Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
MSI GTX 1050Ti

MSI GTX 1050Ti

La piccola ma non troppo di Nvidia

Recensione
A cura di del
Da fine ottobre Nvidia ha deciso di portare ben due nuove schede grafiche dedicate alla fascia medio-bassa sul mercato, ci stiamo ovviamente riferendo alla GTX1050 e GTX 1050Ti. Il chip su cui si basano è il medesimo, ovvero il GP107, che cerca di sfruttare le tecnologie della serie Pascal per ridurre ulteriormente i consumi e offrire prestazioni gratificanti per tutti coloro che puntano a giocare su pannelli FullHD o con titoli non particolarmente esigenti.
Abbiamo dunque recuperato un sample di MSI GTX 1050Ti, e l'abbiamo messo alla prova per verificare la bontà del prodotto, consapevoli che l'obiettivo primario era quello di spodestare le RX460 e RX470 dal loro attuale predominio in quella fascia di prezzo e di mercato. Intanto però iniziamo con l'elencarvi le specifiche:


Specifiche:
Graphics Engine: Nvidia GeForce GTX 1050Ti
Bus Standard: PCI Express x16 3.0
Tipo Memoria: GDDR5
Dimensione Memoria: 4096 MB
Interfaccia Memoria: 128-bit
Velocità Core Clock: 1341 MHz /1455 MHz
Velocità Memory Clock: 7000MHz
Schermi Massimi: 3
Supporto HDCP: 2.2
Consumi Energetici: 75W

Digital Maximum Resolution: 7680x4320
Display Output Resolution: 2560x1600
DirectX Supportata: 12
OpenGL Supportata: 4.5
Dimensioni (mm): 177x118x34
Peso: 330g


Prova d'utilizzo:
Sono rimasto piacevolmente colpito dalle potenzialità di questa scheda, piccolina nella forma ma molto buona nelle prestazioni. Per carità, sono altri i prodotti che segnano l'apice della serie 10 di Nvidia, ma questa non ha problemi a dire la sua e garantire alla risoluzione FullHD un buon rapporto tra potenza e ottimizzazione energetica. Questa scheda non richiede cavi 6pin per soddisfare l'esigenze del suo TDP ma prende tutta l'energia di cui ha bisogno direttamente dalla scheda madre. Ciò è ottimo in caso di case piccoli, dato che ci dà il vantaggio di non doverci ingegnare per far passare i cavi nelle fessure più remote della macchina e per evitare matasse e ingarbugliamenti vari con la cavetteria. La scheda stessa è piccolina e sebbene in altezza ricopra due slot PciEx, è davvero molto corta e non si estende con supporti aggiuntivi al di là della stessa. Solo un po' plastica del dissapatore supera le dimensioni standard, ma è tutto fuorchè invasiva. La ventola è singola ed è posizionata al centro della struttura in metallo sottostante. In questo modo il calore dissipato dalle lamelle verrà spinto via dal fronte e dal retro. Una soluzione classica, per una scheda che non dimostra particolari esigenze.
Durante il funzionamento da ufficio, nonostante la ventola non molto grossa, non abbiamo lamentato alcun tipo di rumori, tutti sommessi dalle varie altre ventole che presidiano la mia attuale configurazione. Al contrario, una volta in-game, è comparso un sordo rumore più calcato, ma per fortuna niente che possa realmente definirsi fastidioso. Intanto che il tempo passava, ho tenuto monitorate le temperature, che non si sono schiodate dai 64°. Il valore è stato rilevato all'interno di un case midtower ben aerato, ma comunque chiuso, quindi sufficientemente rappresentativo di una normale situazione di lavoro. Il valore è buono e permette anche un leggero overclock, anche se non essendo presente backplate o altre forme di dissipazione è meglio evitare, o comunque non esagerare soprattutto sulla memoria. Il boost delle frequenze viene mantenuto senza problemi e non ci sono rischi di finire con la scheda in throttling per il raggiungimento di temperature troppo elevate. La disponibilità di porte, tutte digitali, ci ha permesso di collegarla facilmente ai due monitor presenti sulla scrivania, uno in Displayport e l'altro Hdmi. Entrambi sono abilitati a trasmettere un segnale in 4K a 60Hz secondo gli standard più moderni.

Configurazione di prova: (CPU, Memoria, Memoria Secondaria)
CPU: i5 6400 (frequenze stock)
Memoria: 16GB DDR4 2400Mhz HyperX Fury
Memoria Secondaria: Samsung 750 EVO SSD 250GB

Benchmarks:
3Mark Firestrike FHD: 6467
Total War Warhammer: 52(MIN)/55(AVG) FPS
Shadow of Mordor: 56,9 FPS

The Witcher 3 Wild Hunt: 36 FPS
The Division: 37 FPS
Overwatch: 98 FPS


Dopo i benchmarks, si può agilmente dire che la RX 460 è stata ampiamente battuta mentre la RX470 rimane ancora troppo lontana. Il prezzo però di 170€ , a cui è possibile trovarla, rende la GTX 1050Ti un'appetitosa scelta in questa fascia, visto che in termini di prezzo, è di gran lunga inferiore alla seconda, ma di poco superiore alla prima.

VOTO: 4,5/5

La scheda proposta da MSI è un prodotto che non fatica a ritagliarsi il suo posto all'interno dell'attuale mercato, soprattutto considerato il prezzo a cui è proposta. Il target che vuole colpire sono i giocatori che hanno un pannello FULLHD e vogliono poterlo sfruttare con produzioni più o meno esigenti a patto di limare opportunamente la qualità (tarata comunque verso i settaggi più elevati) o di rinunciare a qualche FPS.

0 COMMENTI