiche (e non parlo SOLO di videogiochi) sono sotto pressione e sono "vendute", se e' bello non lo so, ma la vedo male e la vedo male perche' quando c'e' dietro EA i titoli finiscono solo con l'obbiettivo di fare cassa
    be ogni gioco AAA esce solo per fare cassa. Poi ci sono eccezioni come Zelda dove oltre ad essere fatti per vendere si portano dietro uno stile ed idee. Che per altri nel mercato sono solo spreco di tempo o semplicemente non vengono nemmeno prese in considerazione dal team di sviluppo per vari motivi. Che vengono quindi aditati come capolavori ecc quando invece sono solo dei passi in avanti nell'evoluzione del media. Ma dal fare videogiochi tripla A che trascendono lo scopo di divertire le masse; ancora ne deve passare di acqua sotto i ponti e forse nemmeno mai li vedremo e non tirate in ballo Kojima please.
  • Sgt.Law
    Sgt.Law
    Livello: 6
    Post: 600
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Pentimento

    ma di cosa parli ? ME, che reputo un'ottimo gioco, ha venduto 2,6 ML di copie su xbox e 0,6 Ml su pc, horizon zero dawn ha fatto 2,6 solo al lancio.... Zelda manco lo paragono.
    La trilogia ME + questo nuovo capitolo hanno un seguito che non si fa impensierire da zelda o horizon, lo zoccolo duro è stato creato con la trilogia originale e i fan (come i fan di zelda per esempio) puntano il loro prodotto preferito a distanza di mesi...non sto parlando del valore intrinseco del titolo, sto parlando del bacino d'utenza, ME non è un gioco che deve puntare ad una finestra temporale avara di grandi titoli per poter vendere, questo Andromeda è quasi un spin-off, non ha avuto i costi di sviluppo di uno zelda+switch o di un horizon, punta ad una fetta di mercato ben precisa e apre ai neofiti con una formula rinnovata ma non è in competizione diretta con Horizon o Zelda per via della natura della produzione
  • Pentimento
    Pentimento
    Livello: 2
    Post: 0
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da Sgt.Law

    scusa il francesismo...Mass Effect je rompe er cu1o a zelda (forse) e horizon...magari non mass effect andromeda, ma la saga ha un fanbase e un seguito che può tranquillamente reggere l'onda d'urto di grandi uscite...il web si è un po' diviso, ovviamente tutti a guardare animazioni fatte male, bug e altro, mi ripeto, ME1 non era al top per grafica, gameplay o stabilità, ma porca vacca una storia del genere chi se la scorda...
    ma di cosa parli ? ME, che reputo un'ottimo gioco, ha venduto 2,6 ML di copie su xbox e 0,6 Ml su pc, horizon zero dawn ha fatto 2,6 solo al lancio.... Zelda manco lo paragono.
  • Balsamichaff
    Balsamichaff
    Livello: 4
    Post: 31
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Sgt.Law

    scusa il francesismo...Mass Effect je rompe er cu1o a zelda (forse) e horizon...magari non mass effect andromeda, ma la saga ha un fanbase e un seguito che può tranquillamente reggere l'onda d'urto di grandi uscite...il web si è un po' diviso, ovviamente tutti a guardare animazioni fatte male, bug e altro, mi ripeto, ME1 non era al top per grafica, gameplay o stabilità, ma porca vacca una storia del genere chi se la scorda...
    Io ancora non ho giocato a mass effect, ma sto giocando a zelda, e ti dirò rompere il culo a quel gioco è davvero difficile, se non imopssibile. Quel gioco riesce a spaziare da meccaniche stealth alla MGSV a combattimenti alla dark souls con una facilità e una naturalezza disarmante.
  • Sgt.Law
    Sgt.Law
    Livello: 6
    Post: 600
    Mi piace 1 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da David Gilmour

    Anch'io ho l'hype quasi a zero per questo titolo, e la spiegazione che mi do è semplice: Mass Effect Andromeda non doveva uscire adesso. Va bene, ti chiami Mass Effect, ma non puoi uscire alla fine di un mese chiacchieratissimo con il lancio di Switch, un mastodontico Zelda e una mostruosa esclusiva Sony, Horizon. E sto omettendo altri grandi giochi, questo Marzo è stato pazzesco, lo sappiamo. Se ci aggiungiamo le imperfezioni tecniche (sicuramente limate in futuro da varie patch) e le mancanze (c'è a chi importa e chi no, ma il mancato doppiaggio - figlio anche questo della fretta di fare uscire il gioco? - sta pesando parecchio, con molta gente che ha disdetto i preordini) otteniamo il motivo per cui molti fan della trilogia originale stiano più con le dita incrociate che non con l'entusiasmo e la voglia di una volta. Io lo comprerò più avanti.
    scusa il francesismo...Mass Effect je rompe er cu1o a zelda (forse) e horizon...magari non mass effect andromeda, ma la saga ha un fanbase e un seguito che può tranquillamente reggere l'onda d'urto di grandi uscite...il web si è un po' diviso, ovviamente tutti a guardare animazioni fatte male, bug e altro, mi ripeto, ME1 non era al top per grafica, gameplay o stabilità, ma porca vacca una storia del genere chi se la scorda...
  • tip
    tip
    Livello: 5
    Post: 807
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da David Gilmour

    Anch'io ho l'hype quasi a zero per questo titolo, e la spiegazione che mi do è semplice: Mass Effect Andromeda non doveva uscire adesso. Va bene, ti chiami Mass Effect, ma non puoi uscire alla fine di un mese chiacchieratissimo con il lancio di Switch, un mastodontico Zelda e una mostruosa esclusiva Sony, Horizon. E sto omettendo altri grandi giochi, questo Marzo è stato pazzesco, lo sappiamo. Se ci aggiungiamo le imperfezioni tecniche (sicuramente limate in futuro da varie patch) e le mancanze (c'è a chi importa e chi no, ma il mancato doppiaggio - figlio anche questo della fretta di fare uscire il gioco? - sta pesando parecchio, con molta gente che ha disdetto i preordini) otteniamo il motivo per cui molti fan della trilogia originale stiano più con le dita incrociate che non con l'entusiasmo e la voglia di una volta. Io lo comprerò più avanti.
    Beh... In teoria Mass Effect è sempre stata una killer app, avrebbe dovuto sopportare il lancio nonostante fosse stato vicino ad altri gioconi...
  • T87
    T87
    Livello: 4
    Post: 3943
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Andre87

    quindi chi si batte per il doppiaggio e' un disfattista? quando m3 etc erano doppiati, un gioco che al 90% e' storia e dialoghi? la cosa assurda e' che nessuno si rende conto che non e' stato doppiato un gioco da una casa che ha un FATTURATO UTILE DI 90 MILIONI DI DOLLARI! tutto normale, come i dlc a prezzi spaventosi, giochi che escono con mille patch e altre mille cazz@te, costassero poco poi..forse sarebbe meglio lasciar perdere spaziogames e company, ormai girano troppi soldi nei videogames e sicuro al 100% come tutte le case giornalistiche (e non parlo SOLO di videogiochi) sono sotto pressione e sono "vendute", se e' bello non lo so, ma la vedo male e la vedo male perche' quando c'e' dietro EA i titoli finiscono solo con l'obbiettivo di fare cassa
    *yawn* ma vi fanno con lo stampo? mancava solo la parola "faziosità".
  • TheBigV
    TheBigV
    Livello: 2
    Post: 1
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Originariamente scritto da Alby_74

    perdona ma in Matrix il secondo episiodio il migliore? eri ironico spero....
    No, piuttosto il terzo è il peggiore ecco.
  • Alby_74
    Alby_74
    Livello: 4
    Post: 278
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da TheBigV

    È una regola non scritta del cinema, non è legge ovviamente. Ti potrei citare i Matrix, per portarne altra acqua al mio mulino.
    perdona ma in Matrix il secondo episiodio il migliore? eri ironico spero....
  • TheBigV
    TheBigV
    Livello: 2
    Post: 1
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da T87

    poi ci sono casi di quella che io chiamo "sindrome da terzo capitolo" tipo Ninja Gaiden 3 (quello moderno), Flatout 3, Cannon Fodder 3 (esiste), Sacred 3...
    È una regola non scritta del cinema, non è legge ovviamente. Ti potrei citare i Matrix, per portarne altra acqua al mio mulino.
  • TheBigV
    TheBigV
    Livello: 2
    Post: 1
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Andre87

    quindi chi si batte per il doppiaggio e' un disfattista?
    Ciao! Mi sa che sei partito un po' in quarta. Dispiace vedere che un articolo di migliaia di caratteri venga commentato solo per una frase, ma l'andazzo di Internet è questo e ci sta. L'idea è che spero che il gioco sia bello, così che chi si è battuto per il doppiaggio come dici tu arrivando a boicottarne le vendite capisca che, alla fine, ci si può divertire anche con le voci originali degli attori.
  • Andre87
    Andre87
    Livello: 2
    Post: 59
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    quindi chi si batte per il doppiaggio e' un disfattista? quando m3 etc erano doppiati, un gioco che al 90% e' storia e dialoghi? la cosa assurda e' che nessuno si rende conto che non e' stato doppiato un gioco da una casa che ha un FATTURATO UTILE DI 90 MILIONI DI DOLLARI! tutto normale, come i dlc a prezzi spaventosi, giochi che escono con mille patch e altre mille cazz@te, costassero poco poi..forse sarebbe meglio lasciar perdere spaziogames e company, ormai girano troppi soldi nei videogames e sicuro al 100% come tutte le case giornalistiche (e non parlo SOLO di videogiochi) sono sotto pressione e sono "vendute", se e' bello non lo so, ma la vedo male e la vedo male perche' quando c'e' dietro EA i titoli finiscono solo con l'obbiettivo di fare cassa
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2017 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.