Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Community Awards 2016 - I vincitori

Community Awards 2016 - I vincitori

Le scelte dei lettori

Speciale
A cura di del
E' passato oramai qualche giorno dalle ultime votazioni e, dopo aver svelato anche i risultati degli Spazio Awards del Forum, concludiamo questa parentesi dell'anno con il GOTY della community e, categoria per categoria, quelli che sono stati i vincitori delle varie giornate.
Partiamo subito con questi ultimi:

Miglior Sportivo/Racing (23 dicembre 2016)

Fifa 17Il simulatore calcistico di EA quest'anno ha fatto un notevole passo in avanti sotto molteplici aspetti. Ciò che li accomuna è il passaggio al motore di gioco proprietario Frostbyte, che ha permesso un miglioramento di grafica e fisica che mancava alla serie da anni. Se dovessimo però trovare la vera novità del capitolo 17, questa sarebbe da riscontrare nella modalità The Journey in cui vestiremo i panni di Alex Hunter, giovane promessa di Premiere League pronta alla scalata verso la vittoria della Coppa più ambita d'Europa. Quest'anno dunque, più che in altri anni, FIFA merita un posto tra le nomination nella categoria dedicata agli sportivi.

Miglior Strategico (24 dicembre 2016)


Civilization VI - Un altro successo per la più celebre serie strategica, che non solo ripropone tutti i punti di forza tanto apprezzati dai fan, ma che riesce a migliorarsi in molti frangenti, grazie a introduzioni fresche, ben integrate tra di loro, in grado di velocizzare il gioco ma non per questo di renderlo più semplice. Al contrario, il sesto capitolo presenta un grado di articolazione decisamente elevato, tutti i punti del gameplay sono collegati e devono essere convogliati nelle direzione corretta per giungere alla vittoria. Il titolo sviluppato da Firaxis è un vero spettacolo per gli occhi e artisticamente è secondo davvero a pochi.


Miglior Action (25 dicembre 2016)




Uncharted 4Il gioco eccelle sotto molti aspetti: la narrativa è quella a cui ci hanno abituato i Naughty Dog nel corso degli anni, con flashback ben orchestrati, personaggi carismatici e dialoghi coinvolgenti. Il gameplay si rivela ancora una volta immediato ed efficace, mentre il gioco è risultato più guidato e semplificato. Tuttavia riesce a tenere incollati i giocatori allo schermo durante l'arco di tutta la campagna, anche se si poteva fare di più riguardo l'intelligenza artificiale che risulta un po' ballerina in alcuni frangenti. Tecnicamente il gioco è praticamente perfetto e presenta il miglior comparto grafico visto finora su questa generazione di console, regalando paesaggi da cartolina tra una scalata e l'altra. Si tratta insomma della degna conclusione della storia di Nathan Drake, personaggio entrato di diritto nell'immaginario dell'utenza Sony.


Miglior Indipendente (26 dicembre 2016)


Inside - Un prodotto di assoluta qualità, che è riuscito ad accompagnarci lungo un incredibile viaggio, disturbante e opprimente, in cui ad essere l’assoluto protagonista è il linguaggio visivo di prim’ordine utilizzato da Playdead per raccontare una storia molto particolare. Il gioco si sviluppa in modi assai diversi rispetto ai classici canoni a cui siamo ormai abituati, pur rivelandosi convincente in molteplici aspetti. Inside è infatti l’ennesima conferma di come sia possibile creare qualcosa di davvero “diverso” dal solito anche con idee semplici e vincenti, usando una tecnica narrativa dove i sottotesti e le tematiche di gran rilievo abbondano.


Miglior Shooter (27 dicembre 2016)


DoomEsattamente ciò che tutti noi volevamo: un FPS iper-adrenalinico e brutale, capace di galvanizzare il giocatore grazie alla furia del suo feroce protagonista. Il titolo onora le proprie origini e le impreziosisce con delle aggiunte che semplificano sì la vita, ma contribuiscono a svecchiare una struttura che al giorno d'oggi non sarebbe stata apprezzata da tutti. Alla campagna longeva e zeppa di collezionabili si affianca un multiplayer sbilanciato ma tutto sommato passabile, che ricorderà ai giocatori di vecchia data i bei tempi di Unreal Tournament. Sicuramente il titolo incarna a pieno lo spirito di questo aneddoto: la violenza è la soluzione a tutti i tuoi problemi, se non è così è solo perché non ne hai usata abbastanza.


Miglior RPG (28 dicembre 2016)


Final Fantasy XV Dopo aver subito la trasformazione da Versus XIII a Final Fantasy XV, la nuova fantasia finale targata Square Enix è riuscita ad arrivare sul mercato e a rappresentare a tutti gli effetti una più che dignitosa ripartenza per una serie che pareva ormai entrata in un tunnel senza via d'uscita. Carico di grandi responsabilità e arrivato a un livello d'attesa enorme da parte dei fan, Final Fantasy XV è riuscito a sorprendere per le sue buone idee, offrendo un grande mondo da esplorare, una gran quantità di contenuti, un sistema di combattimento fresco, piacevole e dinamico, e una visione d'insieme che testimonia quanto Tabata e il suo team siano stati in grado di raccogliere la pesante eredità del passato.


Best Storytelling (29 dicembre 2016)


The Witcher 3: Blood & Wine Potrebbe passare alla storia come migliore espansione mai concepita per un videogioco: l'eroe, il mondo di gioco in cui si muove e la galassia di straordinari personaggi che gli gravitano attorno meritano ancora di essere esplorati e raccontati, soprattutto con questa passione e cura per i dettagli. CD Projekt, al di là della straordinaria qualità dei contenuti, andrebbe presa ad esempio da moltissime altre software house per l'amore tanto verso la sua creatura quanto per i giocatori: si tratta di un prodotto che può garantire anche una quarantina di ore, se sviscerato nella sua interezza, quasi come se fosse un gioco completo a sé stante. Blood and Wine è raccomandato non solo agli amanti della serie, ma anche per tutti coloro che amano i giochi di ruolo, la narrativa, i videogiochi ben fatti e i mondi di fantasia dentro i quali è un piacere immergersi.


E ora giungiamo alla fase finale con il podio per il tanto atteso GOTY. 
La community di Spaziogames ha così eletto. Ammettiamo che la distanza fra i vari titoli non è poi così ampia, ma comunque sufficiente da non richiedere uno spoglio più accurato delle schede a fronte di possibili brogli elettorali:

GOTY - Community Awards

1 - Uncharted 4 
2 - Final Fantasy XV
3 - Dark Souls 

Ora che è tutto finito diteci se siete d'accordo con le votazioni e quali sono state le vostre preferenze, magari genere per genere.
Con gli Awards per questo 2016 possiamo dire di aver concluso; ci rivediamo nel 2017, sperando di avere una lotta ancora più serrata per le prime posizioni con titoli ancora migliori a darsi battaglia.

0 COMMENTI