Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
What's Up 30 gennaio - 5 febbraio

What's Up 30 gennaio - 5 febbraio

Che fine farà Deus Ex?

Video Rubrica
A cura di del
Amici di SpazioGames, è tempo di un nuovo appuntamento con la nostra rubrica What's Up, dove vediamo insieme quelle che sono state le novità più chiacchierate della settimana sulle pagine del nostro sito.
Come sempre, cominciamo dal fronte delle notizie per dedicarci poi alle recensioni e alle altre pubblicazioni più in vista della settimana.

Notizie della settimana
Dopo il debutto, sembra che le cose stiano andando abbastanza bene per Resident Evil 7: le statistiche del gioco svelano infatti che oltre un milione di giocatori si è unito all'esperienza horror firmata da Capcom, di cui un 9,35% mediante PlayStation VR. Ci sono quindi poco meno di 100.000 persone che hanno deciso di sperimentare il gioco anche in realtà virtuale. Vedremo se Resident Evil 7 riuscirà a segnare una nuova via per i videogiochi VR o se il suo sarà destinato a rimanere un esempio apprezzato ma ancora isolato in futuro.
Segnaliamo anche una notizia flash per i giocatori in attesa di For Honor: in settimana, infatti, Ubisoft ha confermato ufficialmente le date della open beta, che si svolgerà in vista del lancio ufficiale. Se volete partecipare ai test del gioco e farvi un'idea dell'esperienza che offrirà, l'appuntamento è fissato dal 9 al 12 febbraio prossimi, con il lancio di For Honor che avverrà il 14 febbraio. Tra le altre curiosità, Ubisoft ha anche riferito che alcune star parteciperanno agli streaming dedicati al gioco: tra essi, anche il possente Jason Momoa, che ha conquistato il cuore di numerose fan per la sua interpretazione di Khal Drogo nella serie Game of Thrones.
Arrivano invece rumor per niente rassicuranti su Eidos Montreal, la software house che ha recentemente firmato Deus Ex: Mankind Divided. Prima di tutto, sappiamo ufficialmente che una parte del team sta collaborando al nuovo gioco degli Avengers, fianco a fianco con Crystal Dynamics. Secondo le voci, però, un altro gruppo della software house canadese starebbe invece lavorando ad un gioco dedicato ai Guardiani della Galassia, mentre un terzo gruppo avrebbe ereditato la serie Tomb Raider proprio da Crystal Dynamics. Con tutti questi impegni, a rimetterci è nientemeno che Deus Ex: secondo la fonte, un giornalista britannico estremamente affidabile, Square Enix non sarebbe soddisfatta delle vendite avute con l'ultimo episodio ed avrebbe fatto slittare la serie con protagonista Adam Jensen in fondo alla sue priorità. Se anche voi eravate in attesa del prossimo episodio della saga, a cui si faceva chiaramente riferimento in Mankind Divided, armatevi di parecchia pazienza perché potrebbe volerci davvero tanto.
Apriamo anche la parentesi dedicata a Final Fantasy, con le celebrazioni in corso per i trent'anni della saga: prima di tutto, Square Enix ha annunciato che il DLC di Final Fantasy XV che vi consentirà di vestire i panni di Gladio arriverà il 28 marzo. Quello dedicato a Prompto, invece, è fissato per il mese di giugno. Tra le altre novità in arrivo, c'è anche la patch con il pieno supporto a PS4 Pro, attesa per il 21 febbraio, che si occuperà anche di aumentare il level cap da 99 a 120. Segnaliamo anche che il team sta lavorando alla possibilità di farvi guidare la Regalia anche fuori dall'asfalto, ma per ora la feature è solo ai suoi primi passi e servirà pazienza.
Situazione non dissimile anche per Final Fantasy VII Remake, dal momento che Yoshinori Kitase ha fatto sapere, senza girarci troppo attorno, che c'è ancora tanta strada da fare e che il team sta limando la scena mostrata nel trailer perché vuole essere certo di raggiungere alti standard di qualità. Un intento sicuramente lodevole, ma la release sembra ancora parecchio lontana. Secondo gli ultimi rumor, arrivati quando avevamo già eseguito il doppiaggio del video, addirittura la produzione del gioco non sarebbe ancora nemmeno cominciata.
Va molto meglio con Final Fantasy XII: The Zodiac Age, che ha finalmente una data d'uscita: la nuova edizione della dodicesima fantasia debutterà su PS4 il prossimo 11 luglio. Se volete tornare a vagare a Rabanastre e dintorni, segnate pure la data sul calendario.
Rimaniamo in casa Square Enix per parlarvi anche di Nier Automata, che a quanto pare offrirà parecchie ore ai suoi giocatori: secondo gli sviluppatori, completare la modalità storia richiederà circa 25 ore, ma ci saranno finali multipli che voi dovrete ingegnarvi a scoprire. I completisti che vorranno scoprire tutti i segreti, invece, potrebbero impiegare circa 60 ore. Inoltre, Platinum Games ha fatto sapere che, se Square Enix è disposta a pagare, porterebbe volentieri il gioco anche su Nintendo Switch. Vedremo se la cosa si farà o meno.
Altro importante annuncio della settimana è quello relativo a The Elder Scrolls Online: il prossimo 6 giugno arriverà infatti la nuova mega espansione dedicata a Morrowind, la storica regione protagonista dell'amato capitolo omonimo della serie. Bethesda promette la nuova regione, una nuova classe e oltre 30 ore di nuovi contenuti da godersi sul suo gioco multiplayer online.

Nel corso della settimana, EA Sports ha annunciato anche ufficialmente, in caso qualcuno non lo desse per scontato, che quest'anno arriverà FIFA 18. Il dettaglio importante è però relativo al ritorno della modalità "Il Viaggio", che aveva debuttato in FIFA 17: la software house statunitense ha fatto sapere che quest'ultima sarà presente e porterà avanti le vicende di Alex Hunter, di cui abbiamo già vestito i panni nell'episodio precedente. Attendiamo di scoprire in che modo la modalità sarà rinnovata e cosa ci riserverà il futuro di FIFA.
Chiudiamo con una parentesi hardware, dedicata prima a Sony: la compagnia ha infatti annunciato numeri dal record per l'ultimo trimestre di PlayStation 4, che è riuscita a distribuire 9,7 milioni di unità in tutto il mondo. In totale, parliamo di 57,1 milioni di console distribuite e di 53,4 milioni di console già vendute. Numeri davvero ragguardevoli, che però da soli non bastano a risollevare l'economia di Sony: i dati finanziari del gigante dell'elettronica, nel suo complesso, vedono un settore gaming in crescita anche grazie ai tagli di prezzo di PS4 e alle vendite di PS VR, ma numeri non esaltanti in diversi altri settori, tra i quali quello smartphone e quello relativo al cinema.
Chiudiamo, infine, con Nintendo, che ha annunciato ufficialmente la fine della produzione di Wii U in Giappone. I numeri ufficiali parlano di 13,56 milioni di console vendute dal debutto ad oggi, con 7,1 giochi venduti per ciascuna console. Il presidente Kimishima è ora estremamente fiducioso per Nintendo Switch, con la quale la casa di Kyoto non dovrebbe commettere i precedenti errori: secondo il dirigente, la freschezza della console potrebbe assicurare vendite al livello di Nintendo Wii, che superò la ragguardevole soglia di 100 milioni di console vendute. Vedremo se sarà davvero così. Intanto, il presidente non ha voluto nemmeno escludere un futuro erede di Nintendo 3DS: dopo aver assicurato che la console può coesistere con Switch, ha anche fatto sapere che, qualora ci fosse posto nel mercato, la casa di Kyoto accoglierebbe volentieri l'idea di realizzare una nuova console specificamente portatile.
Recensioni della settimana
Per quanto riguarda il fronte delle recensioni, abbiamo cominciato con Saban's Mighty Morphin Power Rangers, che potrebbe non colpirvi esattamente come sperato: il ritorno dei supereroi celebri e colorati non è all'altezza delle aspettative e arriva sul mercato con un gameplay da rivedere, boss fight impresentabili ed un prezzo che mal si lega alla scarsa qualità. Bocciato (Voto 4,5).
Tempo del verdetto anche per l'arrivo su 3DS di Poochy & Yoshi's Woolly World, che ripropone l'ottimo gameplay accessibile del gioco su Wii U e un level design davvero gradevole e ben fatto. Per riuscirci, però, deve adattarsi ai compromessi tecnici imposti dall'hardware (Voto 7,5). Abbiamo assegnato un voto definitivo anche alla prima stagione di Hitman, che nei suoi sei episodi propone scenari eccellenti e due meno riusciti, ma nel complesso risulta godibile, ricchissimo di contenuti e adattabile a diverse tipologie di giocatori (Voto 8,0).
Sabotage, il nuovo DLC di Call of Duty: Infinite Warfare, ci è invece piaciuto nelle proposte di Noir e Rainessaince, mentre Neon è meno brillante e il prezzo non brilla (Voto 7,0). Infine, abbiamo recensito l'action-adventure Diluvion, che propone un intero mondo sommerso ricco di cose da fare e un'ottima direzione artistica. Peccato per la telecamera, che andava gestita meglio, e per i combattimenti da rivedere (Voto 7,5).

Rubriche, anteprime, live e speciali
Immancabilmente, con il nuovo mese, arrivano i nuovi appuntamenti con la rubrica delle uscite del mese e quella specifica dedicata ai giochi portatili. Nuovo episodio anche per la nostra rubrica che segue la storia di Mario, dagli albori ad oggi.
Il nostro coverage di Hitman vi ha proposto anche un'intervista al lead online designer del gioco. Abbiamo poi recensito Sound BlasterX H5, prima di aprire la nostra nuova rubrica che si preoccupa del peso forma delle vostre console. Nelle anteprime, invece, vi abbiamo parlato del progetto italiano Father and Son e dell'interessante 2Dark.
Infine, non perdete le repliche delle nostre dirette della settimana.

Settimana ricchissima di notizie, tra la fine della produzione di Wii U, il destino incerto di Deus Ex e il trentennale della saga Final Fantasy. Non sono mancate nemmeno le recensioni e gli altri approfondimenti, che trovate visti da vicino nel nostro articolo.
SpazioGames vi augura buon weekend!

0 COMMENTI