Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
What's Up 24-30 ottobre

What's Up 24-30 ottobre

Le novità della settimana

Video Rubrica
A cura di del
 
Ci ritroviamo anche questo weekend per l'ultimo appuntamento del mese con What's Up On SpazioGames, la nostra video rubrica in cui facciamo il punto sulle novità più bollenti dei giorni appena trascorsi.Come sempre, cominciamo dal fronte delle notizie, passando poi a riepilogarvi le recensioni e le altre pubblicazioni di rilievo che avete trovate sulle nostre pagine da lunedì scorso.

Notizie della settimana
Partiamo con un tema al quale i videogiocatori si trovano spesso legati, loro malgrado: l'associazione tra videogame e violenza. Intervistato in merito, il celebre John Romero, noto sopratutto per i suoi lavori su Doom, ha espresso il suo punto di vista, dando un po' voce a tutti gli appassionati di videogiochi. Secondo Romero, infatti, i videogiochi sono figli della nostra cultura, e non contrario. Non è un problema di contenuti dell'intrattenimento o del giocatore, ma delle armi in sé, di come ci si accede. Romero ha anche fatto notare che sebbene videogiochi con gli stessi contenuti siano accessibili in tutto il mondo, nei diversi Paesi ci sono manifestazioni di violenza molto diverse tra loro. Sarà bene pensarci su, insomma, prima dei prossimi strali che additeranno i videogiocatori come potenziali assassini.
Rimaniamo a cavallo tra il mondo reale e quello virtuale per svelarvi che Watch_Dogs 2 includerà, nella sua riproduzione di San Francisco, anche una parodia di Donald Trump: il candidato repubblicano alla Casa Bianca non sarà rappresentato direttamente, ma nel gioco potremo trovare affissi dei manifesti inconfondibili che lo canzoneranno. Succederà qualcosa di simile anche a Kinect, che nella sua prima versione aveva problemi a tracciare i movimenti delle persone di colore: il nostro protagonista Marcus, a sua volta, si ritroverà ad avere a che fare con l'IA di un'auto che non vorrà saperne di individuarlo.
Non può mancare una nuova parentesi su Nintendo Switch: la casa di Kyoto ha voluto precisare nuovamente che i gameplay visti nel trailer di anteprima sono stati applicati in post-produzione sulla console e sul televisore presente—una scelta abituale, visto che tramite la solita ripresa si riuscirebbe a stento a vedere cosa sta venendo trasmesso sul monitor. Si tratta di materiali che dovevano solo dare l'idea del funzionamento e della filosofia della console ibrida. In merito ai giochi che si sono visti, però, la compagnia continua a mantenersi nel silenzio più assoluto, facendo sapere che annuncerà i videogiochi in arrivo su Switch solo quando la release sarà più vicina. L'appuntamento, fissato nei giorni scorsi, è per il 13 gennaio, quando in una diretta dedicata scopriremo prima di tutto il prezzo e la data d'uscita precisa della piattaforma. Nel frattempo, il presidente Kimishima ha già svelato che la casa di Kyoto si aspetta di distribuire al lancio almeno 2 milioni di Switch.
Piccolissime novità anche per l'altro annuncio caldo della scorsa settimana, quello di Red Dead Redemption 2: mentre i lavori sul gioco proseguono in vista dell'uscita nel prossimo autunno, Take-Two sta già spendendo parecchi soldi per la promozione. I passaggi televisivi del trailer di annuncio, infatti, sono già andati a costare $1 milione. Immaginiamo a quali esborsi la compagnia sarà disposta ad arrivare via via che l'uscita del gioco si farà più prossima.
Segnaliamo anche ai nostri lettori interessati al gioco che The Tomorrow Children, disponibile su PS4 dallo scorso 6 settembre, è già arrivato ad un momento di svolta: il titolo è infatti passato ad un modello free-to-play, il che significa che potete scaricarlo senza esborsi su PlayStation Store. È passato al free-to-play, come sapete, anche Evolve, che però ora sembra essere finito definitivamente in archivio per Turtle Rock Studios: la software house ha infatti annunciato che il supporto per il gioco è terminato e che non ci saranno quindi più aggiornamenti né nuovi contenuti. Il gioco era uscito originariamente nel febbraio 2015 ed era diventato free-to-play solo su PC lo scorso luglio.
Abbiamo parlato anche di un rumor parecchio interessante relativo a GTA Online: secondo voci di corridoio, infatti, Rockstar starebbe pensando di introdurre, in un piano quadriennale, alcune città ben note agli appassionati della serie. Le indiscrezioni parlano di Liberty City a settembre 2017, Las Venturas e San Fierro a ottobre 2018 e Vice City intorno al 2020. Ovviamente, prendete con le pinze queste informazioni fino a prova contraria.
Arriva una buona notizia da Resident Evil VII, che a quanto pare non dovrebbe subire ritardi sulla tabella di marcia: i lavori sul videogioco sono infatti completi al 90%, in linea con l'uscita fissata per il prossimo 24 gennaio. Segnaliamo anche ai nostri lettori che il gioco sarà ufficialmente doppiato in italiano. Buone nuove anche dal fronte Finsl Fantasy XV, dal momento che Square Enix ha annunciato che il gioco, dopo i suoi tempi di sviluppo notevoli, è ufficialmente entrato in fase gold. Il titolo è quindi completo e sta vedendo la masterizzazione delle sue prime copie, in vista dell'uscita del 29 novembre su PS4 e Xbox One.
Chiudiamo con le nuove tecnologie in arrivo sia in casa Microsoft che in casa Sony: la prima ha annunciato che nel 2017 arriveranno una serie di visori per la realtà virtuale compatibili con Windows e a partire da $299. Questi ultimi saranno realizzati da partner come HP, Acer, Lenovo, Dell e Asus, e dovrebbero consentire una VR più accessibile per tutte le persone interessate. Sony, invece, ha presentato i controller pro di terze parti per la sua PS4: si tratta di Raiju firmato Razer e di Revolution targato Nacon. Trovate tutti i dettagli tecnici su entrambi dando un'occhiata alla nostra notizia dedicata.

Recensioni della settimana
Abbiamo recensito prima di tutto World of Final Fantasy, che abbiamo apprezzato per il suo battle system e per la sua immensità, anche se i ritmi sono lenti e alcune meccaniche risultano sbilanciate (Voto 8,0). Se ai giochi di ruolo e agli adorabili personaggi chibi preferite gli insulti, vi abbiamo parlato anche di Oh...Sir! The Insult simulator, che senza prendersi troppo sul serio vi fa divertire, anche in multiplayer, a mandare un po' di accidenti a destra e a manca. Peccato sia solo in inglese e il vocabolario sia limitato (Voto 7,0). Per quanto riguarda Farming Simulator 17, invece, siamo tornati sui campi virtuali trovando che si tratti della miglior simulazione agricola sul mercato, anche se il multiplayer zoppica e c'è qualche problema tecnico (Voto 8,0).
Tempo della review anche per Batman: Return to Arkham, con Arkham City e Arkham Asylum che sono ancora degli ottimi titoli, anche se ci sono problemi di frame rate (Voto 7,5). Viking Squad, invece, riesce a divertire con le sue dinamiche roguelike e risulta appagante, anche se il sapore di già visto è forte (Voto 7,0). Uno dei giochi più attesi della settimana era invece Sid Meier's Civilization VI, che è risultato quasi eccellente in tutti gli aspetti: la nuova fatica di Firaxis propone tante novità, si velocizza senza perdere profondità, la colonna sonora e la direzione artistica sono meravigliose e la sindrome da ancora un turno è più forte che mai, anche di fronte ad una IA non sempre brillante (Voto 9,0). In merito a Exist Archive, invece, il sistema di combattimento del gioco di ruolo è ben fatto, dinamico e intenso, e si affianca ad una componente artistica brillante. Peccato per le fasi ripetitive per l'eccessivo backtracking (Voto 7,0). Infine, momento del verdetto per Ashes of Ariandel, nuovo DLC di Dark Souls III, che abbiamo apprezzato per la splendida boss fight finale e l'ottimo level design, anche se a tratti ci sono fin troppi nemici (Voto 7,5).


Rubriche, anteprime, live e speciali
Nei nostri speciali, vi abbiamo parlato delle novità di Rocket League, della nuova famiglia di MacBook Pro e della serie animata Skylanders Academy. Da non perdere, il sesto episodio della nostra retrospettiva di Metal Gear, questa volta dedicato a Peace Walker. Nelle anteprime, invece, ci siamo occupati di Space Hulk: Deathwing, di Battlerite e di Expedition Vikings. Infine, immancabile, la replica del Q&A, questa volta  con Valthiel e la sottoscritta.

Dopo i fuochi d'artificio dei giorni scorsi, settimana molto più calma, con tante piccole novità ma nessuna veramente col botto. In attesa di notizie più bollenti, però, non perdete i nostri numerosi articoli e le recensioni della settimana.
SpazioGames vi augura buon fine settimana!

0 COMMENTI